IVREA - Il bilancio e gli auguri del sindaco Carlo Della Pepa

| Il primo cittadino auspica una volontà di costruire una città e una società migliore rispettosa delle persone e della natura

+ Miei preferiti
IVREA - Il bilancio e gli auguri del sindaco Carlo Della Pepa
«Le ultime vicende elettorali e politiche, non solo italiane, aprono scenari in qualche modo preoccupanti. Al di là di queste personali considerazioni, è innegabile che si stia aprendo in Italia e nel mondo un periodo di crisi politica (con quella economica ci conviviamo già da alcuni anni) e di cambiamento. E Ivrea, in questo contesto, non è certo un’isola felice ma vive e respira le stesse preoccupazioni e le stesse tensioni. Responsabilità di chi amministra è individuare e condividere una strada per affrontare e possibilmente superare le difficoltà e le paure consentendo a tutti di vivere responsabilmente in libertà
cercando di realizzare il proprio progetto di vita.
 
Da sempre abbiamo sostenuto che anche per un’amministrazione comunale è necessario sviluppare una politica scolastica e culturale, non solo perché avere un bagaglio culturale adeguato aiuta ad affrontare le sfide quotidiane, ma anche perché sempre di più la cultura è motore economico dei territori. Nel corso del 2017 l’UNESCO valuterà i documenti presentati per il riconoscimento di Ivrea come bene dell’umanità in quanto “Città industriale del XX Secolo”. Per molti motivi si tratta di un’occasione importantissima per il nostro territorio. Come abbiamo sempre affermato, non vuole essere uno sterile rimpianto della storia industriale del nostro territorio, bensì la valorizzazione e presentazione al mondo di un’impostazione diversa del modo di produrre, di innovare, di rapportarsi alla città, di promuovere la crescita personale e culturale dei lavoratori. Idee e prassi quanto mai attuali e moderne. Inoltre, con questa candidatura, vorremmo attrarre, nei circa 70.000 mq di spazi inutilizzati, nuove aziende, professionisti, artigiani, e questo non per fare un piacere alle proprietà immobiliari, ma per fornire occasioni di lavoro ai nostri cittadini.
 
Nel piccolo del nostro ambito comunale spetta a noi la sfida della conservazione e della valorizzazione del territorio. In questi anni sono state fatte molte azioni, dalle più semplici come le piantumazioni, alle più strutturate come la realizzazione di un depuratore delle acque al servizio di oltre 30.000 cittadini. In questi giorni è partito, inoltre, l’iter per la variante strutturale al piano regolatore. È nostro obiettivo rivedere a fondo lo strumento che regola la gestione e la trasformazione di Ivrea, rispondendo alle numerose istanze dei cittadini e volendo ulteriormente favorire il recupero dell’esistente, preservando e valorizzando il nostro bel territorio.
 
La nostra città è anche chiamata a rispondere ad un fenomeno epocale quali i flussi di persone che scappando dalla povertà e dalle guerre approdano in Europa. Penso che sia un nostro dovere accoglierle e aiutarle nel cammino dell’integrazione senza sconti sulle regole di convivenza civile, ma anche senza scadere in analisi superficiali e demagogiche. A questo proposito ringrazio tutte le associazioni che, con atteggiamento collaborativo e costruttivo, hanno messo a disposizione risorse, intelligenze e idee.
 
In questi anni abbiamo inoltre risposto positivamente alla sfida di mantenere servizi di qualità per i cittadini contenendo i costi. Nei prossimi mesi, in accordo con la Regione e con Trenitalia, insisteremo ancora di più perché venga migliorato il servizio ferroviario consentendo sia agli eporediesi di raggiungere Torino, Milano e il resto del territorio in un tempo ragionevole e con un mezzo meno inquinante, sia ai turisti di arrivare in numero sempre maggiore nella nostra città. La sfida del miglioramento della qualità  amministrativa passa anche attraverso il lavoro coordinato del comune con le municipalità vicine. In quest’ottica deve essere letta la costituzione dell’Unione dei Comuni dell’Eporediese con Banchette, Cascinette, Fiorano e Montalto.
 
Auguro a tutte le Cittadine e i Cittadini di poter trascorrere le giornate natalizie in serenità non dimenticando certamente i problemi, ma prendendo coscienza di poterli affrontare singolarmente e collettivamente con la volontà di costruire una città e una società migliore rispettosa di tutte le persone e della natura». 
 
Carlo Della Pepa
Sindaco di Ivrea
* tratto dal nuovo numero del notiziario Ivrea in Comune - Dicembre 2016.
Dove è successo
Politica
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
RIVABANCA - I soci di Alba hanno approvato la fusione con Rivarolo e Rivara: si rafforza la Banca del Canavese
Ospite d’eccezione all'assemblea il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che ha assistito, oltre al via libera alla fusione con RivaBanca, anche al voto favorevole per l'ingresso di Banca d'Alba e del Canavese in Iccrea
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
ECONOMIA - Lo sviluppo del Canavese (ri)parte da 113 progetti: è il nuovo Piano di Sviluppo. Ora si cercano i soldi
Il Piano di Sviluppo del Canavese, presentato a Colleretto Giacosa, poggia su cinque assi tematici: Industria e attività produttive, Infrastrutture e trasporti, Formazione e istruzione, Turismo cultura e sport, Sanità e welfare
OZEGNA - Grande festa per l'autonomia del Comune - FOTO
OZEGNA - Grande festa per l
Ricorrenza storica per il Comune che oggi ha celebrato i 70 anni della propria riconquistata autonomia dopo la guerra
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
PONT CANAVESE - In autunno i lavori per la nuova scuola: il sindaco Coppo difende il progetto - FOTO
Affollata assemblea sul progetto della nuova scuola, venerdì sera, a Pont Canavese. L'opinione pubblica è divisa tra i favorevoli e i contrari alla proposta dell'attuale amministrazione comunale. Costo dei lavori 1,5 milioni di euro
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
PONT CANAVESE - No alla scuola: «Inutile e costosa: speriamo che il sindaco sia un Rockefeller della finanza»
Tra gli interventi quello del consigliere di minoranza Walter Portacolone (che anche in consiglio ha sempre esternato le sue perplessità) e dell'ex amministratore Massimo Motto
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
CASTELLAMONTE - Elezioni: Giovanni Maddio presenta il programma
Giovanni Maddio e tutti i candidati della lista «Per la nostra terra, per la nostra città», hanno presentato il programma elettorale alla Casa della Musica
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
OZEGNA - Tutto il paese festeggia la rinascita del Comune autonomo
Nel 1929 il regime fascista impose a Ozegna, così come ad altri Comuni della zona, di diventare una frazione di Agliè
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore