IVREA - Dipendenti della Vodafone spediti a Milano: protesta

| Domattina si svolgerà di fronte alla sede della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino, un presidio di lavoratori

+ Miei preferiti
IVREA - Dipendenti della Vodafone spediti a Milano: protesta
Domattina, lunedì 3 luglio, dalle 9.30 alle 13.00 si svolgerà di fronte alla sede della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino, un presidio di lavoratori Vodafone della sede di Ivrea contro il trasferimento collettivo di 19 lavoratrici e lavoratori dalla sede di Ivrea alla sede di Milano a partire dal prossimo 10 luglio. Alle 11 nel corso del presidio verrà effettuata una conferenza stampa alla quale parteciperanno l'Onorevole Giorgio Airaudo (Sinistra Italiana), i Consiglieri Regionali Francesca Frediani (M5S) e Marco Grimaldi (SEL), il Segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Ezio Locatelli.
 
"Si tratta a nostro giudizio di trasferimenti discriminatori e ritorsivi che sono l'ultimo capitolo, in ordine di tempo, di una vicenda che dal 2007 ad oggi ha visto il colosso multinazionale delle TLC accanirsi contro un folto gruppo di lavoratori di varie sedi italiane", dicono i sindacalisti Cobas.
 
Chi sono i 19 lavoratori ceduti?
 
-4 lavoratrici con prescrizioni mediche che ne sanciscono l'inidoneità, talvolta solo parziale, alla risposta telefonica;
-15 lavoratrici e lavoratori reintegrati a marzo 2016 sulla scorta di una sentenza della magistratura nella causa promossa contro la cessione di ramo di impresa operata da Vodafone nel 2007, tutti tesserati all'organizzazione sindacale Cobas del lavoro Privato, tra cui due rappresentati sindacali eletti lo scorso anno.
 
Verso Milano confluiranno reintegrati e persone con problemi di salute da tutte le sedi del centro nord Italia; verso analogo polo da creare nell'Italia centro-meridionale, confluiranno reintegrati e persone con problemi di salute da tutte le sedi del centro-sud. "Si prospetta quindi uno scenario a nostro parere apocalittico con lavoratrici e lavoratori che migrano da una regione all'altra di Italia verso due centri costituiti ad hoc per accogliere unicamente coloro che presentano queste due determinate caratteristiche", dicono dal sindacato.
Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandro Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
Non sarà rinnovato il contratto con la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento. Dopo tre anni le strisce torneranno bianche
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore