IVREA - Nursind sul piede di guerra: oggi c'è il presidio in ospedale

| Le criticità che hanno spinto il Nursind ad una mobilitazione sono molteplici: tra le più importanti la carenza di personale

+ Miei preferiti
IVREA - Nursind sul piede di guerra: oggi cè il presidio in ospedale
Il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, è nuovamente sul piede di guerra e inizia una mobilitazione con diversi presidi nei vari ospedali dell'Asl To4, partendo oggi da Ivrea. Le criticità che hanno spinto il Nursind ad una nuova mobilitazione sono molteplici, ma tra le più importanti la carenza di personale nei vari presidi. «Rispetto al 2010 - dichiara Giuseppe Summa - l'Asl To4 conta circa 150 infermieri in meno e considerato che la Regione Piemonte non ha autorizzato la spesa del personale avanzata dai vertici aziendali, tra il 2019 e 2020 si dovranno fare a meno di circa 5 milioni di euro nell'anno in corso e 4 milioni per il prossimo. Alcuni servizi sono in grave sofferenza e per il secondo anno consecutivo, non si riuscirà a garantire a tutto il personale, il periodo di ferie estive previsto dal contratto. Inoltre siamo ancora in attesa che l'Azienda sostituisca tutti i contratti interinali con dipendenti a tempo indeterminato».

Oltre al problema del personale, il Nursind da anni chiede all'Azienda di ridurre l'utilizzo improprio della pronta disponibilità del personale, che solo per i trasporti secondari verso gli ospedali di Torino impegna annualmente per una spesa di circa 200 mila euro. «Per non parlare delle ore di straordinario del personale di alcuni servizi. Solo le sale operatorie dei tre principali presidi ospedalieri, arrivano assieme a raggiungere le 5000 ore. E' facilmente immaginabile l'elevato stress al quale è sottoposto il personale».

Ed è proprio sullo stress lavoro correlato che il Nursind punta il faro: «A seguito di una nostra richiesta ispettiva alle autorità competenti, ci risulta che l'Asl To4 risulti inadempiente in merito alla valutazione di un rischio che potenzialmente coinvolge numerosi lavoratori. Attiveremo un tavolo con i responsabili della sicurezza proprio su questa problematica. Siamo consapevoli che le responsabilità non sono solo dell'Azienda, ma sopratutto dei tagli regionali. Come sindacato però, non possiamo permettere che gli stessi ricadano sui cittadini e sulla qualità del lavoro dei professionisti». Infatti da un questionario somministrato a diversi infermieri è emerso purtroppo che la qualità e le condizioni di lavoro sono nettamente peggiorate rispetto ad anni fa. Il Nursind, quetsa mattina, sensibilizza i cittadini anche sulla tematica del nuovo ospedale, per la quale è stata lanciato una petizione on-line che sarà portata all'attenzione del prossimo governo regionale.

Politica
CASO BELMONTE - Fava: «Passaggio alla Regione è la soluzione migliore»
CASO BELMONTE - Fava: «Passaggio alla Regione è la soluzione migliore»
«La trattativa per acquisire il santuario era ben lungi dall'essere completata. La contessa ha smascherato le bugie del Pd»
LEINI - Piantati 32 nuovi alberi grazie ad «Alberi per il futuro» - FOTO
LEINI - Piantati 32 nuovi alberi grazie ad «Alberi per il futuro» - FOTO
La senatrice Elisa Pirro, Silvia Cossu e altri attivisti hanno proceduto all'interramento delle piante che hanno donato alla città
VALLE ORCO - I Comuni in rivolta dopo i disservizi provocati dalla neve: «Le bollette sono puntuali, i servizi no»
VALLE ORCO - I Comuni in rivolta dopo i disservizi provocati dalla neve: «Le bollette sono puntuali, i servizi no»
La Valle Orco si scaglia contro Enel e i gestori dei servizi di telefonia dopo due giorni di enormi problemi dovuti alla neve. Gli amministratori locali alzano la voce contro gli inaccettabili disservizi
SAN GIUSTO - Per gestire la villa del boss tre associazioni in corsa
SAN GIUSTO - Per gestire la villa del boss tre associazioni in corsa
Si sono chiuse il 14 novembre infatti le procedure del bando di Città metropolitana di Torino per cercare manifestazioni d'interesse
CANAVESE - Contenere i cinghiali: via libera dalle autonomie locali
CANAVESE - Contenere i cinghiali: via libera dalle autonomie locali
Uncem si unisce alla mobilitazione di allevatori, agricoltori e pastori scesi in piazza a Montecitorio, con le Associazioni agricole
CHIVASSO - Lavori in corso per la nuova rotatoria sulla Sp 590
CHIVASSO - Lavori in corso per la nuova rotatoria sulla Sp 590
Un progetto atteso da anni, che una volta terminato consentirà maggior sicurezza non solo alla circolazione stradale
IVREA - Nuova vita per Olivetti: operativo il nuovo quartier generale nello storico Centro Studi - FOTO
IVREA - Nuova vita per Olivetti: operativo il nuovo quartier generale nello storico Centro Studi - FOTO
«Restituire una casa così prestigiosa ad Olivetti – ha commentato Giovanni Ronca, Presidente di Olivetti - è un segno tangibile di come TIM stia, di nuovo, guardando molto avanti». Soddisfatto il sindaco eporediese Stefano Sertoli
IVREA - 600 ragazzi del Canavese a «Wooooow! Io e il mio futuro»
IVREA - 600 ragazzi del Canavese a «Wooooow! Io e il mio futuro»
Successo per il Salone dell'orientamento scolastico post-diploma rivolto alle classi quinte degli istituti scolastici canavesani
IVREA - L'Uici chiede più collaborazione all'amministrazione
IVREA - L
L'Unione Ciechi da cinque anni gestisce il Centro di Riabilitazione Visiva con diversi professionisti e strumenti per la riabilitazione
IVREA - Consegnati i «Premi Roberto Lavezzo» a tre studenti meritevoli
IVREA - Consegnati i «Premi Roberto Lavezzo» a tre studenti meritevoli
Il Gruppo Giovani Imprenditori ha premiato tre giovani universitari che si sono distinti per gli ottimi risultati scolastici
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore