RIVAROLO - L'ex ministro del lavoro Maurizio Sacconi ai microfoni di QC

| Positivo il commento dell'ex ministro al "Canavese zona a burocrazia zero". «Bisognerebbe aspirare ad avere l'intero paese a burocrazia zero, però andrebbe già bene iniziare dalle aree critiche»

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Lex ministro del lavoro Maurizio Sacconi ai microfoni di QC
A margine del convegno della Giovane Italia, che si è tenuto a Rivarolo lo scorso weekend, abbiamo incontrato Maurizio Sacconi. L'ex ministro del lavoro si è detto soddisfatto dell'iniziativa dei giovani del Pdl, spendendo anche due parole sulla difficile situazione che sta vivendo il Canavese.
 
Quella di Rivarolo è un'iniziativa che ha raccolto un buon successo. Se lo aspettava? «Una forza politica deve far passare i propri principi ai giovani. Nel nostro caso, parliamo della tradizione cristiana che fa parte della nostra cultura, dei valori della famiglia e del senso di comunità. Iniziative simili le portiamo avanti da anni in tutte le regioni. Io stesso sono impegnato nella fondazione Magna Charta che, da un decennio, organizza la nota scuola nazionale di Frascati. Credo che la formazione sia un compito primario ed è la premessa per selezionare quelli che avranno, in futuro, responsabilità politiche».
 
L'Italia ai tempi della crisi. Come se ne esce? «In questo momento scontiamo la depressione dei consumi interni e fatichiamo ad essere competitivi sui mercati esteri. Questi sono i tempi di una grande trasformazione globale che sollecita grandi cambiamenti. L'Italia paga una crisi da caduta di domanda e una crisi da trasformazione. Bisogna dare una mano alle imprese perché si trasformino, diversifichino i prodotti e restino in piedi».
 
In queste settimane si è parlato di "Canavese a burocrazia zero". Può essere una strategia per ridare fiato al territorio? «Quella dell'area a burocrazia zero è buona idea. Positiva. Bisognerebbe aspirare ad avere l'intero paese a burocrazia zero però andrebbe già bene iniziare dalle aree critiche. Bisogna solo semplificare le procedure. In questo modo si rimuovono le lunghe attese e si riesce a dare respiro alle imprese. In questo territorio devo dire che la Regione è molto attiva nel gestire le crisi, ne ho apprezzato il lavoro anche quando ero Ministro»
 
A peggiorare la situazione ha contribuito la riforma Fornero? «Credo proprio di si. Ha mille difetti. Ad esempio ha accentuato la propensione a contrarsi dei posti di lavoro. Insomma ha ottenuto l'effett contrario. Io credo che i decisori debbano avere l'umiltà di ascoltare quelli che, concretamente, "fanno" lavoro. Quella della Fornero è stata una riforma autistica. Che non ha caso ha avuto il giudizio contrario da tutte le associazioni dei datori di lavoro».
 
Quali consigli si sente di dare a un giovane? «Oggi per i ragazzi è dura. Il mio consiglio è di fare in modo di avere delle competenze e investire su se stessi. Scegliere l'università più difficile, ad esempio. E se non si è votati per il percorso scolastico, individuare la propria vocazione attraverso la formazione professionale e l'apprendistato. Ogni opzione ha dignità. Bisogna aiutare i giovani a trovare la propria vocazione. Con la famiglia e le istituzioni».
Politica
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
CUORGNE' - Caldaia rotta: bimbi al fresco alla scuola elementare Peno
CUORGNE
«Purtroppo una caldaia su tre della scuola elementare Aldo Peno è fuori uso», conferma l'assessore Pieruccini. Lavori a giorni
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
Un atto formale ma di grande importanza per garantire ai pompieri volontari della città la completa fruizione dei nuovi spazi
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
Ana Ilioi è stata la prima rivarolese ad ottenere nel 2017 la cittadinanza italiana
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore