IVREA - «In aumento le azioni di intolleranza neo-fascista»

| Il circolo di Rifondazione Comunista interviene sulla vicenda del Castellazzo a difesa dell'attivismo giovanile del centro

+ Miei preferiti
IVREA - «In aumento le azioni di intolleranza neo-fascista»
Si discute a Ivrea sul Castellazzo. Dopo le polemiche innescate dalle scritte comparse sui muri e la richiesta d'intervento al sindaco Sertoli da parte di CasaPound, il circolo di Ivrea di Rifondazione Comunista interviene con un comunicato in merito alla delicata situazione che si sta delineando in città.

«Ivrea ha una colpevole assenza di spazi di aggregazione libera per giovani e meno giovani che vogliono incontrarsi per discutere, organizzare lotte, iniziative, studiare, o anche solo “trovarsi” per crescere insieme. Vediamo quindi la riapertura del “Castellazzo” come un fatto positivo per la città. Un’apertura resa possibile grazie a un gruppo attivo di ragazzi che ha lavorato sodo per rendere più fruibili i locali: organizzando una piccola biblioteca, spazi liberi, tavoli per l’aula studio, aree di accoglienza. Appena riaperto il Castellazzo, iniziando con le aule studio, vi è stato un notevole afflusso di ragazzi fino ad arrivare a una cinquantina venerdì 25 gennaio per l’incontro del “Treno della memoria”. Un attivismo giovanile, vivace e impegnato, del quale non si può che essere contenti in un momento storico dove si accusano i giovani di passività e disinteresse politico e sociale.  Eppure venerdì scorso i ragazzi sono stati fatti oggetto di intimidazioni da parte di aderenti a un gruppo eporediese di estrema destra che mette in discussione anche la sola presenza dei ragazzi in quel luogo e che voleva forzatamente entrare nei locali.

Un gruppo ben noto a Ivrea, già denunciato nell’agosto 2017 per apologia del fascismo in quanto la legge italiana prevede appunto che vengano punite “le associazioni o i movimenti che perseguono finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista”. Questi gruppi neo-fascisti (come si può altrimenti definire chi inneggia alla XMAS?), sono invece liberi di muoversi e minacciare. E oggi ancora di più grazie alla sponda offerta a livello locale e nazionale da governi a trazione destro-leghista.

Appena qualcuno si muove per aprire, riaprire o tenere in vita luoghi di aggregazione e resistenza, di antifascismo, di informazione e lotta contro ogni forma di oppressione e sfruttamento, arrivano gli attacchi e le minacce dalla destra estrema. Esprimiamo solidarietà alle ragazze e ai ragazzi del Castellazzo e invitiamo gli studenti, i giovani, il quartiere, ad avvicinarsi al CSO Castellazzo, di appropriarsene, di usarlo, perché non venga scippato un luogo di aggregazione e impegno politico e sociale nel cuore della città. All’amministrazione comunale chiediamo che non vengano ostacolate le attività dei giovani che già stanno usando il luogo come aula studio che di violento non hanno nulla».

Politica
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
QUINCINETTO - Frana: accolti i suggerimenti dei sindaci della zona
Il piano speditivo per gestire il traffico in caso di chiusura dell'autostrada A5 Torino-Aosta è destinato a cambiare
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
CERESOLE REALE - Accessi limitati alle auto? Uncem chiede regole per salvaguardare pedoni, ciclisti e ambiente
Da anni si parla di regolamentare le auto in quota anche in Canavese, in particolare sulla strada che da Ceresole sale fino al colle del Nivolet. Anche quest'anno la discussione è tornata d'attualità dopo il passaggio del Giro d'Italia
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
ISTRUZIONE - Lo scuolabus resta gratuito: esultano sindaci e amministrazioni locali
Buone notizie per le famiglie interessate dal servizio scuolabus. I Comuni, se il bilancio lo consentirà, potranno continuare a integrare le spese
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell'infanzia paritarie
CANAVESE - Raffica di contributi alle scuole dell
Lo stanziamento per l'anno scolastico 2018-2019 supera quello che era stato erogato per l'annata precedente dalla Regione
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
VALPERGA - Consiglio comunale: tutti assenti, in aula solo il sindaco
Ci vorrà un terzo consiglio comunale per far passare la contestata variante al piano regolatore già oggetto di scontri e polemiche
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
RIVAROLO CANAVESE - Cittadinanza onoraria per il vescovo emerito di Ivrea, monsignor Luigi Bettazzi
L'evento per il conferimento della cittadinanza onoraria si svolgerà in Sala Consiliare domenica 29 settembre, in occasione della Festa di San Michele Arcangelo. Lo ha deciso la giunta comunale del sindaco Alberto Rostagno
SICUREZZA - Più forze dell'ordine su treni e stazioni ferroviarie
SICUREZZA - Più forze dell
Il protocollo siglato in Prefettura prevede l'installazione di telecamere e tornelli nelle principali stazioni della zona
CASTELLAMONTE - Mostra: Bethaz e Mazza rispondono alla Lega
CASTELLAMONTE - Mostra: Bethaz e Mazza rispondono alla Lega
All'attacco della Lega sulla Mostra della Ceramica di quest'anno è arrivata puntuale la risposta dell'amministrazione comunale
CASTELLAMONTE - Lega a gamba tesa sulla Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Lega a gamba tesa sulla Mostra della Ceramica
«L'anticipo a luglio rispetto alle edizioni precedenti non è stato una mossa vincente, vista la bassa affluenza di pubblico»
CANAVESE - Tre idee per dare nuova vita ai territori di montagna
CANAVESE - Tre idee per dare nuova vita ai territori di montagna
Sono tre le proposte operative che Confindustria per la Montagna ha rivolto al ministro per gli affari regionali Erika Stefani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore