IVREA - I consiglieri di Viviamo Ivrea contro il «pensiero unico»

| «Nella seduta del 29 novembre il Consiglio Comunale è stato nuovamente mortificato dal comportamento della maggioranza»

+ Miei preferiti
IVREA - I consiglieri di Viviamo Ivrea contro il «pensiero unico»
Riceviamo e pubblichiamo dalla Lista civica Viviamo Ivrea
 
Nella seduta del 29 novembre il Consiglio Comunale di Ivrea è stato nuovamente mortificato dal comportamento arrogante dell'esecutivo e della maggioranza che lo sostiene. Dopo il Sindaco che, solo poco tempo fa, non ha messo in atto quanto richiesto dal parlamentino eporediese (la revoca del Presidente della Fondazione Guelpa), per la seconda volta in questo mandato amministrativo alcuni componenti della maggioranza non hanno permesso al consigliere Comotto di Viviamo Ivrea di proseguire in un suo legittimo intervento sull'ultima variazione di bilancio. Dopo la presentazione di tale variazione effettuata dal Sindaco, per l'incredibile assenza dell'assessore al Bilancio, e anche questa non è la prima volta, Comotto ha sviluppato un ragionamento che partendo dai numeri variati metteva in luce, secondo la sua analisi, le criticità più volte manifestate da questo esecutivo toccando le politiche del lavoro e del commercio, l'insufficienza di risorse per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, il continuo utilizzo di risorse su opere non prioritarie.
 
Dopo un primo giro di interventi di altri consiglieri e del Sindaco, il rappresentante di Viviamo Ivrea, come previsto dal Regolamento del Consiglio Comunale, ha ripreso la parola per una replica ed appena iniziato il suo intervento i consiglieri di maggioranza Perinetti e Dulla, come già accaduto altre volte, lo hanno interrotto con veemenza e senza giustificazione alcuna senza che la Presidenza stigmatizzasse questo comportamento. A quel punto il consigliere di Viviamo Ivrea, reputando lesi i propri diritti di consigliere comunale, senza che le massime cariche istituzionali presenti (Presidente del Consiglio e Sindaco) prendessero una posizione in merito a questo episodio di indebita prevaricazione, ha deciso di abbandonare l'aula in segno di protesta.
 
"Non è la prima volta che accade un fatto del genere e cioè che un Consigliere comunale di minoranza, nel pieno rispetto delle sue prerogative, venga zittito da un comportamento squadrista di alcuni componenti della maggioranza” sostiene Comotto e continua dicendo: “Entrando a far parte del Consiglio Comunale di una città come Ivrea pensavo di trovare un clima fattivo e rispettoso del pensiero altrui e invece qui se non ci si allinea al volere della maggioranza a marchio PD si diventa nemici da abbattere a qualunque costo indipendentemente dalle riflessioni che si cerca di apportare al dibattito. Non importano i contenuti, che molto probabilmente chi ha sollevato la gazzarra non ha nemmeno letto, ciò che importa è cercare di smontare in maniera aprioristica le tesi di chi mette il dito nella piaga di un'Amministrazione ingessata e inefficace”. E chiude con amarezza: “Se in un mio intervento dico qualcosa di non corretto nulla vieta di smentire ciò che dico in maniera puntuale. Credo questo sia il metodo più corretto e democratico di discutere. Quando invece si cerca, come accade qui, di zittire il proprio avversario politico, nel silenzio delle istituzioni, facendosi forti della propria maggioranza per imporre il proprio pensiero, reputandolo l'unico degno di attenzione, vuol dire che la storia non ci ha insegnato nulla. Purtroppo qualcuno sta tentando di “normalizzare” questo modo di intendere la politica mettendo a rischio la libertà di pensiero dei cittadini che è un valore imprescindibile in una Democrazia e noi non possiamo e non dobbiamo accettarlo”.
Politica
CASTELLAMONTE - Sant'Antonio al voto il prossimo otto novembre
CASTELLAMONTE - Sant
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate entro le 17.30 di giovedì 25 ottobre
LEINI - Il sindaco Gabriella Leone incontra gli ipovedenti - VIDEO
LEINI - Il sindaco Gabriella Leone incontra gli ipovedenti - VIDEO
Mercoledì il sindaco ha ricevuto una delegazione di cittadini disabili visivi dell'Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti
CANAVESE - «Più soldi per gli infermieri che saltano il riposo»
CANAVESE - «Più soldi per gli infermieri che saltano il riposo»
Si è svolto venerdì l'incontro tra i vertici dell'Asl To4 e le organizzazioni sindacali, sugli argomenti concordati in Prefettura a luglio
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
TURISMO - Erbaluce, Canavese e Carema in bella mostra nelle residenze Reali sabaude del Piemonte
Presentato l'accordo triennale che il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude ha recentemente raggiunto con la Città Metropolitana e la Strada Reale per la promozione e la vendita dei vini DOC di torinese e Canavese
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
LEINI - Camminare fa bene: nasce il gruppo di «Nordic Walking»
Si è già costituito un gruppo di persone intenzionate ad avviare la pratica di questa disciplina anche sul territorio leinicese
CUORGNE' - Nuova vita per il centro anziani a villa Filanda
CUORGNE
Nelle ultime due settimane sono stati completati i lavori di ammodernamento della sede, realizzati dai soci dell'associazione
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
MAPPANO - Il Comune cerca soluzioni per il traffico sulla Sp 267
Parte uno studio sullo «stradone» che analizzerà la quantità, la qualità, la tipologia e l'incidentalità del traffico che passa in paese
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
PONTE PRETI - Città metropolitana contro Bozzello: «Basta inaccettabili allarmismi» - FOTO
«Mentre i nostri tecnici lavorano, stanno purtroppo continuando una serie di inaccettabili allarmismi sulle condizioni del Ponte Preti, che paventano emergenze e soprattutto sconfinando senza alcun titolo nè competenza in mansioni tecniche»
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
VOLPIANO - Crisi Comital: Di Maio convoca un tavolo il 29 ottobre
Il Ministro aveva annunciato il tavolo già la scorsa settimana, dopo un confronto con gli operai in presidio a Rivarolo Canavese
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore