LAVORO - 15 mila posti a rischio: l'allarme della Cisl

| Un anno di tempo per trovare soluzioni atte alla salvaguardia dei posti

+ Miei preferiti
LAVORO - 15 mila posti a rischio: lallarme della Cisl
Con l’introduzione delle nuove norme sugli ammortizzatori sociali si sono semplificate le causali, purtroppo è invece stata eliminata la causale per cessata attività. Rispetto a quest’ultima se è vero che negli anni è stata utilizzata per periodi a volte molto lunghi, (ma si trattava di salvaguardare dei lavoratori), è altrettanto vero che la nuova normativa ha eliminato quasi completamente anche la possibilità per molte aziende di riprendere, anche parzialmente, l’attività produttiva, attraverso l’uso della cassa e la cessione della proprietà.
 
"Nel nuovo quadro normativo sugli ammortizzatori sociali abbiamo una “scure” che potrebbe abbattersi su migliaia di lavoratori e centinaia di aziende ed è “settembre 2017” (massimo settembre 2018, per chi ha utilizzato 24 mesi di CDS) - dice Claudio Chiarle segretario della Fim-Cisl Torino e Canavese - l'esaurimento degli ammortizzatori sociali potrebbe portare all’unica soluzione del licenziamento. Una riduzione della durata massima di utilizzo degli ammortizzatori sociali, in un periodo in cui non si è ancora fuori dalla crisi (come dimostrano i dati) potrebbe creare un grave problema “sociale”. Se a questo si aggiunge il fatto che, ancora una volta, le politiche attive legate agli ammortizzatori sociali sono rimaste lettera morta, non possiamo più aspettare oltre per iniziare a ragionare su cosa succederà dopo l’estate 2017".
 
I numeri sono enormi: "Avremmo quindi 47435 lavoratori coinvolti dagli ammortizzatori sociali (escludendo i CdS) (a fronte dei 44655 dei primi sette mesi del 2105) circa il 40% della platea dei metalmeccanici della provincia di Torino. A cui però, come dicevo, vanno aggiunti, almeno parzialmente, le cig straordinarie del 2015 e la mobilità per cui almeno altri 5000 lavoratori". Secondo il sindacato c'è un “flusso” di circa 15 mila lavoratori che nel biennio 2016/2017 hanno il posto di lavoro a rischio se non intervengono altri ammortizzatori sociali. Senza contare le aziende che sono vicine al fallimento. 
 
"Dobbiamo passare dal sostegno al reddito che è una politica utile ai partiti per prendere voti ad una politica per creare occupazione utile ai lavoratori e al territorio - aggiunge Chiarle - non basta però dare soldi al “cerchio magico” dei soliti “noti” imprenditori bisogna pensare a quali settori industriali fare crescere e mirare gli investimenti da parte delle Istituzioni".
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore