RIVAROLO - Biomasse, «Non bruciamoci il futuro» scrive al Ministro

| L'associazione ha inviato al Ministro Costa e al Ministro Di Maio, una lettera sulle ricadute nella combustione di biomasse legnose

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Biomasse, «Non bruciamoci il futuro» scrive al Ministro
L'associazione «Non bruciamoci il futuro» ha inviato oggi al Ministro per l'Ambiente, Sergio Costa, ed al Ministro Luigi Di Maio per le relative competenze economiche, una lettera sulle ricadute ambientali nella combustione di biomasse legnose. Un tema sentito in Canavese in virtù, soprattutto, della presenza della centrale a biomassa a due passi dal centro di Rivarolo.

«Egregio Ministro dell’Ambiente Sergio Costa - scrive il presidente di Non bruciamoci il futuro - la nostra associazione è nata nel 2012 con l'adesione di oltre 3000 cittadini che hanno firmato contro i lavori di allestimento di una centrale a biomasse adiacente al centro storico della Città di Rivarolo. Senza la possibilità da parte dei cittadini di partecipare al procedimento autorizzativo, veniva presentato il progetto della centrale nell'ottobre 2005 da parte della società Sipea (oggi del gruppo Cofely una controllata da Engie) e poi autorizzato con determina Prov. n. 18_43641/2006.

Per maggior comprensione giova fornire alcuni dati sommari:
- bruciando circa 210 ton/giorno di biomasse legnose (comprese ramaglie e potature) vengono prodotti circa 5 Mw/h elettrici beneficiando di lauti incentivi (certificati verdi e da filiera corta) che poi gravano sulle nostre bollette elettriche.
- delle biomasse utilizzate è dato sapere soltanto dove vengono acquistate ma ci è ignoto il luogo di
effettiva provenienza a cui dovrebbe essere vincolato l'ulteriore incentivo da "filiera corta".
- il sistema di controllo degli inquinanti al camino (SME) si basa sull'autocontrollo da parte della stessa impresa, per cui parrebbero opportuni frequenti controlli a sorpresa da parte degli Enti preposti che con i propri strumenti possano validare o meno i dati forniti dallo SME.
- dopo aver incentivato negli anni la combustione di biomasse legnose, soltanto ora si riconoscono i
danni alla qualità dell'aria: ARPA Piemonte appura che le emissioni dovute alla combustione del legno
(cippato e pellet) contribuiscono per il 44% delle Polveri (PM10-PM2,5) ed Arpa Emilia Romagna
stima che tale combustione incide a formare il 39 % delle Polveri ed il 45 % dell'ossido di carbonio
- appurando che le biomasse legnose possono inquinare perfino più del carbone e che non si possa
applicare alla combustione delle biomasse di origine forestale l'assunto di "neutralità carbonica" circa le emissioni di CO2. E' del tutto evidente che la CO2 emessa al camino della centrale potrà essere compensata dalla stessa quantità di CO2 assorbita dagli alberi soltanto quando lo stesso numero di alberi tagliati saranno nuovamente piantumati e cresciuti e ci vogliono decenni.

Sul nostro territorio osserviamo soltanto tagli e devastanti incendi al patrimonio boschivo per cui riteniamo necessario escludere o rivedere tali incentivi. Gentilmente ci rivolgiamo pertanto a Lei Sig. Ministro per la sua nota sensibilità ambientale affinché possa cogliere la presente istanza e restiamo in fiduciosa attesa di un riscontro. Altrettanto gentilmente estendiamo tale istanza al Sig. Luigi Di Maio Ministro del Lavoro e Sviluppo Economico per le sue relative competenze».

Politica
BORGARO - Sicurezza, i City Angels saliranno sui bus Gtt della linea 69
BORGARO - Sicurezza, i City Angels saliranno sui bus Gtt della linea 69
«Un servizio che serve e che piace», commenta il sindaco Claudio Gambino. Interverranno anche in caso di emergenza sanitaria
OZEGNA - Wi-fi gratis in paese: il Comune vince un bando della Commissione Europea
OZEGNA - Wi-fi gratis in paese: il Comune vince un bando della Commissione Europea
Il Comune di Ozegna, infatti, ha ottenuto un buono di 15mila euro per promuovere le connessioni wi-fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici
RIVARA - Crolla un muro sulla provinciale: ora partono i lavori
RIVARA - Crolla un muro sulla provinciale: ora partono i lavori
Il progetto, approvato dalla Città metropolitana di Torino, prevede un importo complessivo per i lavori di 400mila euro
IVREA - No Vax, il sindaco Sertoli: «C'è una legge e va rispettata»
IVREA - No Vax, il sindaco Sertoli: «C
«Contrariamente a quanto qualcuno afferma, l'Amministrazione Comunale di Ivrea ha preso una chiara posizione» dice il sindaco
VOLPIANO - Lavori su sistemi antincendio e palestre delle scuole
VOLPIANO - Lavori su sistemi antincendio e palestre delle scuole
Per l'inizio del nuovo anno scolastico il Comune di Volpiano ha previsto alcune migliorie agli edifici scolastici del paese
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all'Informagiovani
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all
Per imparare a raccontare e raccontarsi nel mondo digitale. Gli incontri sono gratuiti e dedicati ai ragazzi dai 16 a 25 anni
ALTA VELOCITA' - Marocco: «Sì alla stazione Porta Canavese»
ALTA VELOCITA
La Città Metropolitana di Torino ribadisce la necessità e la priorità della realizzazione della stazione di interscambio a Chivasso
RIVAROLO - E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese»
RIVAROLO - E
La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, di fronte a una sala gremita
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
«Chiediamo in particolare all'amministrazione comunale di assumere quanto prima una posizione ferma su questa vicenda»
ALTA VELOCITA' - Fava, Lega: «Favorevoli ma non è una priorità»
ALTA VELOCITA
Il Pd ha accusato l'assessore Marco Gabusi di non voler procedere con il progetto della stazione Porta Canavese a Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore