IVREA - L'asilo Olivetti «si fa in quattro» per garantire il servizio

| Lo hanno confermato sul giornalino comunale, Giovanni Repetto, Responsabile Asilo Nido Olivetti, e l'assessore Augusto Vino

+ Miei preferiti
IVREA - Lasilo Olivetti «si fa in quattro» per garantire il servizio
Il prossimo anno scolastico l’asilo nido comunale Olivetti aprirà in quattro diverse sedi dislocate sul territorio eporediese: nella scuola dell’infanzia statale Don Milani in Piazza della Repubblica a Bellavista, a Villa Girelli in strada Bidasio (Montenavale), all’asilo nido Albero Blu in via Carandini (Talponia) e nella scuola dell’infanzia paritaria Moreno in Corso Re Umberto (Lungo Dora). Lo hanno confermato sul giornalino comunale di Ivrea, Giovanni Repetto, Responsabile Asilo Nido Olivetti, e Augusto Vino, Assessore Sistemi Educativi e Diritto allo Studio. «Questo trasferimento è indispensabile per poter permettere di far eseguire i lavori di ristrutturazione dell’attuale asilo nido, realizzato su progetto di Figini e Pollini nel 1940. L’equipe educativa sarà formata sempre dalle stesse educatrici».

Sedi diverse, insomma, ma stessa scuola. «La possibilità di collaborare con le educatrici e le insegnanti delle scuole che ci ospitano sarà un'occasione per sperimentare nuove attività didattiche e laboratori che coinvolgeranno i nostri bambini più grandi del nido e i bambini dell'infanzia, per attivare i processi di imitazione e di cura reciproca, di socializzazione e autonomia».

In ogni sede le classi dell'Olivetti manteranno la loro autonomia con il servizio mensa dedicato e orari con possibilità delle estensioni: dalle 7.30 alle 8 e dalle 17 alle 18. Oltre alla scelta tra tempo pieno, part-time verticale o frequenza solo per tre giorni.

Dove è successo
Politica
CUORGNE' - Lavori in corso per la pulizia di griglie e caditoie
CUORGNE
«Si tratta di semplici azioni di prevenzione che evitano disagi alla cittadinanza in caso di forte pioggia» dice il sindaco Pezzetto
PONT - L'azienda meccanica regala lo scuolabus al Comune
PONT - L
Alla ditta Aira Valentino Officine Meccaniche il sentito ringraziamento del sindaco Coppo e di tutta l'amministrazione
CANAVESE - Fiumi secchi: Legambiente lancia un nuovo allarme
CANAVESE - Fiumi secchi: Legambiente lancia un nuovo allarme
«Per decenni i nostri fiumi sono stati maltrattati: ora sono urgenti politiche che portino a rinaturalizzare i corsi d’acqua»
CERESOLE REALE - Appello a Chiamparino e Appendino per salvare la biblioteca
CERESOLE REALE - Appello a Chiamparino e Appendino per salvare la biblioteca
Uncem si unisce all'appello dell'Associazione Amici del Gran Paradiso per salvare e rilanciare le attività culturali della Biblioteca di Ceresole Reale intitolata a Gianni Oberto
IVREA - Prove di dialogo dopo l'esposto per apologia del fascismo
IVREA - Prove di dialogo dopo l
Invito al dialogo del presidente del consiglio comunale. Rebel Firm accetta ma sotto palazzo civico è spuntato uno striscione...
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c'è
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c
Sarà un "free floating", senza stazioni fisse di prelievo e deposito. Il bando per le aziende interessate scade il 29 settembre
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
«A fine mese incontro governativo tra Italia e Francia su varie questioni e noi chiediamo che venga inserito anche questo tema»
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
Il primo numero del giornale della diocesi di Ivrea che uscirà dopo la pausa estiva sarà firmato da Carlo Maria Zorzi
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
Una manutenzione necessaria dal momento che, in caso di maltempo, il rio San Pietro è solito creare ampi problemi
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore