RIVARA - Il successo di «Mappare per Cooperare»

| Progetto per i giovani promosso dalla Camera di Commercio di Torino, cofinanziato da Fondazione CRT e realizzato da Coldiretti Torino, Ue.Coop Torino, Gal Valli del Canavese, Gal Valli di Lanzo Ceronda Casternone

+ Miei preferiti
RIVARA - Il successo di «Mappare per Cooperare»
Sono stati presentati i risultati e premiati i vincitori del concorso Mappare per Cooperare promosso dalla Camera di Commercio di Torino, cofinanziato da Fondazione CRT e realizzato da Coldiretti Torino, Ue.Coop Torino, Gal Valli del Canavese, Gal Valli di Lanzo Ceronda Casternone. 16 aziende e 16 ragazzi e ragazze hanno lavorato a coppie, nel corso di un laboratorio sui territori, durato 15 giorni con due momenti di lezione in aula. I risultati sono molteplici: OpenStreetMap, la mappa del mondo intero, liberamente modificabile e rilasciata con una licenza libera, è stata integrata con informazioni puntuali sulle 16 aziende coinvolte; una mappa speciale per il territorio è stata realizzata con Umap che ha permesso di georeferenziare e raccontare con parole e immagini le realtà aziendali; la disponibilità di un gruppo di giovani mappatori che amano il loro territorio e vogliono farlo crescere; una nuovo metodo di lavoro basato sulla partecipazione e la condivisione di esperienze e competenze.
 
I lavori dei ragazzi e delle aziende sono stati giudicati da una giuria che, attraverso un sistema di valutazione, basato su 10 diversi criteri, ha assegnato i tre premi in palio a: Azienda Lou Garbin dli Galup, di Pessinetto Fuori, con Edoardo Barra, di Lanzo Torinese, primo classificato; Rifugio Santa Pulenta, di Locana, con laura Troglia Ris, di Forno Canavese, secondo classificato; azienda agricola La Muanda, di Chialamberto, con Francesca Torreno, di Groscavallo, terzo classificato.
   
Il vicesindaco della Città Metropolitana Alberto Avetta, presente all’incontro, ha raccolto gli stimoli dei giovani e delle imprese, sottolineando l’importanza del protagonismo dei territori marginali per la costruire il nuovo assetto amministrativo della Città Metropolitana e contribuire così a scrivere lo sviluppo sociale ed economico, non solo del territorio locale, ma dell’intero paese. All’incontro sono intervenuti  Gianluca Quarelli, sindaco di Rivara,  Comune che ha ospitato i laboratori del progetto; Luca Bringhen, presidente del Gal Valli del Canavese; Claudio Amateis, presidente del Gal Valli di Lanzo-Ceronda-Casternone; Fabrizio Galliati, presidente di Coldiretti Torino; Fabio Malagnino, responsabile Open Government e media civici del Consiglio regionale del Piemonte; Mario Poma, direttore Gal Valli di Lanzo-Ceronda-Casternone; Giorgio Magrini, direttore Gal Valli del Canavese.
 
Fabrizio Galliati, presidente di Coldiretti Torino, spiega: «Abbiamo scelto di realizzare questo progetto coinvolgendo un ampio partenariato locale perché siamo consapevoli che lo sviluppo delle aziende agricole e agrituristiche sui territori montani e rurali passa attraverso la coesione delle comunità locali e lo sviluppo locale e sostenibile dell’intera economia locale. Mappare per Cooperare è stato un piccolo esempio che ha dimostrato come la convergenza di tutte le risorse del territorio su un obiettivo condiviso possa produrre un vero cambiamento nella vita delle persone e delle imprese. La prossima programmazione dei fondi strutturali europei – Interreg Alcotra, il Programma di Sviluppo rurale appena approvato, i fondi per la banda larga e per la riduzione del digital divide – saranno l’occasione per dar corpo a questo nuova modalità di lavoro».
   
«Con la proclamazione di aziende e giovani vincitori questo progetto si conclude – spiega Claudio Amateis, presidente del GAL Valli di Lanzo Ceronda e Casternone –, questo non è un traguardo, ma un punto di partenza. Il progetto ha evidenziato le potenzialità della mappatura del territorio e ha aperto la discussione sul tema dei dati pubblici disponibili presso ciascun Comune. Si tratta di un patrimonio importante che, se reso disponibile in modo coordinato, potrà aprire nuove opportunità per fare impresa sui territori delle nostre valli».
 
Luca Bringhen, presidente del GAL Valli del Canavese sottolinea l’importanza di aver formato un primo gruppo di giovani mappatori, disponibili a rimettersi in gioco per progetti futuri. Persone portatrici di competenze ed esperienze diverse che hanno scoperto di condividere l’amore per il loro territorio e hanno acquisito la consapevolezza che lavorare insieme produce ottimi risulti in tempi relativamente brevi. Alla proclamazione dei vincitori hanno preso parte amministratori dei Comuni aderenti ai GAL, imprese e giovani del territorio.
Galleria fotografica
RIVARA - Il successo di «Mappare per Cooperare» - immagine 1
Politica
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
CHIVASSO - Il 31 agosto chiuderà per sempre la discarica dei Pogliani
«Finalmente riusciamo a vedere un po' di luce, ma non la fine, al fondo del tunnel», dice il sindaco chivassese Castello
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
PONTE PRETI - La Città metropolitana assicura: «300 mila euro per la sicurezza»
«Il ponte Preti è una struttura ben diversa dal ponte dell'autostrada A10 crollato a Genova ed è una struttura monitorata in continuo dal nostro servizio Viabilità»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
PONTE PRETI - Il ponte è pericoloso? Bozzello: «Fermiamo subito i camion»
Dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova, anche in Canavese si sono moltiplicate le segnalazioni di ponti «problematici» perchè vecchi e (forse) alle prese con una scarsa manutenzione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore