RIVARA - «Il disastro dell'Asa non deve ricadere sui cittadini»

| Dopo i recenti sviluppi il gruppo di minoranza presenta una mozione e chiede un consiglio comunale per discutere del tema

+ Miei preferiti
RIVARA - «Il disastro dellAsa non deve ricadere sui cittadini»
E’ di pochi giorni fa la notizia dell'esito del lodo riguardante l’arbitrato sul Consorzio Asa, il quale obbliga i Comuni e l’ex-Comunità Montana a pagare circa  38.450.000 di euro alla data odierna, compresi gli interessi. Il gruppo di minoranza «Uniti per Rivara», guidato da Lorenzo Terrando, ha depositato la richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale durante il quale discutere la mozione da loro presentata.
 
«Il rischio che ad essere penalizzati, con il deposito del lodo in Tribunale a Torino per la dichiarazione di esecutorietà, siano in primis i cittadini contribuenti è concreto e reale, ed è dovere di consiglieri comunali, attenti al bene del paese, non lasciarli soli a farsi carico di un simile disastro - afferma Lorenzo Terrando - non è nostra intenzione far passare sotto silenzio il fatto che i veri responsabili siano coloro che hanno esercitato funzioni di amministrazione, sociali e di controllo nelle gestioni passate produttive del dissesto del Consorzio Asa, ma agitare, oggi, azioni di responsabilità contro i dirigenti Asa è il classico atteggiamento di chi chiude la porta quando oramai i buoi sono scappati».
 
Nel testo della mozione il gruppo di minoranza pone forti dubbi sulla gestione della crisi da parte dell’amministrazione comunale: “Valutato che sia nell’interesse dell’ente comunale di Rivara, pur nella equivoca situazione in atto, verificare se da parte dell’ing. Quarelli, direttamente o mediante specifica sollecitazione dapprima del signor Alessandro Gaudio quale Presidente della Comunità montana Alto Canavese (...) e/o altre persone investite (...) siano state poste in essere le iniziative o (...) nel caso siano stati tenuti comportamenti negligenti, anche a titolo omissivo».
 
L’attacco è quindi direttamente rivolto al sindaco Gianluca Quarelli: «Ma ad essere altrettanto imperdonabile, nell'ambito dell'intera vicenda, è l'immobilismo, se non anche il vero e proprio rifiuto, di chi in seguito, aveva la possibilità ed il dovere di agire nell'interesse dei propri amministrati, ed ha invece preferito rimanere a guardare anziché intraprendere iniziative, forse impopolari in certi ambiti, ma sicuramente utili e necessarie per il bene della comunità». In sostanza la richiesta della minoranza è che vengano attentamente valutate le responsabilità di tutti gli amministratori che sono stati nel tempo responsabili della gestione del problema e che, in caso vengano appurate delle negligenze, ne rispondano economicamente direttamente tali amministratori (naturalmente attraverso le assicurazioni), in modo che i maggiori costi non ricadano sui cittadini. (P.f.)
Politica
CIRIE' - «IoLavoro» all'area Remmert per chi cerca un posto
CIRIE
Il 30 novembre dalle 9.30 alle 17 le aziende avranno a disposizione una postazione colloquio in cui incontrare i candidati
CANAVESE - «La pedemontana deve passare subito all'Anas»
CANAVESE - «La pedemontana deve passare subito all
«Siamo favorevoli alla cessione all'Anas, ma solo in presenza di garanzie di investimenti», ribatte dall'ex provincia Antonino Iaria
CUORGNÈ - Proseguono le tante iniziative per le scuole del paese
CUORGNÈ - Proseguono le tante iniziative per le scuole del paese
La mostra sulla Prima Guerra Mondiale, il laboratorio musicale e quello di lettura animata. Tutto questo incentivato e promosso dall'assessorato alla Cultura
IVREA - In progetto la ristrutturazione dell'asilo nido Olivetti
IVREA - In progetto la ristrutturazione dell
L'asilo, punto storico delle architetture olivettiane nella lista del patrimonio mondiale Unesco, riceverà fondi europei
CASTELLAMONTE - La città dice NO alla violenza sulle donne
CASTELLAMONTE - La città dice NO alla violenza sulle donne
Domenica 25 novembre al centro congressi Martinetti di Castellamonte per affrontare una tematica purtroppo molto attuale
INGRIA - Protagonisti alla premiazione nazionale dei Comuni Fioriti a Bologna
INGRIA - Protagonisti alla premiazione nazionale dei Comuni Fioriti a Bologna
Nuova iscrizione di Ronco Canavese, che si aggiudica 2 fiori, e il massimo del punteggio, 4 fiori, per il Comune di Ingria
CANAVESANA - Pianasso contro il Pd: «Incapaci sui trasporti pubblici»
CANAVESANA - Pianasso contro il Pd: «Incapaci sui trasporti pubblici»
«La Regione deve fare qualcosa, non può limitarsi allo scaricabarile nei confronti di Gtt», dice il senatore della Lega, Pianasso
IVREA - Il Ministro celebra la città Unesco: «Adesso Ivrea gioca nella serie A del patrimonio culturale»
IVREA - Il Ministro celebra la città Unesco: «Adesso Ivrea gioca nella serie A del patrimonio culturale»
Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, questa mattina, ha visitato il sito Unesco «Ivrea, Città Industriale del XX secolo». Successivamente ha incontrato, nella Sala Dorata del municipio, gli amministratori
CASTELLAMONTE - La maggioranza di Mazza perde i pezzi
CASTELLAMONTE - La maggioranza di Mazza perde i pezzi
Andrea Ertola e Marialuisa Villirillo stamattina hanno rimesso gli incarichi ma resteranno comunque in consiglio comunale
VOLPIANO - Migranti, arriva lo spettacolo del Teatro Regio di Torino
VOLPIANO - Migranti, arriva lo spettacolo del Teatro Regio di Torino
Italiani, popolo migrante: un fenomeno che in un secolo, dal 1876 al 1976, assunse la forma di un vero e proprio esodo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore