MAI DIRE... CONSIGLIO - La supercazzola e i marroni che girano

| Ultimo consiglio comunale a Castellamonte prima delle vacanze estive... Mazza factotum risponde anche per il segretario comunale

+ Miei preferiti
MAI DIRE... CONSIGLIO - La supercazzola e i marroni che girano
La supercazzola dai banchi dell'opposizione non funziona. O meglio: allunga i tempi del consiglio comunale ma non ottiene l'effetto sperato. Anzi, in risposta a quella, la maggioranza si sente autorizzata a scaricare sull'amministrazione precedente un'altra tonnellata di sterco fumante. Un po' quello che è successo l'altra sera all'ultimo punto dell'ennesimo inutile consiglio comunale in quel di Castellamonte. Sulla poca utilità, per ora, c'è perfetta sintonia tra la vecchia e la nuova amministrazione (preso atto che, ovviamente, in due mesi non è pensabile fare miracoli).
 
Il sindaco Mazza migliora nella dizione ma, dopo i fasti del primo consiglio, abbandona il vestito buono per una maglietta dal colore ambiguo poco intonata col resto della sala. Per il resto fa tutto lui: legge i punti all'ordine del giorno, li spiega, li fa votare, se la prende con la minoranza e persino con la polizia municipale (che in campagna elettorale avrebbe rinunciato a far multe con gli autovelox per non penalizzare l'amministrazione uscente). Factotum.
 
Ma è quando prende la parola l'ex vicesindaco Giovanni Maddio per la sua inevitabile supercazzola che al sindaco Mazza viene il ghigno sul volto. Ecco: quando compare il ghigno, vuol dire che il sindaco ha la risposta pronta. Come giocatore di poker varrebbe pochissimo ma se Maddio bluffa con una coppia di due, lui è pronto a giocarsi almeno il full. Così, sui debiti fuori bilancio, terminata la confusionaria argomentazione dell'ex vicesindaco che ha chiamato in causa persino contributi della Regione non arrivati dieci anni fa, Mazza è entrato a gamba tesa, rivelando che almeno una parte di quei debiti arriva dal pasticcio dei dossi pre-elettorali, quelli fatti e rimossi in meno di 24 ore perchè facevano schifo (agli ammortizzatori delle auto, quanto ai residenti). Un'altra fetta, invece, arriva da quell'altro casino delle asfaltature sulle quali, oltretutto, c'è un procedimento penale in corso...
 
Insomma, almeno finchè non sarà svanito l'acredine post-elettorale, la sensazione è che alla minoranza convenga interloquire il meno possibile in consiglio comunale (in tal senso Tomaino è un passo avanti) per non fornire assist facili facili all'attuale squadra di governo. Ovviamente solo «a una parte» della minoranza, visto che il consigliere grillino Recco, seppur compagno di banco dell'ex giunta, l'altra sera ha fatto mettere a verbale di non avere niente in comune con quelli che gli stanno accanto. Recco, secondo i bookmakers inglesi, ci darà grandi soddisfazioni: i suoi «marroni che girano» sono già leggendari... (Mdc)
 
LE PERLE DEL CONSIGLIO
 
Esagerato
Il contro-soffitto della palestra sembra bombardato dalla guerra in Jugoslavia (Mazza)
 
Castellamonthazzard
Un debito è per i dossi di Bo e Luke (Mazza)
 
Più chiaro di così...
Questo punto mi fa girare i marroni (Recco)
 
Per fortuna era solo un cavolo...
Come cavolo si amministrava questo paese? (Recco)
 
Catastrofico
Visto che si sta sfondando abbiamo in piazza Zucca la valle delle lacrime (Mazza)
 
Proverbiale
Alla Giraudo abbiamo fermato la mula (Mazza)
Dove è successo
Politica
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
Fa discutere il campo «nazional-rivoluzionario» di Ivrea promosso lo scorso weekend dal gruppo di destra Rebel-Firm
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
Non si è ancora conclusa la vicenda dei 500 mila euro destinati ai lavori di ristrutturazione della scuola media Cresto
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell'Uncem Piemonte
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell
L'aumento del gettito del pedaggio delle autostrade ancora una volta finisce per ignorare e penalizzare il territorio, i pendolari e i flussi turistici. L’Uncem rilancia la sfida ai concessionari delle autostrade
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
Il neo-sindaco Francesco Grassi si difende e dopo le critiche piovute un po' da tutte le parti sulla gestione di palazzo civico
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
La storica azienda, la scorsa settimana, dopo mesi di discussione, ha deciso di chiudere l'attività. 138 dipendenti a casa...
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
PERTUSIO - Decreto del Tar contro il Comune: «Per ora non può lasciare Teknoservice»
Bocciato il divorzio del sindaco Antonio Cresto dall'azienda di Piossasco che da oggi torna a raccogliere la spazzatura anche nel piccolo centro dell'alto Canavese. La Teknoservice ha presentato un ricorso urgente
CASTELLAMONTE - Recco dona il gettone di presenza alle scuole
CASTELLAMONTE - Recco dona il gettone di presenza alle scuole
Giovanni Maddio, Giuseppe Tomaino e Nella Falletti, invece, hanno deciso di donare il proprio gettone alla parrocchia
IVREA - Striscione di CasaPound contro l'assessore Pentenero
IVREA - Striscione di CasaPound contro l
Lo striscione è stato affisso nella notte a Ivrea, anche in risposta agli annunciati licenziamenti della Comital di Volpiano
PERTUSIO - Addio Teknoservice: Cresto cambia ditta per la raccolta rifiuti
PERTUSIO - Addio Teknoservice: Cresto cambia ditta per la raccolta rifiuti
Dalle parole ai fatti. Antonio Cresto, sindaco di Pertusio, ha stracciato il contratto con Teknoservice e ha affidato il servizio di raccolta rifiuti alla ditta «SEA Soluzioni Eco Ambientali» di Torino. E' il primo caso in Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore