RIVAROLO - Il Movimento rinuncia al gettone di presenza

| «Ogni promessa è debito e va mantenuta» dice Chiapetto che rinuncia ai rimborsi per consiglio e commissioni

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Il Movimento rinuncia al gettone di presenza
«Ogni promessa è debito e va mantenuta». Detto, fatto: Alessandro Chiapetto, mercoledì scorso, ha inviato al protocollo comunale di Rivarolo Canavese la lettera di rinuncia agli emolumenti a lui spettanti dai gettoni di presenza per i consigli comunali e le commissioni permanenti. Nelle motivazioni della comunicazione si evidenzia la «necessità di riconoscere il momento storico attuale che vede il nostro Paese in serie ristrettezze economiche e si è sottolineata la funzione sociale degli amministratori locali».
 
Documento che arriva a pochi giorni dalla polemica sulle indennità della giunta comunale. «Riteniamo sia importante che l’amministrazione assuma una forte prese di posizione istituzionale a tutela dei nuclei familiari disagiati - dicono dal Movimento 5 Stelle - per tale motivo si è richiesto che la somma, seppur di modesta entità, sia messa a disposizione del bilancio comunale su capitoli atti a sostenere interventi con finalità sociali».
 
«Visto il bilancio in approvazione purtroppo pesante per i cittadini a causa delle tariffe IUC, TASI e TARI praticamente ai massimi livelli - aggiungono dal Movimento - confidiamo che anche l’amministrazione del Sindaco Rostagno voglia prendere atto di questo momento di necessità. Sarebbe un ottimo segnale rinunciare se non a tutta, almeno ad una buona parte dell’indennità in favore di fasce sociali disagiate». Il Movimento 5 Stelle ha presentato diversi emendamenti al bilancio previsionale 2014 che saranno discussi nel corso del prossimo consiglio comunale (entro fine mese).
 
«Ora starà alla maggioranza decidere se accogliere o meno le nostre proposte. Ciò che è certo è che come opposizione abbiamo fatto tutto il possibile, avendo a disposizione soli sette giorni di tempo, per vagliare centinaia di pagine di documentazione con purtroppo limitate possibilità di variazione e di manovra rispetto a quanto deciso».
Politica
VESTIGNE' - La Lega Nord Canavese festeggia il Natale con Molinari
VESTIGNE
Sarà ospite in Canavese il segretario nazionale della Lega Nord Piemont, Riccardo Molinari
SANITA' - Il 26 gennaio apre la nuova ala dell'ospedale di Chivasso
SANITA
La conferma è arrivata al termine di un incontro con l'assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta
OGLIANICO-RIVAROLO - Dal Ministero arriva quasi un milione di euro
OGLIANICO-RIVAROLO - Dal Ministero arriva quasi un milione di euro
Servirà per completare lo scolmatore dal rio Levesa al Gallenca a salvaguardia dei centri di Salassa, Oglianico e Rivarolo
SANITA' - L'Asl risponde al sindacato dopo l'esposto in procura: «Negli ultimi tre anni personale aumentato»
SANITA
Dopo l'esposto in procura presentato dal Nursind, l'Asl To4 risponde alle sollecitazioni del sindacato sulla carenza di personale al pronto soccorso in vista anche dell'iperafflusso nei reparti d'urgenza di tutto il Canavese
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
«Pont è un microcosmo che può offrire tutti quegli spunti d'osservazione che riconducono agli stilemi amministrativi e politici della nostra penisola»
CUORGNE' - Parcheggi a pagamento: ecco dove, come e quando
CUORGNE
Per la prima volta la città delle due torri sperimenterà la zona blu in centro. Subito polemiche da parte dei cuorgnatesi
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore