IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco

| 42 edifici formano il nucleo della «Città industriale del XX Secolo»

+ Miei preferiti
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco
«Ivrea città industriale del XX Secolo» candidata a diventare patrimonio mondiale dell'Unesco. Adesso è tutto vero. Via libera alla candidatura della città "capitale" dell'area del Canavese che potrebbe aggiungersi, nella lista Unesco, ad altri due beni già tutelati: il castello ducale di Agliè (che fa parte delle residenze sabaude) e Belmonte (che fa parte dei Sacri Monti). La domanda ufficiale sarà pronta entro febbraio 2016.
 
È nel 2008, su iniziativa del Comune di Ivrea e della Fondazione Adriano Olivetti, che nasce l’idea di proporre la candidatura di “Ivrea Città Industriale del XX secolo” a Patrimonio Mondiale dell’ Unesco. Da quel momento in poi ha preso vita il progetto che ha visto una tappa importante nel maggio 2012 con l’ iscrizione della proposta nella lista propositiva nazionale (Tentative List) Unesco. Da allora il Comune di Ivrea, il Ministero dei Beni e delle attività culturali e turistiche, insieme con la Fondazione Adriano Olivetti, la Fondazione Guelpa e con l’attiva partecipazione della Regione Piemonte e della Provincia di Torino, stanno lavorando alla predisposizione del dossier di candidatura e si è dato inizio al complesso lavoro di predisposizione del Piano di gestione, che deve indicare gli obiettivi fondamentali, cosi’ come richiesti dall’Unesco, di protezione, conservazione e trasmissibilità alle future generazioni dell’area, con il coinvolgimento di tutti i soggetti attivi nel sito dichiarato Patrimonio Mondiale.
 
Le parole chiave della candidatura di “Ivrea città Industriale del XX Secolo” a Patrimonio Mondiale sono: orgoglio, storia e appartenenza. Parole che portano impressa la possibilità di conservare e tramandare una memoria eccezionale insieme alla speranza di un rinnovamento per le future generazioni.
 
L’area candidata all’iscrizione è composta da un insieme urbano e architettonico caratterizzato da 42 edifici, progettati dai più famosi architetti e urbanisti italiani del Novecento. Essi hanno i requisiti di autenticità e integrità, avendo conservato in modo sostanziale sia i caratteri architettonici dei diversi progetti originari sia gli spazi esterni, che fanno parte integrante dell’originalità dei progetti stessi. Gli edifici sono rimasti immutati per forma, struttura, materiali. La proprietà di questo patrimonio architettonico è quasi esclusivamente privata. È un’ area sufficientemente estesa da permettere la lettura della città industriale di Ivrea. La permanenza delle funzioni permette ancora oggi di leggere i progetti e le realizzazioni che hanno dato concretezza nel tempo a questo modello sociale e culturale, oltre che industriale/urbano, del tutto inedito.
 
Si parte dalle originarie Officine Olivetti del 1896 per passare ai successivi ampliamenti e collegamenti sorti fra il 1939 e il 1962, agli edifici che ospitavano il Centro Studi ed Esperienze e la Centrale Termoelettrica, a quelli della mensa, dei servizi sociali e dell’asilo nido, alle case del Borgo Olivetti e del Quartiere Castellamonte, ai due Palazzi Uffici, e all’Unità Residenziale di Ivrea Centro.
Galleria fotografica
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco - immagine 1
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco - immagine 2
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco - immagine 3
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco - immagine 4
IVREA - La città si candida al patrimonio mondiale Unesco - immagine 5
Politica
CIMICE ASIATICA - Un parassita «buono» per combattere la cimice aggressiva
CIMICE ASIATICA - Un parassita «buono» per combattere la cimice aggressiva
Il tasso di contagio della cimice asiatica è molto alto (47% rispetto a 2-3% di altri organismi paragonabili), un elemento che la sta rendendo una vera e propria piaga per molte coltivazioni del Nord Italia
TURISMO - Nuovi progetti della Regione per il Canavese
TURISMO - Nuovi progetti della Regione per il Canavese
La Giunta regionale ha approvato oggi la delibera che dà il via alla programmazione di un calendario di incontri sul territorio dedicati ai temi del turismo
LEINI - Intitolato il nuovo teatro a Luciano Pavarotti - FOTO e VIDEO
LEINI - Intitolato il nuovo teatro a Luciano Pavarotti - FOTO e VIDEO
La nuova struttura della città è stata adibita ad ospitare spettacoli teatrali, lirici, concerti, esposizioni ed eventi
IVREA - Studenti del Gramsci al comizio di Renzi: attacca la Lega
IVREA - Studenti del Gramsci al comizio di Renzi: attacca la Lega
«Renzi è leader di partito, non presidente del Consiglio. Cosa che avrebbe reso accettabile la partecipazione degli studenti»
CASELLE - Linea Torino-Caselle: c'è una proposta contro i disagi
CASELLE - Linea Torino-Caselle: c
L'associazione Vivi Caselle chiede delle modifiche al percorso della linea bus Torino Porta Nuova–Caselle Aeroporto
SANITA' - Mediazione fallita: proteste in arrivo negli ospedali
SANITA
Il sindacato Nursind, dopo la trattativa, ha annunciato che organizzerà azioni di protesta in tutti gli ospedali dell'Asl To4
VOLPIANO - I beni confiscati alla mafia al servizio dei cittadini
VOLPIANO - I beni confiscati alla mafia al servizio dei cittadini
Nell'immobile di via Trento un progetto a favore di giovani con disabilità intellettiva. Lavori anche alla caserma dei pompieri
IVREA - Ronda notturna a Canton Vesco da parte di CasaPound
IVREA - Ronda notturna a Canton Vesco da parte di CasaPound
I militanti sono scesi in strada a sostegno dei cittadini ormai da tempo esasperati da continui atti di teppismo e furti
MAPPANO - I cittadini pagano le tasse a Caselle, Borgaro e Leini
MAPPANO - I cittadini pagano le tasse a Caselle, Borgaro e Leini
Per il fisco il nuovo Comune inizierà ad operare solo dal primo gennaio. Le tasse vanno ancora pagate ai Comuni cedenti
IVREA - Studenti del Gramsci al comizio di Renzi: esplode la polemica. La scuola: «Non ne sapevamo nulla»
IVREA - Studenti del Gramsci al comizio di Renzi: esplode la polemica. La scuola: «Non ne sapevamo nulla»
L'incontro si è svolto la scorsa settimana nel salone dei 2000, uno dei simboli della città, l'aula magna dove Camillo e Adriano Olivetti incontravano i lavoratori nelle assemblee di fabbrica. La scuola pronta a prendere provvedimenti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore