REFERENDUM TRIVELLE - Le ragioni dell'astensionismo

| «Non sprechiamo la nostra energia e non sprechiamo il lavoro degli italiani»

+ Miei preferiti
REFERENDUM TRIVELLE - Le ragioni dellastensionismo
«Il referendum del 17 aprile rappresenta un grave pericolo per l'economia, per l''ambiente e per la democrazia italiana. I sostenitori del sì - i cosiddetti "No-Triv" e "No a Tutto" - prendono in giro gli italiani, li illudono che domenica potranno schierarsi a favore delle energie rinnovabili e contro le "trivelle". È falso: già oggi, per legge, non sono più possibili nuove concessioni di estrazione di gas e petrolio e nuove trivellazioni entro le 12 miglia marine dalla costa; il referendum riguarda esclusivamente piattaforme operanti da oltre 40 anni e che estraggono soprattutto gas naturale, in piena sicurezza e rispetto dell''ambiente. 
 
Dal 1965 non si è verificato alcun incidente, come sanno bene milioni di italiani che vivono nelle località marine a largo delle quali ci sono le piattaforme. Anzi, la legislazione italiana è considerata tra le più rigorose al mondo in materia di controlli ambientali e di sicurezza. Se dovessero vincere i sostenitori del referendum, entro pochi anni si interromperebbe un importate industria italiana, quella della produzione nazionale di gas naturale: migliaia di persone perderebbero il posto di lavoro (nel settore, lavorano 11mila persone ed altre 20mila circa nell'indotto) e l'Italia diventerebbe molto più dipendente energeticamente da paesi come la Russia, la Libia, l'Algeria, il Qatar e l'Arabia Saudita. Sono paesi instabili e non sempre "amici", di cui non possiamo fidarci. 
 
Se vince il sì, poi, ancora più navi petroliere attraverserebbero i nostri mari. I sostenitori del sì parlano di petrolio, ma la principale produzione delle piattaforme di estrazione è il gas naturale. E'' energia pulita, sicura, stabile: è l'energia dei nostri fornelli e delle nostre caldaie, ed è migliore del carbone (usato abbondantemente in Germania, ad esempio). Perché dovremmo bloccare la produzione italiana di gas? Non ci conviene affatto. Insieme alle rinnovabili, il gas italiano sarà un protagonista importante della riconversione energetica italiana perché è la più verde tra le fonti fossili. I veri ambientalisti siamo noi. Nel futuro dell'Italia c'è la sfida della riconversione energetica: la ricerca e lo sviluppo di nuove fonti rinnovabili e non inquinanti è iniziata da tempo e sta già producendo i suoi risultati. Dobbiamo continuare, con pragmatismo e innovazione. Ma c'è una fase transitoria, che sarà ancora molto lunga. 
 
Non sprechiamo la nostra energia e non sprechiamo il lavoro degli italiani. Come sostiene anche il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, la Costituzione assegna a noi cittadini il diritto di dichiarare nullo un referendum, se la maggioranza degli elettori decide di astenersi dal voto. Il 17 aprile noi sceglieremo democraticamente e consapevolmente di non votare ad un referendum sbagliato e dannoso». Comitato referendario CANAVESE x l'astensione.
Politica
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
RIVAROLO - Il centro storico vietato alle auto? «Nei prossimi mesi»
Il Comune di Rivarolo tornerà alla carica sul progetto «Ztl» dopo la sperimentazione dell'anno scorso relativa a via Ivrea
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
MAPPANO - Non si è dimesso il segretario comunale Bovenzi
«Il Segretario Comunale, Umberto Bovenzi, ha confermato il suo impegno nel Comune di Mappano», si legge in una nota
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell'Uncem
CANAVESE - Richiedenti asilo in montagna? Il buon esempio di Chiesanuova e il sostegno dell
«Non devono sentirsi soli i sindaci che accolgono migranti e richiedenti asilo» dice l'Uncem. L'accoglienza diffusa auspicata dal ministro dell'Interno, Minniti, già si realizza in decine di Comuni montani piemontesi
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
VOLPIANO - Crisi Comital: Comune e Regione al fianco dei lavoratori
L'assessora al Lavoro della Regione Piemonte, Gianna Pentenero, ha confermato la disponibilità ad aprire un tavolo tecnico
PONT - Finanziato l'inizio dei lavori per la Sp47 della Valle Soana
PONT - Finanziato l
Primi passi avanti nel progetto relativo alla strettoia verso la Valle Soana. Ora è atteso il via libera per l'inizio del cantiere
IVREA - Un nuovo direttivo per l'associazione Casa delle donne
IVREA - Un nuovo direttivo per l
La Casa è un luogo dove ogni donna può trovare ascolto per i propri problemi, contare sulla disponibilità delle altre
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
MAPPANO - Approvato il primo statuto del Comune autonomo
Il nuovo Comune di Mappano si è dotato degli strumenti fondamentali per poter operare nella pienezza dei suoi poteri
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
CANAVESE - I piccoli comuni entrino nel consiglio della Smat
Lo chiede con forza l'Uncem a nome di tutte le Unioni montane di Comuni della Città metropolitana di Torino
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
MAPPANO - Parchi giochi vietati ai ragazzi non accompagnati
Tra i divieti c'è anche quello del gioco del pallone nelle aree "non appositamente predisposte". Molti mappanesi scettici
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
RIVAROLO - La vecchia elementare va demolita? Si, no, forse...
L'intervento urbanistico simbolo dell'attuale giunta è ancora al palo. Lo ha confermato, in consiglio, l'assessore Francesco Diemoz
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore