IVREA - «In aumento le azioni di intolleranza neo-fascista»

| Il circolo di Rifondazione Comunista interviene sulla vicenda del Castellazzo a difesa dell'attivismo giovanile del centro

+ Miei preferiti
IVREA - «In aumento le azioni di intolleranza neo-fascista»
Si discute a Ivrea sul Castellazzo. Dopo le polemiche innescate dalle scritte comparse sui muri e la richiesta d'intervento al sindaco Sertoli da parte di CasaPound, il circolo di Ivrea di Rifondazione Comunista interviene con un comunicato in merito alla delicata situazione che si sta delineando in città.

«Ivrea ha una colpevole assenza di spazi di aggregazione libera per giovani e meno giovani che vogliono incontrarsi per discutere, organizzare lotte, iniziative, studiare, o anche solo “trovarsi” per crescere insieme. Vediamo quindi la riapertura del “Castellazzo” come un fatto positivo per la città. Un’apertura resa possibile grazie a un gruppo attivo di ragazzi che ha lavorato sodo per rendere più fruibili i locali: organizzando una piccola biblioteca, spazi liberi, tavoli per l’aula studio, aree di accoglienza. Appena riaperto il Castellazzo, iniziando con le aule studio, vi è stato un notevole afflusso di ragazzi fino ad arrivare a una cinquantina venerdì 25 gennaio per l’incontro del “Treno della memoria”. Un attivismo giovanile, vivace e impegnato, del quale non si può che essere contenti in un momento storico dove si accusano i giovani di passività e disinteresse politico e sociale.  Eppure venerdì scorso i ragazzi sono stati fatti oggetto di intimidazioni da parte di aderenti a un gruppo eporediese di estrema destra che mette in discussione anche la sola presenza dei ragazzi in quel luogo e che voleva forzatamente entrare nei locali.

Un gruppo ben noto a Ivrea, già denunciato nell’agosto 2017 per apologia del fascismo in quanto la legge italiana prevede appunto che vengano punite “le associazioni o i movimenti che perseguono finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista”. Questi gruppi neo-fascisti (come si può altrimenti definire chi inneggia alla XMAS?), sono invece liberi di muoversi e minacciare. E oggi ancora di più grazie alla sponda offerta a livello locale e nazionale da governi a trazione destro-leghista.

Appena qualcuno si muove per aprire, riaprire o tenere in vita luoghi di aggregazione e resistenza, di antifascismo, di informazione e lotta contro ogni forma di oppressione e sfruttamento, arrivano gli attacchi e le minacce dalla destra estrema. Esprimiamo solidarietà alle ragazze e ai ragazzi del Castellazzo e invitiamo gli studenti, i giovani, il quartiere, ad avvicinarsi al CSO Castellazzo, di appropriarsene, di usarlo, perché non venga scippato un luogo di aggregazione e impegno politico e sociale nel cuore della città. All’amministrazione comunale chiediamo che non vengano ostacolate le attività dei giovani che già stanno usando il luogo come aula studio che di violento non hanno nulla».

Politica
LEINI - Tre nuove querce piantate nel giardino della scuola Anna Frank
LEINI - Tre nuove querce piantate nel giardino della scuola Anna Frank
Oltre 300 ragazzi di 15 classi hanno partecipato al tradizionale evento, seguendo tutte le fasi della piantumazione dei tre alberi
CUORGNE' - Un progetto di successo: «Ascolta, ti racconterò una storia»
CUORGNE
Ad iniziare questo cammino tra i libri grazie alla biblioteca civica sono stati i bambini della scuola dell'infanzia «Mamma Tilde»
CANAVESE - Contro l'emergenza clima si piantano nuovi alberi
CANAVESE - Contro l
Il 21 novembre prende il via la 25 edizione della Festa dell'Albero. In Canavese appuntamenti a Ivrea, Vische e San Benigno
CASTELLAMONTE - Cittadinanza onoraria per Liliana Segre
CASTELLAMONTE - Cittadinanza onoraria per Liliana Segre
La chiede il Movimento 5 Stelle, «la comunità Castellamontese deve dare un segnale forte per contrastare la mentalità di odio»
RIVAROLO CANAVESE - L'asilo nido «Il Girotondo» compie 40 anni
RIVAROLO CANAVESE - L
Dopo i saluti del primo cittadino la mattinata proseguirà con l'apertura della mostra fotografica
REGIONE PIEMONTE - Il canavesano Andrea Cane difende il Crocifisso in Consiglio
REGIONE PIEMONTE - Il canavesano Andrea Cane difende il Crocifisso in Consiglio
«Un simbolo portatore di pace, coraggio, solidarietà che ciclicamente viene messo in discussione»
FERROVIA CANAVESANA - I disservizi Gtt finiscono in Parlamento
FERROVIA CANAVESANA - I disservizi Gtt finiscono in Parlamento
La deputata Lega, Elena Maccanti, ha presentato oggi un'interrogazione al Ministero dei trasporti per chiedere lumi sulla Sfm1
PONT - #cleanthestreet, protagonisti i bimbi della scuola primaria
PONT - #cleanthestreet, protagonisti i bimbi della scuola primaria
Nell’occasione, sono stati distribuiti a tutti i partecipanti le borse contenenti eco-gadget ottenuti grazie al riciclo dei materiali
LEINI - Treno della memoria: 7 posti per i giovani leinicesi
LEINI - Treno della memoria: 7 posti per i giovani leinicesi
Per iscriversi è necessario impegnarsi a partecipare a tutti gli eventi previsti per il viaggio e versare la quota di partecipazione
FERROVIA CANAVESANA - La Regione in pressing su Gtt per annullare gli aumenti dei biglietti previsti dal primo dicembre
FERROVIA CANAVESANA - La Regione in pressing su Gtt per annullare gli aumenti dei biglietti previsti dal primo dicembre
Si attende una svolta sulla questione delle tariffe di biglietti e abbonamenti delle ferrovie Canavesana e Torino-Ceres, oltre che dei bus extraurbani, che dovrebbero aumentare dal prossimo primo dicembre
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore