RIVAROLO - L'ex ministro del lavoro Maurizio Sacconi ai microfoni di QC

| Positivo il commento dell'ex ministro al "Canavese zona a burocrazia zero". «Bisognerebbe aspirare ad avere l'intero paese a burocrazia zero, però andrebbe già bene iniziare dalle aree critiche»

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Lex ministro del lavoro Maurizio Sacconi ai microfoni di QC
A margine del convegno della Giovane Italia, che si è tenuto a Rivarolo lo scorso weekend, abbiamo incontrato Maurizio Sacconi. L'ex ministro del lavoro si è detto soddisfatto dell'iniziativa dei giovani del Pdl, spendendo anche due parole sulla difficile situazione che sta vivendo il Canavese.
 
Quella di Rivarolo è un'iniziativa che ha raccolto un buon successo. Se lo aspettava? «Una forza politica deve far passare i propri principi ai giovani. Nel nostro caso, parliamo della tradizione cristiana che fa parte della nostra cultura, dei valori della famiglia e del senso di comunità. Iniziative simili le portiamo avanti da anni in tutte le regioni. Io stesso sono impegnato nella fondazione Magna Charta che, da un decennio, organizza la nota scuola nazionale di Frascati. Credo che la formazione sia un compito primario ed è la premessa per selezionare quelli che avranno, in futuro, responsabilità politiche».
 
L'Italia ai tempi della crisi. Come se ne esce? «In questo momento scontiamo la depressione dei consumi interni e fatichiamo ad essere competitivi sui mercati esteri. Questi sono i tempi di una grande trasformazione globale che sollecita grandi cambiamenti. L'Italia paga una crisi da caduta di domanda e una crisi da trasformazione. Bisogna dare una mano alle imprese perché si trasformino, diversifichino i prodotti e restino in piedi».
 
In queste settimane si è parlato di "Canavese a burocrazia zero". Può essere una strategia per ridare fiato al territorio? «Quella dell'area a burocrazia zero è buona idea. Positiva. Bisognerebbe aspirare ad avere l'intero paese a burocrazia zero però andrebbe già bene iniziare dalle aree critiche. Bisogna solo semplificare le procedure. In questo modo si rimuovono le lunghe attese e si riesce a dare respiro alle imprese. In questo territorio devo dire che la Regione è molto attiva nel gestire le crisi, ne ho apprezzato il lavoro anche quando ero Ministro»
 
A peggiorare la situazione ha contribuito la riforma Fornero? «Credo proprio di si. Ha mille difetti. Ad esempio ha accentuato la propensione a contrarsi dei posti di lavoro. Insomma ha ottenuto l'effett contrario. Io credo che i decisori debbano avere l'umiltà di ascoltare quelli che, concretamente, "fanno" lavoro. Quella della Fornero è stata una riforma autistica. Che non ha caso ha avuto il giudizio contrario da tutte le associazioni dei datori di lavoro».
 
Quali consigli si sente di dare a un giovane? «Oggi per i ragazzi è dura. Il mio consiglio è di fare in modo di avere delle competenze e investire su se stessi. Scegliere l'università più difficile, ad esempio. E se non si è votati per il percorso scolastico, individuare la propria vocazione attraverso la formazione professionale e l'apprendistato. Ogni opzione ha dignità. Bisogna aiutare i giovani a trovare la propria vocazione. Con la famiglia e le istituzioni».
Politica
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
«Pont è un microcosmo che può offrire tutti quegli spunti d'osservazione che riconducono agli stilemi amministrativi e politici della nostra penisola»
CUORGNE' - Parcheggi a pagamento: ecco dove, come e quando
CUORGNE
Per la prima volta la città delle due torri sperimenterà la zona blu in centro. Subito polemiche da parte dei cuorgnatesi
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
IVREA - Caffè con l'esperto: incontro sui media con Marco Mussini
IVREA - Caffè con l
Marco Mussini, giornalista ed ex-assistente all'Europarlamento, parlerà di comunicazione e media
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
TORINO-CERES - Da Vivi Caselle una proposta per ridurre i disagi
Dopo la proposta per ridurre i disagi del tunnel di corso Grosseto a chi usa i bus, arriva un'analoga iniziativa per i treni
IVREA - Dall'Anpi un appello a coerenza e responsabilità
IVREA - Dall
Riceviamo e pubblichiamo una riflessione sull'attualità (anche in Canavese) di Mario Beiletti dell'Anpi Ivrea e Basso Canavese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore