IVREA - Sanità carente: i sindaci disertano l'incontro del Nursind

| Al confronto convocato dal sindacato presente solo il sindaco di Bollengo, l'assessore di Caluso e i Cinque Stelle di Ivrea

+ Miei preferiti
IVREA - Sanità carente: i sindaci disertano lincontro del Nursind
Dopo aver proclamato lo stato di agitazione, visto il tentativo di conciliazione fallito in Prefettura, il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Ivrea, «affinchè possa essere interrotta la catena delle inottemperanze da parte dell'azienda ed accertare eventuali responsabilità». Dai dati in possesso al sindacato, rispetto al 2010 il personale infermieristico è diminuito di circa 100 unità. Il personale medico poi al 31/12/2016, è diminuito di 32 unità rispetto al 2009.

«Nonostante l'Asl To4 abbia dichiarato di aver incrementato le assunzioni rispetto agli anni 2015 e 2016, gli attuali numeri di personale presente in reparto, non prendono in considerazione numerose criticità e variabili di rilevanza non indifferente. Una di queste, è il numero di operatori con limitazioni all'idoneità alla mansione dovuta anche all'aumento dell'età media e nello specifico 286 infermieri e 223 OSS. Questo dato, va ad aggravare la situazione di carenza, poiché chiaramante aumenta il carico assistenziale per il restante personale, con i relativi rischi per i pazienti».

Per il sindacato la situazione è resa ancora più complessa, dalla presenza di letti bis, barelle e di pazienti ricoverati collegati ad apparecchi monitor per la rilevazione dei parametri vitali in continuo, i quali  richiederebbero una costante sorveglianza da parte del personale infermieristico, spesso impossibile a causa dell'esiguo numero di personale presente in turno, esponendo il paziente a chiari rischi. «Tale rapporto, aumenta pericolosamente nel turno pomeridiano e notturno, quando appunto ad erogare assistenza anche a 44 pazienti non autosufficienti con numerosi bisogni assistenziali, ci sono solo 2 infermieri e 1 OSS».

«Il non rispetto (se pur occasionale) dell'orario di lavoro, così come dichiarato dall'Azienda in Prefettura, è un chiaro segno di carenza di personale e ciò si verifica soprattutto nell'area dell'emergenza ed in particolare nelle sale operatorie. Non si conosce il dato numerico sulle sale operatorie, ma i circa 3000 interventi chirurgici in urgenza a livello aziendale per l'anno 2016 (1000 solo ad Ivrea su 5000 in elezione) e le numerose segnalazioni riferite al costante utilizzo della pronta disponibilità dell'equipe reperibile nell'anno in corso, fanno chiaramente comprendere come l'azienda stia utlizzando un istituto contrattuale straordinario, per sopperire ad esempio alla necessità di avere del personale in guardia attiva».

Secondo il sindacato, inoltre, sono costanti le carenze di personale nei pronto soccorso del Canavese, dove «la presenza di personale non dipendente, potrebbe essere un punto di debolezza all'interno del lavoro di equipe e per la continuità assistenziale». Infine, in merito al nuovo ospedale di Ivrea, Nursind si farà promotore di numerose azioni e raccolta firme, poiché lo ritiene un punto assolutamente fondamentale per la rinascita della sanità canavesana, che non può permettersi di continuare a perdere ulteriormente validi professionisti che sempre più scappano altrove. Purtroppo lunedì, all'incontro convocato dal Nursind con i sindaci del territorio, gran parte delle amministrazioni hanno disertato. «Ringraziamo il Sindaco di Bollengo Ricca, il comune di Caluso con l'assessore Roberto Podio, il Movimento 5 stelle di Ivrea e il tribunale per i diritti del malato di Ivrea - dicono dal Nursind - siamo dispiaciuti per l'assenza degli altri sindaci su un argomento così importante».

Politica
IVREA - La segnaletica non c'è: il blocco delle auto non è valido
IVREA - La segnaletica non c
Lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Senza cartelli della segnaletica verticale il blocco resta sulla carta
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
CANDIA - Balneabilità e qualità delle acque nel 2018: i dati Arpa
Gli sforamenti sono attribuibili a inquinamenti di breve durata (conclusi entro 72 ore) dovuti al dilavamento del terreno
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
Il sindaco: «Chiederemo che venga posizionata una centralina nella nostra zona per misurare i livelli effettivi di inquinamento»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore