RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI

| Tra eporediese e alto Canavese c’è una distanza abissale nella raccolta differenziata dei rifiuti. Lo ha certificato (ancora una volta) la Regione Piemonte approvando il consuntivo relativo ai dati del 2014

+ Miei preferiti
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI
Un territorio che viaggia a due velocità anche sulla raccolta rifiuti. Tra eporediese e alto Canavese c’è una distanza abissale nella differenziata. Lo ha certificato la Regione Piemonte approvando il consuntivo relativo ai dati del 2014. Nel territorio di Ivrea, gestito dalla società «Scs», si è differenziato (in media) il 74% della spazzatura. A Rivarolo e dintorni, invece, nei Comuni passati alla «Teknoservice» dopo il doloroso fallimento del consorzio pubblico Asa, la percentuale si è fermata al 33%. 
 
Barone Canavese è il Comune che ha riciclato di più: l’80,2%, dato che conferma il piccolo centro dell’eporediese al terzo posto di tutta la provincia di Torino (hanno fatto meglio solo Pino e Baldissero Torinese). Sul podio anche Quassolo (79,6%) e Salerano (76,6%). Nei primi posti solo Comuni dell’eporediese. Il primo ex Asa è San Ponso, con una percentuale di differenziata del 57,4%. Record negativo per Colleretto Castelnuovo (12,3%), Chiesanuova (15,1%) e Feletto 16,2%). In questi Comuni, però, come in molti altri dell’alto Canavese, la differenziata è partita solo nel 2015.
 
Tra i Comuni più grandi il dato migliore arriva da Strambino, con il 65% della raccolta differenziata. A seguire Caluso con il 62,1%. Ivrea ha chiuso il 2014 appena sotto la soglia del 60% (59,7%). Staccati gli altri: Cuorgnè e Rivarolo si sono attestati appena sopra il 52%. Castellamonte al 48,4%. I dati del 2015, al momento in elaborazione, dovrebbero confermare l’andamento degli ultimi anni, pur con un buon recupero dei Comuni ex Asa dovuto all’introduzione del porta a porta in tutte le realtà. Recupero che si sarebbe consolidato nel 2015: i dati saranno confermati dalla Regione a fine anno.
 
Nel complesso, all’interno del territorio del Consorzio Canavesano Ambiente, che riunisce Scs ed ex Asa, per un totale di 189 mila residenti, si è riciclato il 53,5% della spazzatura. Il resto è finito in discarica con inevitabili ripercussioni sulle bollette. Il buon dato dell’eporediese ha permesso al Consorzio, confrontando i dati con il resto della provincia, di fare meglio del pinerolese e della zona di Chivasso che hanno riciclato ancora meno. Ogni canavesano, in media, ha prodotto in un anno, 422 chili di spazzatura.  
 
Nelle tabelle sotto le classifiche della raccolta differenziata COMUNE per COMUNE. In verde quelli che sono migliorati rispetto all'anno prima. In arancione quelli che sono peggiorati.
Galleria fotografica
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 1
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 2
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 3
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 4
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 5
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 6
RACCOLTA RIFIUTI - Ecco quanto differenziano i canavesani, Comune per Comune - I DATI - immagine 7
Politica
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandra Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
CASTELLAMONTE - Uno striscione per la maestra di Rivarossa
Il gruppo Rebel Firm del Canavese ha preso posizione sul caso della maestra, schierandosi al suo fianco dopo le polemiche
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
RIVAROLO - Rotonde non collaudate nel pieno centro della città
Ancora una conferma dei lavori fatti con "leggerezza" dall'Asa. In municipio non sono rimasti nemmeno i progetti di allora
CUORGNE' - Spunta un duce sul muro di una casa - FOTO
CUORGNE
Archeologia del ventennio dal momento che si tratta di un murales sicuramente d'epoca con tanto di scritte
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
IVREA - CasaPound offre tutela legale gratis alla maestra di Rivarossa
«Una persona deve essere giudicata per ciò che fa ogni giorno al lavoro e non per le proprie idee espresse su Facebook»
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
BAIRO - Scatta #TaggailMaiale: sabato giornata ecologica
Dal Comune: «Chiediamo ai cittadini di vigilare il più possibile sull'abbandono di rifiuti e di segnalare il fenomeno»
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore