IVREA - «Giochiamo Insieme al Parco», un progetto ispirato all'ex sindaco di Bogotà

| È importantissimo che i bambini, il futuro delle nostre comunità, abbiano sempre un occhio di riguardo per i beni della collettività e per l'ambiente che ci circonda

+ Miei preferiti
IVREA - «Giochiamo Insieme al Parco», un progetto ispirato allex sindaco di Bogotà
"Grazie a questo progetto, potranno essere trasmesse utilizzando i parco-giochi cittadini e coinvolgendo i bambini con attività ludiche, importanti nozioni atte a stimolare il senso civico nei soggetti più giovani della nostra comunità. È importantissimo che i bambini, il futuro delle nostre comunità, abbiano sempre un occhio di riguardo per i beni della collettività e per l'ambiente che ci circonda. Grazie agli operatori dell'Associazione Cor et Amor verrà presentato quindi un progetto nuovo per la nostra città che quest'anno vedrà la partecipazione delle classi terze della scuola primaria. Proprio perchè riteniamo lodevole l'iniziativa invitiamo i bambini di tutte le età a partecipare alle due giornate organizzate in collaborazione con altre due associazioni preziose ed attive sul nostro territorio” dichiara l’assessore Povolo.

L’11 Marzo prenderà il via ad Ivrea il progetto “Giochiamo Insieme al Parco Giochi”, promosso dall’Assessorato all’Istruzione, grazie all’Assessore Giorgia Povolo, in collaborazione con l’ “Associazione Culturale Cor et Amor”, presieduta da Luca Nardi. Quest’ultima si occupa di promuovere la cultura della gentilezza, sia a livello locale che nazionale, impiegando il gioco come canale comunicativo, rivolgendo particolare attenzione ai bambini ed agli adulti che li circondano. Il progetto vede coinvolti inoltre gli Istituti Comprensivi Ivrea 1 ed Ivrea 2 a cui fanno riferimento le 8 classi terze delle scuole primarie partecipanti, oltre alle associazioni Bellavista Viva e Serra Morena. “Giochiamo Insieme al Parco Giochi” è un progetto di cittadinanza attiva, che si ispira ad un esperimento sociale che ha avuto un grande successo a Bogotà nel 1995, grazie alla lungimiranza dell’allora Sindaco Antanas Mockus. Bogotà era una città difficile e pericolosa: Mockus ottenne uno straordinario cambiamento sociale, attraverso un approccio pedagogico, con clown, ironia e la partecipazione convinta dei cittadini. Una delle azioni sociali che intraprese per coinvolgere i propri cittadini a prendersi cura della propria città, fu quella di inviargli a casa una cartolina, con sopra riportato un “mi piace” da un lato ed un “non mi piace” dall’altro. Gli abitanti di Bogotà furono quindi invitati a portarla sempre con sé e mostrare il mi piace quando assistevano a comportamenti positivi, oppure il “non mi piace” a quelli negativi. Il risultato fu un cambiamento del modo di pensare degli abitanti di Bogotà, con una ricaduta positiva sulla qualità della vita di tutti i cittadini. Lo stesso principio sarà proposto nell’ambito del progetto “Giochiamo Insieme al Parco Giochi”, responsabilizzando oltre 180 bambini e le loro famiglie a prendersi cura dei parchi giochi cittadini. Nel mese di marzo i contenuti del progetto saranno introdotti a scuola, sotto forma ludica, ai bambini delle classi eporediesi aderenti, mentre ad aprile le famiglie degli alunni coinvolti, parteciperanno ad un incontro a scuola, in cui i bambini condivideranno coi propri genitori quanto appreso nel primo incontro, giocando insieme. Al termine saranno consegnate a tutte le famiglie le cartoline con sopra stampati da un lato un emoji sorridente, che fa un “mi piace” e dall’altro un emoji triste con un “non mi piace”. Le famiglie saranno invitate ad usare queste cartoline durante il mese di maggio, quando si recheranno ai parchi giochi cittadini, valorizzando con gli emoji sorridenti i comportamenti positivi (come buttare le carte nel cestino, condividere un gioco con un altro bambino) dei fruitori e invitando gli stessi a riflettere, con gli emoji tristi, qualora compiano azioni da migliorare (ad esempio buttare le carte a terra, usare in malo modo il parco giochi). Per le famiglie eporediesi che volessero partecipare al progetto, con figli di altre età rispetto alle classi coinvolte, potranno farlo partecipando domenica 31 marzo al pomeriggio al 1° incontro introduttivo che si svolgerà nell’ambito della “Festa di Primavera” organizzata dall’Associazione Serra Morena, alla Polveriera. Successivamente al 2° incontro, in cui saranno consegnate le cartoline, che si svolgerà il 28 aprile, si potrà scegliere se partecipare al mattino all’incontro organizzato a Bellavista, con Bellavista Viva, oppure a quello pomeridiano alla Polveriera con l’associazione Serra Morena. Durante il progetto i bambini e le famiglie proporranno delle regole per un corretto utilizzo del parco giochi, che dopo essere state selezionate dalle stesse, saranno poi presentate all’Amministrazione Comunale, che avrà la facoltà di adottarle per la regolamentazione per l’utilizzo responsabile dei parchi giochi cittadini.

Tra i benefici attesi per la Città di Ivrea: utilizzo corretto e più sicuro da parte dei fruitori dei parchi giochi, favorendo la prevenzione di possibili incidenti, oltre a tutelare l’integrità degli stessi nel corso del tempo. L’educazione a tenere pulito ed in ordine i parchi giochi, consentirà di valorizzare il decoro cittadino; per le famiglie sarà quindi più piacevole frequentarli. Sensibilizzare i bambini e le loro famiglie ad un utilizzo consapevole dei parchi giochi potrà innescare un effetto domino che attraverso il buon esempio condizioni positivamente tutti i cittadini ad un uso più responsabile degli spazi pubblici. Progetti analoghi saranno proposti anche nei Comuni di Bollengo e Chiaverano.

Politica
DOMENICA AL VOTO - Come si vota per le Elezioni Regionali del Piemonte - VIDEO
DOMENICA AL VOTO - Come si vota per le Elezioni Regionali del Piemonte - VIDEO
Quattro candidati alla presidenza: Giorgio Bertola del Movimento 5 Stelle, Alberto Cirio del centrodestra, Sergio Chiamparino del centrosinistra e Valter Boero del Popolo della Famiglia. Una trentina i canavesani in corsa per il consiglio
FERROVIA CANAVESANA - Trenitalia manderà definitivamente in pensione le vecchie littorine
FERROVIA CANAVESANA - Trenitalia manderà definitivamente in pensione le vecchie littorine
L'Agenzia per la Mobilità Piemontese ha comunicato l'aggiudicazione provvisoria del servizio a favore di Trenitalia che ha presentato un'offerta che garantisce più collegamenti, maggiori servizi e massima integrazione ferro-gomma
RIVAROLO - Il confronto tra i candidati a sindaco: 10 domande sul futuro della città - FOTO e VIDEO
RIVAROLO - Il confronto tra i candidati a sindaco: 10 domande sul futuro della città - FOTO e VIDEO
Un confronto all'insegna del fair-play. Fatto di scambi di battute, opinioni ma, soprattutto, di progetti per la Rivarolo del futuro. E' quanto emerso martedì, in sala Lux, al termine del confronto tra i candidati a sindaco promosso da QC
CANDIA CANAVESE - Riapre il centro visitatori del parco naturale
CANDIA CANAVESE - Riapre il centro visitatori del parco naturale
Il Centro visite e punto di accoglienza del lago di Candia, inaugurato nel 2002, si trova nella parte nord dell'area protetta
CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo
CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo
Incontro a Colleretto Giacosa per capire lo stato dell'arte del territorio Canavesano e come recuperare il digital divide
VOLPIANO - Consulenze gratuite alle imprese, un incontro pubblico
VOLPIANO - Consulenze gratuite alle imprese, un incontro pubblico
Incontro martedì 28 maggio alle 20.45 nella sala polivalente del Comune in collaborazione con l'Unione Industriale di Torino
BUSANO-IVREA - Fiom primo sindacato in Dayco e Siderforge Rossi
BUSANO-IVREA - Fiom primo sindacato in Dayco e Siderforge Rossi
«Due importanti risultati che confermano quanto la Fiom è presente nel mondo del lavoro» commenta Fabrizio Bellino
AGLIE' - Via ai lavori per la rotatoria definitiva all'ingresso del paese
AGLIE
Nel mese di aprile 2017, dopo numerosi incidenti, era stata realizzata una rotatoria provvisoria con i new-jersey in polietilene
RIVAROLO - E' nata la «Banca del Tempo del Canavese»
RIVAROLO - E
La sua creazione nasce dal desiderio dei soci fondatori di creare una rete di rapporti e di supporti tra persone ma anche tra enti ed associazioni
VOLPIANO - L'acqua gasata si pagherà anche con la carta di credito
VOLPIANO - L
Gli utenti potranno fare uso delle SmartCard in loro possesso fino all'esaurimento del credito, compresi i 4 euro di cauzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore