IVREA - Legambiente contro le nuove centrali idroelettriche

| Per il circolo «Dora Baltea» il fiume è già ampiamente sfruttato e i lavori prevedono l'abbattimento di 1600 alberi

+ Miei preferiti
IVREA - Legambiente contro le nuove centrali idroelettriche
Legambiente ribadisce il suo «No» al progetto delle nuove centrali idroelettriche nei Comuni di Montalto Dora e Ivrea. Il circolo «Dora Baltea» sostiene che il livello di sfruttamento a fini idroelettrici in quel breve tratto di fiume sia già eccessivo rispetto alla capacità di rigenerazione qualitativa delle acque e, di conseguenza, che non sia opportuno il rilascio di nuove autorizzazioni.
 
«Il progetto in esame - scrive il presidente del circolo, Domenico Pignataro - costituisce una nuova complessa infrastruttura inserita, contro ogni norma del Piano delle Fasce Fluviali dell’Autorità di Bacino, lungo il bacino a monte di Ivrea fino all’Isola dei Conigli, che interferisce pesantemente con il deflusso delle piene della Dora Baltea. Il canale di carico, dall’opera di presa dello scarico in Dora della centrale di Montalto Dora fino alla nuova centrale parzialmente inserita nella collina a valle delle cascine Germane, modifica la dinamica di deflusso della piena indirizzando la corrente verso l’Isola dei Conigli e ne incrementa la velocità. Riteniamo dunque che debbano valere i principi di precauzione e priorità. Fin tanto che non vengono risolti i problemi tuttora aperti del nodo idraulico di Ivrea non è opportuno l’inserimento delle infrastrutture previste dal progetto in esame che impattano il sistema realizzato».
 
Per quanto riguarda gli aspetti paesaggistici, il progetto prevede di collocare la centrale davanti al castello di Banchette e relativo parco vincolati dalle belle arti. Sempre in relazione all’impatto paesaggistico, Legambiente evidenzia che il numero di piante di cui è previsto l’abbattimento, ovvero, come scrive Idropadana “intercettate dal canale di scarico”, rappresenta il ragguardevole numero di 1600: «Ciò rappresenta una vera e propria devastazione di un’area boschiva». 
 
«Su questo breve tratto di fiume insiste la presenza di ben 7 centrali idroelettriche operative alle quali vanno aggiunte alcune derivazioni per altri utilizzi. La nostra considerazione è che il livello di sfruttamento a fini idroelettrici in quel breve tratto di fiume sia già eccessivo rispetto alla capacità di rigenerazione qualitativa delle acque e, di conseguenza, che non sia opportuno il rilascio di nuove autorizzazioni. Crediamo che una autorizzazione concessa oltre 10 anni fa non debba più essere considerata efficace nella sostanza, se non nella forma, e che dunque sia necessario domandarsi se non è il caso di riconsiderare integralmente la procedura autorizzativa, anche in relazione alla adozione del Piano di Tutela delle Acque del 2007. Lo sfruttamento delle acque a scopi idroelettrici ha già raggiunto, nel territorio piemontese, livelli altissimi e in qualche caso, come quello dell’asta della Dora Baltea nel tratto tra Carema e Ivrea, assolutamente pericolosi per la salubrità delle acque. Nessun altro impianto di centrale di produzione idroelettrica debba essere autorizzato sulla Dora Baltea tra Carema e Ivrea».
Politica
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
Così Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem (Unione Comuni, Comunità ed Enti montani) in merito alla notizia relativa alla proposta di sparare ai lupi con proiettili di gomma. Quello dei lupi è un problema sentito anche in Canavese
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
Riceviamo da Belboschetto una segnalazione di disagi e problematiche legate alla strada che collega il centro abitato
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
Il defibrillatore è stato poi consegnato alla dottoressa Stefania Scagliola, responsabile della farmacia numero 13 dell'Asm
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
«Sono emerse delle problematiche gravi, legate anche alla cattiva manutenzione», conferma il vicesindaco Fabrizio Troiani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore