RIVAROLO - Che fine hanno fatto i dati sulla centrale?

| Dal primo gennaio l'Arpa non ha più comunicato i dati sulle emissioni inquinanti dell'impianto Sipea

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Che fine hanno fatto i dati sulla centrale?
Allarme rosso. Dal primo gennaio i dati sulle emissioni inquinanti della centrale a biomassa del Vallesusa non sono più stati resi pubblici. Lo ha annunciato il comitato Non bruciamoci il futuro che, dopo l'accesso agli atti, ha chiesto, senza successo la comunicazione dei dati da parte dell'Arpa. Il comitato si riserva di segnalare la situazione agli organi competenti, tanto più che la promessa di rendere pubblici i dati degli inquinanti era stata ribadita decine di volte in occasione di tutti gli incontri che si sono tenuti a Rivarolo. Che cosa è cambiato?

«Il Comitato “non bruciamoci il futuro” tramite regolare accesso agli atti presso Arpa Piemonte - fanno sapere dal comitato - in data 29/01/2014 ha richiesto per il mese di gennaio 2014 copia dei dati SME dell’impianto Sipea srl e copia dei verbali di sopralluogo e le risultanze delle analisi effettuate. Nella risposta dell’Arpa, pervenuta al Comitato in data 21/02/2014, viene detto che ritengono di aver dato ampio riscontro alle nostre esigenze e alle nostre richieste di precisazioni e che pertanto provvederanno a pubblicare mensilmente nel sito dell’Agenzia (Arpa) un report di sintesi dei parametri emissivi soggetti a limite. E si ribadisce che qualora intendiamo richiedere, come Comitato, l’accesso da remoto ai dati emissivi, tale richiesta va indirizzata direttamente alla ditta Sipea. In sostanza Arpa dichiara che si limiterà a pubblicare solamente report di sintesi e non ci fornirà più, come in passato, tutti i dati orari delle sostanze inquinanti. 
 
Nei fatti, buio più completo: dal 1 gennaio 2014 ad oggi non abbiamo più i dati e neppure i report di sintesi. Sin’ora il Comitato poteva incrociare i dati forniti da Arpa, pur in ritardo di mesi, con le fotografie del camino ed in diverse occasioni chiedere spiegazioni ad Arpa delle discrepanze riscontrate, esempio: se dai dati SME l’impianto risultasse fermo (sigla di stato F) e le testimonianze video fotografiche evidenziassero il fumo dal camino, vuol dire che occorre dare delle spiegazioni. Non abbiamo fatto mistero della disponibilità del Comitato, i cui membri vivono intorno alla Centrale, nel collaborare ad un monitoraggio visivo e la risposta è stata quella citata». 
 
L'Arpa ha garantito che entro fine settimana i dati di sintesi saranno pubblicati sul sito dell'agenzia. Per i dati completi, però, i responsabili Arpa hanno confermato che i la richiesta dovrà essere inviata direttamente alla Sipea, l'azienda che gestisce la centrale a biomassa.
 
Il comitato, inoltre, ha chiesto lumi alla Provincia sull'utilizzo della biomassa. «La Provincia in data 27 febbraio ha fornito al Comitato un foglio con la quantità di biomassa consumata nel corso del 2013 (38.383 tonnellate), dove però non si specifica la tipologia: Si tratta di cippato di legno vergine ? Non si specifica il luogo di origine della biomassa, ma soltanto il luogo di approvvigionamento (acquisto). Non viene detto nulla riguardo al calore fornito alla rete di teleriscaldamento o su eventuali provvedimenti per il mancato assetto cogenerativo dell'impianto». 
 

Politica
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
CUORGNE' - Caldaia rotta: bimbi al fresco alla scuola elementare Peno
CUORGNE
«Purtroppo una caldaia su tre della scuola elementare Aldo Peno è fuori uso», conferma l'assessore Pieruccini. Lavori a giorni
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
Un atto formale ma di grande importanza per garantire ai pompieri volontari della città la completa fruizione dei nuovi spazi
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
Ana Ilioi è stata la prima rivarolese ad ottenere nel 2017 la cittadinanza italiana
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore