PONT - «Sandretto non era Olivetti»: la minoranza si astiene

| Sulla cittadinanza onoraria a Dino Sandretto, tre consiglieri d'opposizione su quattro non hanno votato a favore del riconoscimento

+ Miei preferiti
PONT - «Sandretto non era Olivetti»: la minoranza si astiene
Cittadinanza onoraria a Dino Sandretto? La minoranza non ci sta. Tre consiglieri su quattro si sono astenuti. Ecco l'intervento di Maria Grazia Trucano, capogruppo di «Tempo di cambiamento» che ha annunciato il dissenso delle opposizioni alla decisione del sindaco Paolo Coppo e della sua giunta. 
 
«In qualità di capogruppo di minoranza esprimo dissenso su questa proposta, per più ordini di motivi. In prima istanza, non posso che rilevare che solo poco tempo fa, in occasione della discussione circa il nuovo regolamento per l’assegnazione delle cittadinanze onorarie, avvenuta nell’ultimo Consiglio Comunale, in risposta alla domanda rivolta dal collega di minoranza Barinotto, circa eventuali previsioni di future attribuzioni, venne dichiarato che si trattava solo di un adempimento necessario e che eventuali candidature sarebbero state preventivamente discusse. Non è trascorso molto tempo e già ne viene proposta una. Nel merito, mi permetto di osservare che riterrei più corretto, poiché non sussistono ragioni di particolare contingenza che vincolino il Consiglio Comunale ad assumere una decisione questa sera, poter disporre di una rosa di candidati meritevoli, sulla quale trovare una convergenza di assensi.
 
In secondo luogo, leggendo le motivazioni sottese alla proposta, mi permetto di rilevare che, pur non volendo assolutamente porre in discussione le capacità imprenditoriali del sig. Sandretto, che immagino non abbiano necessità di essere qui descritte, credo che il senso dell’attribuzione di una cittadinanza onoraria sia legato al riconoscimento di meriti fuori dal comune, riconducili a pensieri illuminati ed opere particolarmente meritevoli. In un’altra realtà, ebbi modo di assistere all’attribuzione della cittadinanza onoraria alla sig.ra Aung San Suu Kyi. Ebbene, in tale frangente non un solo consigliere comunale ebbe da ridire sul nominativo proposto, poiché i suoi meriti sono stati talmente eccezionali da essere riconoscibili da chiunque ritenga la democrazia e la libertà beni irrinunciabili. Tuttavia, comprendo che una piccola realtà quale quella del comune di Pont voglia necessariamente far riferimento a figure che, pur estremamente significative, abbiano un profilo di riferimento meno esclusivo.
 
In questo caso, converrete con me che esistono significativi esempi a cui riferirsi anche in ambiti locali molto ravvicinati.
Non credo, infatti,  esistano dubbi sul fatto che gli alti meriti che prima citavo siano ascrivibili ad un imprenditore quale fu Adriano Olivetti, attuatore di un'esperienza di fabbrica nuova ed unica al mondo per il periodo storico in cui è vissuto. La sua idea di equilibrio tra solidarietà sociale e profitto, di un’organizzazione del lavoro in cui la felicità collettiva generava efficienza, fece di lui una figura di modernità assoluta. Ecco, mi pare che l’esperienza di Pont, non si inserisca puntualmente all’interno del percorso tracciato da Olivetti, anche se la sua esperienza è così geograficamente vicina; ritengo il tentativo di  revisione storica, volto a collocare in una luce esclusivamente positiva le vicende legate all’azienda Sandretto poco opportuno, anche alla luce del fatto che i dipendenti della medesima, dopo un lunghissimo periodo di cassa integrazione, sono stati appena avvisati della cessazione dell’attività.
 
Non penso sia necessario dilungarmi oltre, credo di aver argomentato con sufficiente chiarezza quali siano le motivazioni che mi inducono ad astenermi da qualunque decisione in merito all’assegnazione di una cittadinanza onoraria, senza poter effettuare un’adeguata e significativa comparazione di candidature. Chiudo pertanto facendo appello ai miei colleghi di minoranza affinché aderiscano a questa mia scelta».
Dove è successo
Politica
CASTELLAMONTE - Buco nel bilancio: il sindaco Pasquale Mazza chiede ai cittadini di pagare le tasse
CASTELLAMONTE - Buco nel bilancio: il sindaco Pasquale Mazza chiede ai cittadini di pagare le tasse
I dati dell'ufficio finanziario del Comune di Castellamonte hanno messo in risalto una situazione difficile, visto il mancato introito di Tari e Imu degli ultimi anni. Tanto che il sindaco, oggi, ha diffuso una lettera aperta ai cittadini
MAPPANO - Trovato un accordo con le società per la palestra
MAPPANO - Trovato un accordo con le società per la palestra
Si sono incontrati, il 19 settembre scorso, il Comune di Mappano, nella persona dell'assessore Maestrello, e le società interessate
CUORGNE' - Una sedia rossa in Comune contro la violenza di genere
CUORGNE
«Voglio ringraziare il gruppo Donne della Valle Sacra per questa importante iniziativa su un tema così delicato» ha detto il sindaco
RIVAROLO - Comitato pro circonvallazione: «Sindaco spiacevole»
RIVAROLO - Comitato pro circonvallazione: «Sindaco spiacevole»
«La nostra gratitudine va a tutti coloro che sono venuti al gazebo o che ci hanno fatto pervenire il loro sostegno sui social»
CANAVESE - 1,5 miliardi di euro per nuovi ospedali in Piemonte: Ivrea esclusa. «Diamoci da fare per l'ospedale unico»
CANAVESE - 1,5 miliardi di euro per nuovi ospedali in Piemonte: Ivrea esclusa. «Diamoci da fare per l
Si rinnova l'appello alla politica per trovare risorse e location di quello che potrebbe diventare il nuovo ospedale del Canavese. Luigi Sergio Ricca, sindaco di Bollengo, rinnova l'appello al collega di Ivrea e a tutti i primi cittadini
VOLPIANO - Crisi Comital: due cordate in visita allo stabilimento
VOLPIANO - Crisi Comital: due cordate in visita allo stabilimento
Ora i sindacati chiedono di congelare i 138 licenziamenti dal momento che è possibile avviare una trattativa con gli acquirenti
IVREA - Contro Vodafone parte la campagna di boicottaggio
IVREA - Contro Vodafone parte la campagna di boicottaggio
Rifondazione Comunista ha convocato un presidio-flash mob per il lancio di una campagna di boicottaggio contro Vodafone
CASTELLAMONTE - La ceramica anche al Day Service Riabilitativo
CASTELLAMONTE - La ceramica anche al Day Service Riabilitativo
«Ancora una volta dal fare sistema tra istituzioni e realtà territoriali nascono opportunità a vantaggio della comunità»
CASTELLAMONTE - Due giorni di festa per i pensionati della Cgil
CASTELLAMONTE - Due giorni di festa per i pensionati della Cgil
La lega 33 dello Spi-Cgil, il sindacato pensionati, festeggia la sua presenza sul territorio del Canavese con due giorni di eventi
CASELLE - 70 mila euro per ancorare le tegole che volano con gli aerei
CASELLE - 70 mila euro per ancorare le tegole che volano con gli aerei
E' lo stanziamento per ancorare le tegole sui tetti delle case e fare in modo che non volino via con gli aerei che atterrano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore