IVREA - Mezzo Pd chiede chiarezza sulla bocciatura dell'Unesco

| Il gruppo Pd «Proposta alla Città» ha preso carta e penna per chiedere risposte sulla candidatura di Ivrea al patrimonio Unesco

+ Miei preferiti
IVREA - Mezzo Pd chiede chiarezza sulla bocciatura dellUnesco
Il gruppo Pd «Proposta alla Città» ha preso carta e penna dopo la bocciatura della candidatura Unesco di Ivrea. Il gruppo è nato con il congresso cittadino di novembre e continua il suo impegno a voler aprire il Pd cittadino alla città, con l'obiettivo di portare al centro del dibattito politico le questioni cittadine e territoriali e giungere in tempi utili a soluzioni condivise. Tra i membri del gruppo tanti cittadini alla prima esperienza politica e altri già impegnati da tempo. Tra questi ultimi Elisa Mulas, Paolo Bertolino, Fabrizio Dulla, Elisabetta Ballurio (membri del Consiglio Comunale) Fabio Ferrando, Maurizio Cieol, Giorgio Panattoni, Vincenzo Gurgone, Paolo Buffa (membri nel Direttiivo PD Eporediese) Donata Beltrame (membro della segreteria PD cittadina).
 
«Abbiamo seguito con apprensione l'iter della candidatura Unesco di Ivrea, e siamo oggi molto dispiaciuti per l’esito avuto, solo in parte sollevati dalla scelta da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali di inviare comunque il dossier relativo a Ivrea a Parigi. Riteniamo, come abbiamo detto tante volte, che entrare nel patrimonio Unesco sia per Ivrea una opportunità, per la quale peraltro spesso in passato, e sempre senza risposta, abbiamo chiesto il coinvolgimento di tutta la Città e la ricerca concreta del necessario supporto da parte di tutti coloro - il mondo della politica, del lavoro, dell'industria, della Università, della Cultura, delle Istituzioni, dalla Citta’ Metropolitana, alla Regione, al Governo - che ritengono l'esperienza Olivetti, ovviamente non solo le architetture, un valore assoluto per il mondo intero.
 
Ora ci chiediamo il significato dell'invio a Parigi del nostro dossier. Il comunicato ufficiale del Ministero ribadisce che la iniziativa delle “Opere di Difesa Veneziane “ è la sola candidatura italiana che sarà valutata entro luglio 2017. Ivrea sarà quella del 2018? Così ha deciso, oggi per allora, il Ministero Italiano? E così ha registrato l'Unesco di Parigi? E cosa hanno detto di ufficiale ai nostri rappresentanti volati a Parigi? Occorre ovviamente una risposta chiara e definitiva prima di decidere come proseguire sperando in risposte positive che permettano di non sciupare il lavoro sino ad ora fatto. 
 
Certamente con un approccio diverso, aperto, partecipato, che utilizzi tutte le competenze e i necessari supporti sul tema. Che avvii realizzazioni importanti anche in assenza della candidatura stessa, ma che assumono significato ancora più pregnante in sua presenza. Abbiamo ritenuto inutili e strumentali le reazioni politiche dell’opposizione, ma vogliamo che le rassicurazioni del Segretario PD possano trovare riscontro nelle risposte alle domande che abbiamo scelto di fare in modo pubblico, perché riteniamo costruttivo e utile un dibattito pubblico su quanto avvenuto e sulle decisioni future, per la Citta’ e per il ruolo di primo piano che giochera’ anche il nostro Partito. Speriamo che questa sia l'occasione per aprire le porte alla Città tutta e per cambiare il metodo chiuso e autosufficiente che ha caratterizzato l'azione sino ad oggi svolta». 
Dove è successo
Politica
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
«Pont è un microcosmo che può offrire tutti quegli spunti d'osservazione che riconducono agli stilemi amministrativi e politici della nostra penisola»
CUORGNE' - Parcheggi a pagamento: ecco dove, come e quando
CUORGNE
Per la prima volta la città delle due torri sperimenterà la zona blu in centro. Subito polemiche da parte dei cuorgnatesi
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
IVREA - Caffè con l'esperto: incontro sui media con Marco Mussini
IVREA - Caffè con l
Marco Mussini, giornalista ed ex-assistente all'Europarlamento, parlerà di comunicazione e media
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
Dopo la proposta per ridurre i disagi del tunnel di corso Grosseto a chi usa i bus, arriva un'analoga iniziativa per i treni
IVREA - Dall'Anpi un appello a coerenza e responsabilità
IVREA - Dall
Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sull'attualità (anche in Canavese) di Mario Beiletti dell'Anpi Ivrea e Basso Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore