IVREA - Profugo molesta automobilista: per la Lega va espulso subito

| «Confermiamo la nostra idea: la città è guidata in maniera incompetente. Confidiamo che il sindaco confermi le sue dimissioni»

+ Miei preferiti
IVREA - Profugo molesta automobilista: per la Lega va espulso subito
Il caso del profugo parcheggiatore abusivo a Ivrea, già arrestato una volta ed ora pure denunciato, suscita sdegno e alimenta le polemiche riguardo alle politiche sull’immigrazione del Governo. «Non servono le denunce e gli arresti, se tanto dopo poche ore i finti profughi sono di nuovo liberi – dichiara il segretario provinciale Cesare Pianasso – c’è una sola soluzione: rispedirli a casa. E subito. La Lega si schiera fermamente una volta di più contro l’ipocrita e falso-buonista politica di una certa sinistra che favorisce questa invasione di clandestini, a scapito degli italiani, che oltre a doverne pagare lo scotto economicamente, vedono i Comuni e le città diventare sempre meno sicure». 
 
Nel caso specifico, l’aumento di parcheggiatori abusivi sta diventando preoccupante. «Da anni la Lega Nord di Ivrea denuncia le continue interferenze da parte dei parcheggiatori abusivi nei confronti degli automobilisti, ma anche dei passanti – afferma Barbara Cicala, segretaria della sezione di Ivrea della Lega Nord – dalle continue richieste di soldi agli insulti, alle minacce, agli anatemi, sfociati in qualche caso in risse fra gli automobilisti e i parcheggiatori abusivi. Fino ad arrivare appunto alle molestie». 
 
«Cosa possiamo aggiungere di più, dopo la notizia di una denuncia per molestie in pieno giorno da parte di una donna? – si chiede il segretario della circoscrizione di Ivrea, Giuliano Balzola – intanto chiediamo l’immediata espulsione dal territorio nazionale del finto profugo, personaggio già noto alle forze dell’ordine. Chiediamo inoltre che questo sconsiderato flusso continuo di clandestini nel nostro territorio cessi immediatamente: Ivrea e l’eporediese hanno già dato troppo e stanno pagando oltremisura la situazione. Confermiamo la nostra idea: la città è guidata in maniera incompetente. Confidiamo che il sindaco confermi le sue dimissioni e si tolga dai piedi».
Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
Appalto illegale: «Il vicesindaco lo chiami a coppe e lui risponde a bastoni. Questa volta però ha superato il limite...»
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell'Uncem
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell
L'associazione segnala il caso all'AgCom, ai competenti Ministeri, ai parlamentari dei territori e alla Regione Piemonte
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
La Regione ha chiesto al governo 5,8 milioni di euro per procedere all'elettrificazione della tratta Rivarolo-Pont. Altri otto milioni di euro, invece, sono stati richiesti per la messa in sicurezza del tratto Rivarolo-Settimo
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
Vice e assessori, invece, incasseranno rispettivamente 1430 e 1150 euro (lordi). Il Comune risparmia così più di 16 mila euro
RIVAROLO - L'Ascom chiede più collaborazione al Comune
RIVAROLO - L
«Rivarolo non è una città turistica - ha detto il presidente Ascom, Stefania Bruno - se spegniamo le vetrine, spegniamo la città»
IVREA - Arriva il via libera all'elettrificazione della ferrovia per la Valle d'Aosta
IVREA - Arriva il via libera all
Ora viene il difficile: trovare i soldi per i lavori. Rfi ha fatto sapere che si viaggia attorno a una stima di 85 milioni di euro per completare l'elettrificazione. La decisione della Valle d'Aosta avrà un peso enorme per le risorse
AGLIE' - Il sindaco consegna i soldi raccolti per Amatrice
AGLIE
Marco Succio, Stefania Chivino e Walter Acquadro hanno consegnato l'assegno al primo cittadino ai Amatrice, Sergio Pirozzi
REFERENDUM - Si o No? I sindaci del Canavese prendono posizione in vista del voto
REFERENDUM - Si o No? I sindaci del Canavese prendono posizione in vista del voto
Si vota solo domenica 4 dalle ore 7 alle ore 23: lo scrutinio dei voti inizierà a partire dalla chiusura dei seggi, subito dopo la conclusione delle operazioni di voto e l’accertamento del numero dei votanti. Non è necessario il quorum
PONT - La strada per la Valle Soana è ferma all'ottocento - FOTO
PONT - La strada per la Valle Soana è ferma all
L'ennesimo incidente sulla sp47 ha messo in risalto le problematiche della provinciale e dei lavori mai partiti alla strettoia di Pont
IVREA - Prima uscita ufficiale per l'unione dei Comuni dell'eporediese
IVREA - Prima uscita ufficiale per l
Il consiglio è composto dai cinque sindaci dei Comuni aderenti e da dodici consiglieri scelti dai singoli consigli comunali
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore