IVREA - Imprenditori a confronto sull'economia nella «Pausa pranzo»

| «Pausa pranzo! Conversazioni sull’economia civile»: a Ivrea tre giorni di conferenze, dibattiti, mostre e spettacoli

+ Miei preferiti
IVREA - Imprenditori a confronto sulleconomia nella «Pausa pranzo»
L’associazione Il Quinto Ampliamento, presentata a Milano lo scorso giugno, prosegue il suo percorso di rinnovamento della cultura d’impresa e di riscoperta di un modo diverso di concepire l’economia, il lavoro, il territorio e la centralità della persona organizzando a Ivrea l’evento “Pausa pranzo! Conversazioni sull’economia civile”: tre giorni di conferenze, dibattiti, mostre e spettacoli rivolti a un pubblico di imprese, professionisti e studenti che animeranno la Cittadella olivettiana di Via Jervis nel weekend tra il 29 settembre e il 1 ottobre. L’evento ha tra l’altro ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica, riconoscimento che viene conferito a iniziative ritenute di particolare interesse culturale, scientifico, artistico, sportivo o sociale.

Patrocinato da Regione Piemonte, Torino Metropoli, ANCI Piemonte, Comune di Ivrea, Prioritalia e con il sostegno dei Soci Confindustria Canavese, Legambiente e Fondazione Adriano Olivetti, “Pausa pranzo! Conversazioni sull’economia civile” è il primo evento pubblico di Il Quinto Ampliamento, associazione senza scopo di lucro costituita allo scopo di promuovere un approccio diverso al fare impresa che ha come capisaldi il modello di sviluppo economico inclusivo, partecipato e sostenibile proprio della Economia Civile e l’esperienza industriale, economica e sociale della fabbrica Olivetti a Ivrea sotto la guida illuminata di Adriano Olivetti.

Il richiamo ideale alla visione olivettiana, che assegnava all’impresa e alla fabbrica il compito di contribuire alla costruzione di una società più libera, giusta e a misura d’uomo, appare trasparente sia nella scelta della sede sia nel riferimento alla mensa aziendale contenuto nel titolo dell’evento. La tre giorni eporediese, infatti, ruoterà intorno al tema del cibo, del nutrirsi durante il tempo lavorativo esplorato in quanto momento vitale di condivisione e socializzazione nella quotidianità aziendale e come cartina di tornasole sui valori, le priorità e la propensione di un’impresa di relazionarsi ai dipendenti e al territorio come fattori di crescita e d’innovazione.

Il programma
Venerdì 29 settembre l’evento sarà introdotto da un momento dedicato agli studenti. Alle ore 11:00 nell’auditorium di Officina H si terrà, infatti, l’incontro “L’economia civile spiegata ai ragazzi”. In un Paese sprofondato agli ultimi posti nella classifica mondiale per indice di partecipazione attiva dei giovani al sistema produttivo e culturale, l’Economia Civile propone un approccio controcorrente e non rinunciatario al futuro con le testimonianze di Michele Trimarchi, docente di Economia Pubblica e Presidente della nonprofit Tools for Culture, Annalisa Galardi, docente di Comunicazione Pubblica e d’Impresa all’Università Cattolica di Milano e consigliere della Fondazione Adriano Olivetti, e Francesca Corrado, Economista, Presidente del comitato per l’imprenditorialità giovanile della Provincia di Modena e Presidente di Play Res.

Nel primo pomeriggio, dopo il benvenuto ufficiale da parte dei soci fondatori e delle istituzioni, l’Economia Civile e il suo modello di impresa capace di operare come agente del cambiamento anche sociale in armonia con cultura, territorio e persone saranno al centro della tavola rotonda “Verso un’economia civile” (ore 14:30). Introdotti e Moderati da Alberto Zambolin, socio fondatore di Il Quinto Ampliamento e co-fondatore di Message SpA, prenderanno la parola relatori di assoluto livello quali il professor Stefano Zamagni, Presidente dell’Associazione Il Quinto Ampliamento, docente di Economia Politica all’Università di Bologna e co-fondatore della Scuola di Economia Civile, Antonio Calabrò, giornalista, Direttore della Fondazione Pirelli e Vicepresidente Assolombarda, Luca Vignaga, Direttore Risorse Umane del Gruppo Marzotto e Giulio Pasi, Scientific Officer presso la Commissione Europea. I lavori proseguiranno con “Prove di Quinto Ampliamento. Incontri con le imprese”, uno spazio di riflessione e dialogo nel quale imprenditori quali Norberto Patrignani, Gruppo Loccioni, Sebastiano Marinaccio de Il Mercatino e Nevina Satta, Vicepresidente di Italian Film Commissions racconteranno le loro iniziative ed esperienze concrete di buone pratiche. La giornata inaugurale si concluderà con lo spettacolo “Direction Home - Storia di Adriano Olivetti, musiche di Bob Dylan” curato e interpretato sul palco da Le voci del Tempo.

Sabato 30 settembre si parlerà di pausa pranzo e del rapporto tra cibo, territorio e impresa a “Può una mensa darsi dei fini?” (ore 11:00). Il dibattito, moderato da Antonio Calabrò, si focalizzerà sull’osservazione della sfera del lavoro attraverso il momento della pausa pranzo con il contributo di Lucio Cavazzoni, Presidente di Alce Nero. Nella sessione pomeridiana (dalle ore 15:00) il mondo delle imprese, della ricerca e dell’informazione si confronterà sul tema cibo-lavoro al workshop “Cibo e impresa: tutte (o quasi) le infinite opportunità”. Il parterre dei relatori vedrà la presenza di Brian Cerani, Sales e Marketing Manager di Compass Group, Angelo Colombini della segreteria nazionale CISL, Franco Fassio, ricercatore presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Michele Trimarchi economista dell’associazione nonprofit Tools for Culture e Stefano Ciafani, Direttore Generale di Legambiente.

“Pausa pranzo! Conversazioni sull’economia civile” si concluderà nella mattinata di domenica 1 ottobre con “Per sentire le pietre cantare”, passeggiata formativa nel cuore di Ivrea sulle tracce di quell’Atene degli anni ’50 in cui l’opera di Adriano Olivetti ha lasciato un’impronta profonda. A fare da cicerone alla visita guidata sarà Marco Peroni, fondatore dell’Associazione culturale Pubblico-08 e autore della pubblicazione “Ivrea - Guida alla città di Adriano Olivetti”. Nel corso della passeggiata è prevista anche una tappa nella Chiesa di San Bernardino, che custodisce un ciclo di affreschi del pittore rinascimentale Giovanni Martino Spanzotti.

Nei tre giorni dell’evento, infine, le Officine H della Cittadella olivettiana ospiteranno mostre sul rapporto tra cibo, cultura e impresa realizzate in collaborazione con il Laboratorio Museo Tecnologic@mente di Ivrea, l’Archivio storico Olivetti e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Le esposizioni saranno visitabili durante i convegni all’interno dell’Auditorium Officina H.

Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Da staffetta partigiana al Senato: così Bozzello diventa una mostra - VIDEO
CASTELLAMONTE - Da staffetta partigiana al Senato: così Bozzello diventa una mostra - VIDEO
Fotografie, documenti, quadri e testimonianze. Un viaggio nella storia del Canavese. E' la mostra inaugurata a Castellamonte, a cura del Club Turati, che racconta l'impegno di Eugenio Bozzello
IVREA - Contro le armi atomiche associazioni canavesane unite
IVREA - Contro le armi atomiche associazioni canavesane unite
Le associazioni chiedono ai futuri parlamentari di attivarsi per la ratifica del trattato Onu di messa al bando delle armi atomiche
BORGARO-MAPPANO - Trovato l'accordo con Torino sull'inquinamento
BORGARO-MAPPANO - Trovato l
Raggiunto l'accordo tra Torino e la prima cintura al tavolo sulla qualità dell’aria, convocato dal vicesindaco metropolitano
CIRIE' - Un convegno sulla raccolta differenziata dei rifiuti
CIRIE
Dalle 11.20 dibattito e conclusioni a cura di Alberto Valmaggia, assessore all'ambiente della Regione Piemonte
AGLIE' - Più sicurezza per tutti con le Giacche Verdi e i volontari Aib
AGLIE
Il Comune ha firmato due convenzioni per la sicurezza antincendio e la promozione della cultura del rispetto dell'ambiente
CUORGNE' - Manifesti degli anarchici contro gli Alpini: «Sparano, depredano, affamano e uccidono»
CUORGNE
«Gli Alpini sono una realtà sempre pronta ad aiutare gratuitamente le nostre comunità e questo, per me, è più che sufficiente per stimarli e ringraziarli», risponde il sindaco Beppe Pezzetto che ha fatto subito rimuovere i manifesti
CASTELLAMONTE - Il Comune perde il primo round sulla discarica
CASTELLAMONTE - Il Comune perde il primo round sulla discarica
Vicenda Vespia: il Tar Piemonte sospende l'ordinanza per la demolizione delle strutture abusive costruite prima dell'Asa...
LEINI - Più sicurezza con l'associazione nazionale carabinieri
LEINI - Più sicurezza con l
Dalla prossima settimana, i volontari Anc entreranno in azione nei pressi della scuola elementare Anna Frank e al mercato
CANAVESE - Profughi: la Lega chiede controlli su chi gestisce l'accoglienza
CANAVESE - Profughi: la Lega chiede controlli su chi gestisce l
«Sanzioni esemplari per chi lucra su questa presunta emergenza», sottolinea Alessandro Benvenuto
VOLPIANO - Il Ministero sblocca al Comune mezzo milione di euro
VOLPIANO - Il Ministero sblocca al Comune mezzo milione di euro
«Grazie ai conti in ordine dell'amministrazione - sottolinea il sindaco - abbiamo potuto sbloccare le risorse disponibili»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore