RIVAROLO - La centrale a biomassa annunciata già nel 2004

| Ne erano al corrente anche i giornali. Come mai nessuno ha mosso un dito fino al 2012?

+ Miei preferiti
RIVAROLO - La centrale a biomassa annunciata già nel 2004
L'amministrazione Bertot non ha brillato in trasparenza nella gestione progettuale della centrale a biomassa all'ex Vallesusa. Ma l'idea di trasformare l'ex centrale termica dell'azienda nella nuova (potente) caldaia per il teleriscaldamento della città era nota da parecchio tempo. Chi dice di «non aver saputo nulla» del progetto fino a un anno e mezzo fa, forse non ha mai letto i quotidiani. Peggio ancora se, in quel periodo, si trovava in consiglio comunale, seppur sui banchi dell'opposizione.
 
Nel dicembre del 2004 (ben prima delle autorizzazioni della Provincia o dell'inizio dei lavori), il quotidiano La Stampa annuncia la realizzazione della centrale a cippato al Vallesusa. L'Asa, l'azienda che aveva sottoscritto l'anno prima il contratto per il teleriscaldamento (e non con la giunta Bertot), annuncia che sarà recuperata la «centrale termica dell'ex stabilimento Vallesusa» e, nel frattempo, realizzate piccole caldaie per alimentare i primi tratti di rete (una di queste, in via Merlo, è costata 1 milione di euro ma non è mai entrata in funzione e, a breve, dovrebbe essere oggetto di un'inchiesta da parte della corte di conti ndr).
 
Il 9 febbraio 2005, sempre il quotidiano La Stampa ribadisce che l'ex Vallesusa diventerà una centrale a cippato, annunciando anche un finanziamento dalla Regione di 720 mila euro (quando ancora l'Asa avrebbe dovuto gestire tutto il pacchetto). Il 25 settembre 2005, un altro articolo sul teleriscaldamento, proprio a stretto giro dalla conferenza dei servizi in Provincia che ha dato il via libera alla maxi centrale di Rivarolo. La Stampa annuncia «il polo del teleriscaldamento» nell'ex cotonificio Vallesusa (da completarsi entro il 2007).
 
Ora, tra il 2005 e il 2007, data presunta della fine dei lavori, nessuno si è "accorto" che, nel frattempo la Provincia aveva autorizzato un maxi impianto a due passi dal centro di Rivarolo. Questo nonostante gli articoli di giornale e la pubblicazione dei verbali delle conferenze dei servizi (atti pubblici) all'albo pretorio della Provincia. Dove, tra l'altro, venivano certificate le modifiche al progetto che hanno poi trasformato la centrale a cippato in una maxi centrale (che, al momento, continua a produrre elettricità e non riscaldamento, in barba agli inutili ultimatum della Provincia e del suo presidente Saitta).
 
Tutto è possibile. Ma la mancata vigilanza di allora (specie in consiglio comunale) sta ampiamente pesando adesso. La trasparenza amministrativa, probabilmente, è un'altra roba. Ma continuare a ribadire che il Comune ha tenuto «segreto» il progetto è vero solo in parte, se ne erano al corrente i giornali.
Galleria fotografica
RIVAROLO - La centrale a biomassa annunciata già nel 2004 - immagine 1
RIVAROLO - La centrale a biomassa annunciata già nel 2004 - immagine 2
RIVAROLO - La centrale a biomassa annunciata già nel 2004 - immagine 3
Politica
CUORGNE' - Il muro diventa arte: il sindaco Pezzetto ringrazia
CUORGNE
Come sindaco sono estremamente grato e felice dell'idea e del risultato: mi auguro possa essere il primo tassello di un mosaico
STRAMBINO - Si riuniscono i soci di Nova Coop
STRAMBINO - Si riuniscono i soci di Nova Coop
All’ordine del giorno l’approvazione del Bilancio 2016, chiuso con ricavi da vendite e prestazioni per circa 11 milioni di euro
PARCO GRAN PARADISO - I sindaci del Canavese scrivono al governo: «Vogliamo contare di più»
PARCO GRAN PARADISO - I sindaci del Canavese scrivono al governo: «Vogliamo contare di più»
Nei giorni in cui alla Camera dei Deputati è in fase di esame il disegno di legge sulle aree protette, i Sindaci dell'Unione montana Gran Paradiso hanno inviato una lettera a tutti i Capigruppo della Camera
CANAVESE - In arrivo altri disagi per chi usa le ferrovie di Gtt
CANAVESE - In arrivo altri disagi per chi usa le ferrovie di Gtt
Dopo due anni di tavoli di trattative, l'altra mattina brutta fumata nera per la negoziazione del Settore Tecnico Ferrovie
MAPPANO COMUNE - Sentenza del Tar Piemonte il 31 maggio
MAPPANO COMUNE - Sentenza del Tar Piemonte il 31 maggio
Il «Comitato per la costituzione di Mappano Comune» ha presentato istanza urgente per bloccare il ricorso di Borgaro e Leini
IVREA - Salvatore Borsellino in città a 25 anni da via D'Amelio
IVREA - Salvatore Borsellino in città a 25 anni da via D
L'agenda rossa di Paolo Borsellino è sparita subito dopo l'attentato di stampo mafioso del 19 luglio 1992 in cui perse la vita
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
BOLLENGO - Art Bonus per la chiesa dei Santi Pietro e Paolo
Su proposta del sindaco, la giunta comunale ha deliberato di utilizzare le opportunità offerte dal decreto legge Art Bonus
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
RIVAROLO - Elezioni Eaton: vince la Uilm Canavese
La Uilm del Canavese è l’organizzazione più votata in azienda con il 51.56%
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
FERROVIA CANAVESANA - La Cgil contro Gtt e Regione Piemonte: «Siamo delusi e incazzati»
Oggi prima giornata senza treni sulla Rivarolo-Pont Canavese e nessuna soppressione a sorpresa (almeno salvo imprevisti in serata) sulla tratta Rivarolo-Torino Porta Susa. Il sindacato, intanto, se la prende con azienda e Regione
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
RIVAROLO - La scuola di Argentera intitolata al maestro Caligaris
A 18 anni dalla prima richiesta, la scuola primaria della frazione ha finalmente un nome, a ricordo di una persona illustre
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore