LEINI - Scontro in consiglio sugli aumenti della tassa rifiuti

| «Non siamo autolesionisti - ha detto Torella - siamo stati obbligati a farlo dopo la revoca dell'appalto alla società Econord»

+ Miei preferiti
LEINI - Scontro in consiglio sugli aumenti della tassa rifiuti
A Leini è scontro fra Silvia Cossu, consigliera del M5S e l’assessore al Bilancio Luca Torella. Motivo del contendere gli aumenti sulla tassa rifiuti e l’imposta comunale sulla pubblicità, approvate in consiglio comunale. Secondo la Cossu, la maggioranza, con arroganza, prende decisioni per l’intera comunità senza confrontarsi: «L’amministrazione è incurante delle continue voci di disservizi segnalati dai cittadini ed è completamente prona alla volontà di Seta, accetta la richiesta di aumento da parte della stessa e ovviamente aumenta le tariffe della tassa rifiuti. Non solo - evidenzia la capogruppo pentastellata -  decide di aumentare del 50%  l’imposta comunale sulla pubblicità e pubbliche affissioni, un ben regalo a tutte le attività commerciali leinicesi che vivono momenti di difficoltà e che continuano a chiudere giornalmente».

Dal canto suo l’assessore Torella si difende, dicendo di aver agito solo nell’interesse dei cittadini: «Nessun amministratore deciderebbe di aumentare la tassa sui rifiuti se questo non fosse strettamente necessario. Non siamo autolesionisti. Siamo stati obbligati  a farlo a causa  della revoca dell’appalto alla società Econord. Con l’ingresso della nuova società appaltatrice - argomenta l’assessore -  il previsto   aumento  è di circa 8 euro all’anno per un componente che vive in 80 metri quadrati. Aumento che ci permetterà il mantenimento dell’attuale  servizio. Rispetto all’imposta comunale sulla pubblicità, questa amministrazione, dal 2019, ha ripristinato gli incrementi tariffari applicati sin dalla fine degli anni ’90, ma resi illegittimi dalla sentenza della Corte Costituzionale dal 2018. Preciso inoltre che le insegne di esercizio che indicano l’attività ma che non fanno pubblicità, sotto i 5mq non pagano».

Torella non si sottrae dal rispondere alle critiche mosse dalla Cossu sulle scelte operate dall’amministrazione per quanto riguarda le spese per il funzionamento del Teatro Pavarotti, coperte per quasi il 90%, e alle accuse che il Comune  lucrerebbe per il 40% sui campi di calcio e di conseguenza sulle associazioni e sulle famiglie che decidono di far praticare sport ai loro figli. «Investire in cultura - replica - significa investire nel futuro. Non è superfluo, è necessario. Quando non lo si fa il livello culturale di un paese si abbassa e i segnali negativi sono tangibili. L’amministrazione ha deciso di coprire buona parte delle spese di gestione del teatro per dare la possibilità alle scuole di accedere quasi gratuitamente agli spettacoli e alle associazioni territoriali di utilizzare lo spazio ad un prezzo agevolato. Per quanto concerne i campi di calcio, ricordo alla consigliera Cossu, che le tariffe per il loro utilizzo sono  popolari e servono a coprire le spese di manutenzione e servizi». (S.i.)

Politica
CRISI MANITAL - Anche la politica boccia il piano di rilancio aziendale
CRISI MANITAL - Anche la politica boccia il piano di rilancio aziendale
«Occorreva porre un primo e unico punto all'ordine del giorno: quello dell'erogazione dei giusti pagamenti ai lavoratori»
LOCANA - Consiglio comunale caldo: Bruno Mattiet fa ricorso al Tar
LOCANA - Consiglio comunale caldo: Bruno Mattiet fa ricorso al Tar
Mancanza delle quote rosa: secondo l'ex sindaco anche gli atti del Consiglio sono illegittimi fino al pronunciamento del Tar
RIVARA - Passa dai progetti dei ragazzi la sfida del turismo in Canavese
RIVARA - Passa dai progetti dei ragazzi la sfida del turismo in Canavese
E' stato questo il filo conduttore dei lavori portati a termine da cinque squadre di giovani che hanno lavorato lo scorso week end sul progetto «Hack4spot»
CANAVESE - «Contro i cinghiali, i cacciatori anche su strade vicinali»
CANAVESE - «Contro i cinghiali, i cacciatori anche su strade vicinali»
Bertola si è detto contrario alle modifiche poiché la legge era già stata modificata proprio per contenere l'attività venatoria
BELMONTE - Al santuario la visita dell'assessore regionale Tronzano
BELMONTE - Al santuario la visita dell
«Il milione stanziato dalla Regione targata Pd era un tentativo di raggranellare qualche consenso», dice il consigliere Fava
IVREA - Ora è fatta: Tecnologic@mente avrà una nuova casa
IVREA - Ora è fatta: Tecnologic@mente avrà una nuova casa
Il crowdfunding via internet (su eppela) ha avuto successo e ha permesso alla Fondazione Capellaro di raccogliere 10mila euro
LEINI - Prevista la riqualificazione della «Cittadella dello Sport»
LEINI - Prevista la riqualificazione della «Cittadella dello Sport»
La giunta ha anche approvato il progetto definitivo esecutivo per la riqualificazione e l'ampliamento della scuola materna
CUORGNE' - 1000 alunni per lo spettacolo del Parco Gran Paradiso
CUORGNE
Il Parco quest'anno ha proposto una modalità di approccio iniziale al progetto di educazione ambientale molto coinvolgente
CHIVASSO - Una nuova fermata della SFM2 tra Brandizzo e Chivasso
CHIVASSO - Una nuova fermata della SFM2 tra Brandizzo e Chivasso
Parlano dei pro e dei contro il consigliere regionale del Pd, Alberto Avetta, e l'assessore ai Trasporti della Regione, Marco Gabusi
IVREA - Il vescovo emerito Bettazzi racconta il Concilio Vaticano II
IVREA - Il vescovo emerito Bettazzi racconta il Concilio Vaticano II
Cittadino Onorario di Rivarolo ed unico testimone vivente in Italia, Monsignor Bettazzi ospite al liceo Carlo Botta di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore