IVREA-PAVONE - Ricorsi al Tar: Legambiente contro Ativa

| E sul viadotto Marchetti dell'autostrada, «è un vero e proprio sfregio al paesaggio» dicono gli ambientalisti

+ Miei preferiti
IVREA-PAVONE - Ricorsi al Tar: Legambiente contro Ativa
Le associazioni ambientaliste auspicano che il Tar o al quale l'Ativa si è rivolta per ottenere la proroga della concessione autostradale, prenda in considerazione quanto richiesto dall’Unione Europea affinché le concessioni  alle società autostradali, così come accade in tutto il resto dell'Europa, siano messe a gara per la scelta del gestore.
 
«Innanzitutto vogliamo evidenziare quanto l'assurgere del viadotto Marchetti, a simbolo del Canavese, così com'è accaduto nella sua recente pomposa inaugurazione, non solo sia del tutto opinabile, ma piuttosto rappresenti per moltissimi eporediesi una mistificazione di un vero e proprio sfregio al paesaggio - dicono da Legambiente - il territorio non è uno spazio indifferenziato dove coloro che detengono il potere economico e politico possono collocare a piacimento grandi opere in base a criteri estetici discutibili. Qui non si nega l'indubbio valore tecnologico dell'opera in quanto tale, ma separare il giudizio sull'opera dal contesto territoriale è pura follia. Peggio ancora è l'attribuire alla complessità delle opere costruite con valanghe di calcestruzzo la  bellezza della fruizione turistico-paesaggistica».
 
Legambiente ribadisce che territorio e paesaggio, «siano innanzi tutto beni comuni, componenti essenziali del contesto di vita delle popolazioni, espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e naturale e fondamento della loro identità. In democrazia ogni trasformazione di rilevante impatto che incida sul benessere individuale e sociale richiede percorsi decisionali ampiamente condivisi che intercettino le espressioni di interesse di chi vive ed opera sul territorio. Nulla di tutto ciò è avvenuto nella progettazione del viadotto Marchetti».
 
Gli ambientalisti confermano la loro massima attenzione sui lavori del nodo idraulico. «Il progetto di Ativa anche alla luce della grandiosità dell’intervento e dei costi, dovrebbe essere ripensato. Sorprende poi questo ruolo del tutto inusuale della società Ativa che si erge a difesa del territorio eporediese facendosi scudo di interpretazioni più realistiche del dovuto per quel che concerne le prescrizioni dell'Autorità di Bacino del Po. Il recente ricorso della società verso il ministero delle Infrastrutture e trasporti (Mit) e quello dell’Economia e delle finanze, Mef) rende di tutta evidenza la stretta connessione tra il progetto di sopraelevazione  e il rinnovo della concessione autostradale per Ativa. Concessione che, al  pari delle altre, l’Unione Europea chiede espressamente venga messa a gara e che trova l’ostacolo della potente lobby dei concessionari italiani». 
Dove è successo
Politica
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
RIVAROSSA - Comune commissariato: arriva il viceprefetto Accardi
Il paese andrà quindi alle urne alla prossima tornata elettorale utile, quindi già nella primavera del 2018. Con un anno di anticipo
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
RIVAROLO - Sul piano regolatore i tanti dubbi di Rivarolo Sostenibile
Il gruppo di minoranza rende note le proprie osservazioni sulle tematiche presenti nella variante della giunta Rostagno
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
IVREA - Apre la sede di «ViviamoIvrea»
L'apertura di uno spazio indipendente consentirà all’associazione di essere ancora più presente in città e a disposizione di cittadini, enti, associazioni
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
IVREA - Anche Mariastella Gelmini al convegno di Forza Italia
Si scaldano i motori per le amministrative. Forza Italia promuove il convegno "Insieme per cambiare il Piemonte e l'Italia"
CUORGNE' - Con una App si pagano i servizi scolastici del Comune
CUORGNE
«Con l'attivazione della piattaforma PagoPA, proseguiamo nell'ammodernamento del dialogo tra cittadino e Comune» dice il sindaco
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore