IVREA - Sarà un'edizione del Carnevale senza le «Arance Frigie»

| L'accordo sulla provenienza delle arance per la battaglia è scaduto e non è stato rinnovato da Comune e Fondazione

+ Miei preferiti
IVREA - Sarà unedizione del Carnevale senza le «Arance Frigie»
Sarà un’edizione senza “Arance Frigie” quella dello Storico Carnevale di Ivrea 2019. Con lo scorso anno, infatti, è giunto al termine il Protocollo sottoscritto presso gli uffici della Prefettura di Torino il 13 febbraio del 2015 tra il Comune di Ivrea, la Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea, l'Associazione degli Aranceri, l'Associazione Libera Piemonte e la Fondazione Benvenuti in Italia. L’accordo, di durata triennale, prevedeva di rendere trasparenti e verificabili i dati salienti relativi alla produzione e al trasporto delle arance utilizzate nella battaglia dello Storico Carnevale di Ivrea, in un’ottica di più ampia sensibilizzazione sul tema dello sfruttamento bracciantile, con l’obiettivo di contrastare e prevenire un fenomeno troppo diffuso nelle campagne d’Italia: quello del caporalato.

«Riteniamo che grazie al Protocollo “Arance Frigie” lo Storico Carnevale e la stessa Città di Ivrea abbiano avuto un ulteriore motivo di notorietà e prestigio - dicono da Libera - rendendosi protagonisti di una importante scelta etica e politica. Questo percorso ha infatti portato in questi anni a Ivrea numerosi ospiti di rilievo che hanno contribuito al dibattito pubblico, tra cui Roberto Moncalvo, Presidente Coldiretti, Gian Carlo Caselli, già magistrato e Presidente dell'Osservatorio sulle Agromafie di Coldiretti, Jean René Bilongo sindacalista Flai-CGIL , Alessandro Armando del Presidio Caritas di Saluzzo, Enrico Nada di NovaCoop Piemonte, Davide Mattiello, deputato della Commissione Parlamentare Antimafia e relatore della riforma di legge sul caporalato. Inoltre nel novembre 2016 un gruppo di giovani, rappresentanti di diverse realtà del territorio piemontese, è stato protagonista della Carovana delle Arance Frigie, un viaggio che ha permesso la conoscenza diretta dei produttori delle arance dello Storico Carnevale di Ivrea. 

Nei tre anni di applicazione il Protocollo ha contribuito al raggiungimento di obiettivi importanti a livello legislativo e ha permesso di accendere anche sul nostro territorio una maggiore attenzione e consapevolezza sociale riguardo il tema dello sfruttamento lavorativo, ma tali successi necessitano di essere tutelati anche in futuro. Nonostante le complessità burocratiche nella fase di realizzazione e la difficoltà a raggiungere pienamente tutti gli obiettivi prefissati, sono molte le iniziative che hanno messo al centro il tema dello sfruttamento lavorativo e del caporalato nel dibattito pubblico cittadino e nazionale in questi anni.

Complice un clima d’attenzione maggiore verso il fenomeno, è stato raggiunto a livello legislativo un importante obiettivo: la Riforma della legge contro il caporalato, la 199 del 18 ottobre 2016, che ha modificato l'Art. 603-bis del codice penale, titolato come “Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro”, introducendo una novità fondamentale: l’estensione della responsabilità penale anche al datore di lavoro. Questo ha reso possibile colpire tutto il sistema criminale che sta dietro al fenomeno dello sfruttamento nelle campagne e non il solo caporale, come avveniva in precedenza. Il Protocollo Arance Frigie è stato particolarmente rilevante in questo percorso, segnalato anche tra le buone pratiche contro il caporalato nel Quinto Rapporto Eurispes-Coldiretti sulle Agromafie del 2017.

Crediamo, quindi, che ci sia bisogno di ripetere l’esperienza delle “Arance Frigie”, rivedendo il protocollo alla luce dell’esperienza di questi tre anni, a fronte delle esigenze delle Associazioni degli Aranceri e della volontà del Comune di Ivrea e della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea di continuare a investire in maniera sempre più efficace nella lotta al caporalato, a partire dalla provenienza etica delle arance dello Storico Carnevale, simbolo della battaglia di liberazione».

Politica
IVREA - Crisi Manital: l'azienda sta pagando gli stipendi arretrati. «Situazione economica in linea con il budget»
IVREA - Crisi Manital: l
«Manitalidea Spa non è sottoposta ad alcuna procedura concorsuale e anzi ha fornito nelle sedi competenti evidenze documentali atte a dimostrare l'insussistenza di tensioni economico-finanziarie irreversibili»
IVREA - Crisi Manital: il tribunale ha concesso una settimana di tempo. A rischio 10 mila lavoratori in tutta Italia?
IVREA - Crisi Manital: il tribunale ha concesso una settimana di tempo. A rischio 10 mila lavoratori in tutta Italia?
«Siamo sconcertati che una vertenza di queste complessità e dimensione abbia registrato una così grave mancanza di informazioni, non solo dalle imprese coinvolte, ma anche dal Ministero interessato» fanno sapere dal sindacato
VOLPIANO - Puliamo il mondo: sabato ritrovo in via San Grato
VOLPIANO - Puliamo il mondo: sabato ritrovo in via San Grato
L'iniziativa vede il coinvolgimento degli alunni delle scuole di Volpiano e dei coscritti del 2001. Si ripulirà l'area dei campi sportivi
OGLIANICO - «A piede libero» con il neonato gruppo di cammino
OGLIANICO - «A piede libero» con il neonato gruppo di cammino
Presentazione con la sindaca Monica Vacha, la dottoressa Carla Francone e i due Walking leader Sergio Feira e Costanzo Barberis
IVREA-CHIVASSO - Estendere in Canavese il bonus rottamazione
IVREA-CHIVASSO - Estendere in Canavese il bonus rottamazione
La Regione Piemonte chiede il bonus sulle auto inquinanti per altre 14 città: tra queste figurano anche Chivasso e Ivrea
VOLPIANO - «La sicurezza della Sp 500 deve essere tra le priorità»
VOLPIANO - «La sicurezza della Sp 500 deve essere tra le priorità»
Il sindaco De Zuanne è intervenuto alla riunione del Consiglio metropolitano. Si è parlato della provinciale dopo l'ultimo incidente
CANAVESE - Sabato e domenica i gazebo della Lega per dire «No» al nuovo Governo
CANAVESE - Sabato e domenica i gazebo della Lega per dire «No» al nuovo Governo
Sarà distribuito materiale informativo e verranno raccolte le adesioni per la manifestazione di Roma del 19 ottobre
IVREA - Autobus elettrici per la città Unesco: la Regione dice «Si»
IVREA - Autobus elettrici per la città Unesco: la Regione dice «Si»
L'assessore ai Trasporti Marco Gabusi ha risposto all'interrogazione dei consiglieri Alberto Avetta e Monica Canalis del Pd
FOGLIZZO - Municipio: via le barriere architettoniche
FOGLIZZO - Municipio: via le barriere architettoniche
L'importo dei lavori è di 50mila euro, assegnati per intero dal Governo con la norma Fraccaro. I lavori verranno appaltati a ottobre
VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza l'incrocio con via Pisa
VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza l
Il sindaco Emanuele De Zuanne, in qualità di portavoce della Zona omogenea Torino Nord, è intervenuto in consiglio metropolitano per segnalare la pericolosità di un tratto della strada provinciale 500, teatro di gravi incidenti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore