MAPPANO - Le piccole e medie imprese dubbiose sul nuovo Comune

| «La creazione del nuovo Comune di Mappano rischia di essere un passo costosissimo e inutile per le imprese e per i cittadini»

+ Miei preferiti
MAPPANO - Le piccole e medie imprese dubbiose sul nuovo Comune
«La creazione del nuovo Comune di Mappano rischia di essere un passo costosissimo e inutile per le imprese e per i cittadini. Ci chiediamo chi pagherà tutto questo». Così Roberto votterchio, Vicepresidente di API Torino, commenta gli ultimi sviluppi della vicenda che riguarda la separazione di Mappano da Caselle Torinese, Borgaro, Settimo e Leini. «API Torino non entra nel merito della legittimità del nuovo Comune (soprattutto tenendo conto che c’è stato un referendum in proposito), ma solleviamo un forte allarme sui costi. Non vorremmo che oltre a quelli derivanti dal passaggio da un Comune all’altro, si prospettino anche altri oneri».
 
Nell’area del nuovo Comune, spiega API Torino, saranno presenti circa 600 aziende, cioè circa una ogni 10 abitanti, visto che il nuovo comune sarà composto da circa 6500 abitanti. Tutti, imprese e residenti, avranno disagi e costi oltre quelli già esistenti. Per le imprese basta pensare a tutti i cambi statutari e societari che dovranno essere fatti, alle volture automobilistiche, ai permessi, ai materiali per la normale gestione aziendale, alle indicazioni sugli imballaggi e sulle confezioni. Ma non solo. Cotterchio infatti aggiunge: «Il nuovo Comune dovrà dotarsi di un nuovo piano regolatore: le aziende che hanno finalizzato degli investimenti pluriennali per eventuali ampliamenti come faranno? Dal punto di vista fiscale, inoltre, c’è da  chiedersi quali livelli assumerà l’imposizione locale tenendo conto che il nuovo Comune partirà con un bilancio in rosso».
 
Cotterchio quindi conclude: «In passato abbiamo già effettuato stime dei costi che davano risultati pesanti. Adesso aggiorneremo i calcoli coinvolgendo anche le altre associazioni datoriali. Fatto tutto questo, in tempi brevi chiederemo conto alla Regione Piemonte della situazione».
Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandro Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
Non sarà rinnovato il contratto con la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento. Dopo tre anni le strisce torneranno bianche
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore