IVREA - I lavoratori di Comdata su Report di Rai Tre. Risponde la Uil

| La UILTemp Piemonte condivide le ansie e le istanze presentate coraggiosamente in prima persona da alcuni dei dipendenti in tv

+ Miei preferiti
IVREA - I lavoratori di Comdata su Report di Rai Tre. Risponde la Uil
A seguito della messa in onda del servizio sulle condizioni di lavoro in somministrazione (lavoratori dipendenti delle Agenzie per il Lavoro) presso Comdata di Ivrea, trasmesso lunedì 23 ottobre, dalla nota trasmissione televisiva di Rai Tre "Report", la UILTemp Piemonte condivide le ansie e le istanze presentate coraggiosamente in prima persona da alcuni di loro. Precisa l'impegno della categoria nella tutela dei diritti, nel proseguire l'azione, da tempo svolta per costruire una stabilità lavorativa e soprattutto restituire dignità delle condizioni di lavoro, oggi messa a dura prova.

Come si è concretizzata l'azione di rappresentanza della Uiltemp? «Da anni l'azienda Comdata utilizza la somministrazione del lavoro per gestire i cosiddetti "picchi" di lavoro - dichiara la Segretaria Generale della Uiltemp Piemonte, Anna Maria D'Angelo - in questo periodo si è cercato di lavorare con le Agenzie per il Lavoro per costruire una maggiore qualità di condizione all'interno dell'impresa utilizzatrice. Nonostante il nostro impegno unitario, Comdata non ha dato né a noi, né alle aziende fornitrici, una possibilità di confronto sui temi denunciati direttamente dai lavoratori. Lavoratori che siamo stati costretti ad incontrare in assemblea fuori dal plesso aziendale, unico caso in Italia».

La flessibilità e l'andamento del mercato del lavoro globale costringono le aziende a richiedere, per essere competitive, condizioni lavorative "sospinte", come si possono superare questa difficoltà? «Siamo consapevoli che le "regole" del mercato globale  soprattutto nell'ambito dei servizi e della logistica mettono in forte competizione i lavoratori e le condizioni di lavoro, spesso insostenibili, sono una conseguenza dell'organizzazione del lavoro stesso. In questa catena tutti si è sotto ricatto occupazionale: le imprese, le istituzioni e i più vulnerabili, se non esclusi, i lavoratori. Dovremmo cercare risposte normative a livello europeo affinché le multinazionali rispettino le regole. Come ha avuto modo di sostenere il nostro segretario nazionale Carmelo Barbagallo il 60% degli scambi commerciali internazionali è regolamentato da accordi tra Stati che tutelano gli interessi degli investitori privati a scapito di quelli dei lavoratori. Come sindacato europeo, chiediamo che in quelle intese e nei negoziati europei siano codificati diritti esigibili su lavoro, salute, ambiente».

Tornando alla situazione eporediese, che non è rappresentata solo dal caso Comdata, è di questi giorni la notizia della sentenza che ha dato ragione ai lavoratori di Vodafone trasferiti ingiustamente a Milano, come intendete muovervi?
«Rispondo, riprendendo l'ultimo vocabolo, "muoversi", noi siamo il movimento del lavoro organizzato a livello confederale, quindi metteremo tutti a confronto, seduti intorno alla questione che riguarda il settore e non solo. La domanda a cui noi cercheremo di rispondere è: come cambiamo le regole del gioco affinché in questo spazio non prosperino solo i soggetti “forti” - conclude la D'Angelo – ma, tutti gli attori che contribuiscono a costruire il profitto in un'ottica contributiva e redistributiva della ricchezza. Rispondo anche ad una domanda che potrebbe sorgere spontanea, quando? Presto, molto presto». (S.i.)

Dove è successo
Politica
CAREMA - I vigneti di Canavese e Valle d'Aosta uniti per il turismo
CAREMA - I vigneti di Canavese e Valle d
Il progetto è stato presentato nella sede dell'assessorato all'agricoltura e risorse naturali della Regione Valle d'Aosta
VOLPIANO - David Puente al lavoro contro bufale e fake news
VOLPIANO - David Puente al lavoro contro bufale e fake news
Ospite del festival «I luoghi delle parole» il blogger ha indicato le tipologie più pericolose di bufale che circolano su Internet
IVREA-ALBIANO - Mediapolis: Legambiente se la prende con il Pd
IVREA-ALBIANO - Mediapolis: Legambiente se la prende con il Pd
Il circolo Legambiente Dora Baltea esprime perplessità sulle parole del nuovo segretario del Partito Democratico di Ivrea
BELMONTE - Primo passo avanti della Regione per salvare santuario e Sacro Monte, patrimonio Unesco
BELMONTE - Primo passo avanti della Regione per salvare santuario e Sacro Monte, patrimonio Unesco
La Regione garantisce massimo impegno per salvare Belmonte, uno dei simboli del Canavese. Se ne è discusso anche in consiglio regionale dopo l'ordine del giorno presentato dal consigliere Valentina Caputo
CANAVESE - Le Lega Nord torna a chiedere il referendum
CANAVESE - Le Lega Nord torna a chiedere il referendum
«Chiamparino, se ci sei batti un colpo», dice il segretario del Carroccio, Cesare Pianasso, sollecitando la Regione
RIVAROLO - Al Vallesusa ufficio pubblico ma strada privata... FOTO
RIVAROLO - Al Vallesusa ufficio pubblico ma strada privata... FOTO
Lo strano caso dell'ex cotonificio. Da qualche giorno affissi i cartelli: «Strada privata: rallentare, attenzione buche»
IVREA - Striscione sulla sede di Comdata contro i sindacati: dura reazione di Rifondazione Comunista
IVREA - Striscione sulla sede di Comdata contro i sindacati: dura reazione di Rifondazione Comunista
Uno striscione dal testo piuttosto pesante contro i sindacati è stato affisso l'altra sera dal gruppo «Rebel Firm» di Ivrea. Oggi è arrivata la risposta del circolo di Rifondazione. Lo striscione ha coperto la scritta «Olivetti»
IVREA - Un appello per la messa al bando di tutte le armi nucleari
IVREA - Un appello per la messa al bando di tutte le armi nucleari
Diverse associazioni eporediesi hanno presentato l'appello al Comune di Ivrea chiedendo che l'Italia aderisca al Trattato ONU
OZEGNA - Parte da Bartoli la battaglia contro il caro-rifiuti
OZEGNA - Parte da Bartoli la battaglia contro il caro-rifiuti
Il sindaco rivendica per i Comuni più possibilità di scelta ed è intenzionato a far approdare la discussione in regione
LEINI - Bollette Tari: «Il Comune non applica tributi aggiuntivi»
LEINI - Bollette Tari: «Il Comune non applica tributi aggiuntivi»
«Il Comune non ha applicato il tributo sulla parte variabile relativa alle pertinenze degli immobili» dicono da palazzo civico
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore