LEINI - Passa il bilancio di previsione: più soldi per la sicurezza

| Il gruppo PD-Rinasce Leinì ha abbandonato l'aula a seguito dell'accesa discussione sullo stanziamento per il campanile della chiesa

+ Miei preferiti
LEINI - Passa il bilancio di previsione: più soldi per la sicurezza
Il bilancio di previsione 2018 è stato approvato, con il voto contrario dei consiglieri Riva (Forza Italia-Lega Nord) e Pittalis (Cambia Leinì). Il gruppo PD-Rinasce Leinì ha abbandonato l’aula a seguito dell’accesa discussione sulle modalità dello stanziamento relativo alla ristrutturazione del campanile parrocchiale.

Il documento economico presentato dal neo assessore Luca Torella si concentra in particolar modo nella sicurezza del territorio, ambiente e nel sociale in tutte le sue sfaccettature. Si confermano l’addizionale Irpef, pubblicità e affissioni, canone occupazione suolo pubblico permanente e temporaneo l’addizionale comunale, eccezion fatta per la Tari, che ha subito un piccolo aumento, a causa dell’adeguamento Istat. Si tratta, però, di un aumento contenuto, che si tradurrà in meno di 5 euro annui per ogni famiglia leinicese. Confermata l’esenzione Tari per i cittadini con un ISEE fino ai 6.000 euro. Non solo l’amministrazione nell’ottica di agevolare i cittadini meno abbienti ha deciso di incrementare la somma per i contratti di locazione assistita: si passa dai 32.000 euro dell’anno scorso ai 50.000 euro per l’anno in corso.

Rispetto al passato, sono stati stanziati più fondi per la sicurezza: 460.000 € nel 2017 contro i 560.000 € del 2018 arricchendo sia il capitolo legato alla Polizia municipale, per l’acquisto di nuove attrezzature, sia quello legato alla Protezione civile (attrezzature e vestiario). Come previsto dalla legge di Bilancio 2018, sono stati richiesti al governo centrale contributi pari a 2.260.000 euro, che saranno destinati all’ampliamento della scuola materna “Carlo Collodi”; alla messa in sicurezza di alcuni tratti di via Caselle e viale Italia, all'abbattimento dell’ex sede della Polizia Municipale; alla sistemazione dei campi sportivi; al completamento della ristrutturazione e ampliamento della scuola elementare “Anna Frank”; alla riqualificazione della scuola “Gianni Rodari”. La risposta, sullo sblocco dei fondi, dovrebbe giungere a fine marzo.

Tra le entrate c’è l’alienazione del terreno di Villa Caglietto,  per un valore di 300mila euro. Da segnalare infine che a bilancio è stata stanziata la somma di 12 mila euro per la creazione di una ludoteca. (S.i.)

Politica
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
CUORGNE' - Due tirocinanti diventano cantonieri per sei mesi
CUORGNE
«Un'iniziativa che si inserisce nell'ambito degli interventi a favore di soggetti svantaggiati ed in situazione economica precaria», dice il sindaco Pezzetto
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
IVREA - Parte il corso per le nuove Guardie Ecologiche Volontarie
Le lezioni si svolgeranno in più sedi contemporaneamente, collegate via video: Torino, Pinerolo, Susa, Lanzo e Ivrea
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
MAPPANO - Procedura finita, il Mercatone Uno può riaprire
Con le cessioni è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l'85% del totale
CUORGNE' - Via le barriere architettoniche alla materna e in Manifattura
CUORGNE
«Abbiamo dato corso ad interventi attesi da lungo tempo in particolare presso la scuola», sottolinea l'assessore Lino Giacoma Rosa
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
CANAVESE - «Inutile sparare ai lupi ma servono azioni a tutela di chi lavora in montagna»
Così Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem (Unione Comuni, Comunità ed Enti montani) in merito alla notizia relativa alla proposta di sparare ai lupi con proiettili di gomma. Quello dei lupi è un problema sentito anche in Canavese
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
RIVARA - Strada stretta: borgata inaccessibile dalle ambulanze - FOTO
Riceviamo da Belboschetto una segnalazione di disagi e problematiche legate alla strada che collega il centro abitato
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
BORGARO - Defibrillatore in piazza Agorà: città cardioprotetta
Il defibrillatore è stato poi consegnato alla dottoressa Stefania Scagliola, responsabile della farmacia numero 13 dell'Asm
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
LEINI - Problemi di sicurezza: chiude il parco «Grande Torino»
«Sono emerse delle problematiche gravi, legate anche alla cattiva manutenzione», conferma il vicesindaco Fabrizio Troiani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore