RIVAROLO - La centrale a biomassa non scalderà le scuole

| Si complica la gestione del calore dopo che la commissione straordinaria ha appaltato il servizio a un'altra ditta

+ Miei preferiti
RIVAROLO - La centrale a biomassa non scalderà le scuole
Il teleriscaldamento di Rivarolo Canavese si sta trasformando in una farsa. La centrale a biomassa della Cofely-Gdf Suez non riscalderà gli edifici pubblici della città. E questo non per un'imposizione dell'azienda privata. Ci ha pensato l'amministrazione pubblica a complicare le cose (in questo caso, va detto, la commissione straordinaria).
 
Tra una centrale a cippato che non riscalda, tubature di proprietà del Comune solo a metà, centraline costruite (con soldi pubblici) e mai entrate in funzione, l’anno scorso anche la commissione straordinaria ha deciso di intricare ulteriormente la matassa. Ad oggi, i gestori della centrale a cippato (i francesi della Cofely-Gdf Suez) stanno cercando un accordo per la fornitura del calore con un’altra azienda privata, subentrata all’Asa nel controllo della rete. 
 
L’anno scorso, però, la commissione straordinaria, in autonomia, ha appaltato per sette anni il riscaldamento degli edifici comunali ad un’altra azienda, che non avrà l’obbligo di utilizzare il calore fornito dalla Gdf Suez (che, a quanto pare, risulterebbe ben più caro). 
 
Dal 15 ottobre, insomma, la città si dividerà in tre, con municipio e scuole che, seppur allacciati da tempo alla rete del teleriscaldamento, si godranno i termosifoni scaldati alla vecchia maniera, con le caldaie a metano, a gasolio o a pellet. In questo modo, però, come durante la commissione ambiente ha fatto notare il consigliere di minoranza, Marina Vittone, «viene meno l’interesse pubblico che ha giustificato la realizzazione della centrale a biomassa».
Politica
SANITA' - Il 26 gennaio apre la nuova ala dell'ospedale di Chivasso
SANITA
La conferma è arrivata al termine di un incontro con l'assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta
OGLIANICO-RIVAROLO - Dal Ministero arriva quasi un milione di euro
OGLIANICO-RIVAROLO - Dal Ministero arriva quasi un milione di euro
Servirà per completare lo scolmatore dal rio Levesa al Gallenca a salvaguardia dei centri di Salassa, Oglianico e Rivarolo
SANITA' - L'Asl risponde al sindacato dopo l'esposto in procura: «Negli ultimi tre anni personale aumentato»
SANITA
Dopo l'esposto in procura presentato dal Nursind, l'Asl To4 risponde alle sollecitazioni del sindacato sulla carenza di personale al pronto soccorso in vista anche dell'iperafflusso nei reparti d'urgenza di tutto il Canavese
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
PONT CANAVESE - Una lettera sul nuovo polo scolastico
«Pont è un microcosmo che può offrire tutti quegli spunti d'osservazione che riconducono agli stilemi amministrativi e politici della nostra penisola»
CUORGNE' - Parcheggi a pagamento: ecco dove, come e quando
CUORGNE
Per la prima volta la città delle due torri sperimenterà la zona blu in centro. Subito polemiche da parte dei cuorgnatesi
LEINI - Si dimette l'assessore al bilancio del Comune, Marco D'Acri
LEINI - Si dimette l
Motivi professionali alla base della decisione: «Non sono più in grado di garantire quella presenza che la carica impone»
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
CASTELLAMONTE - Lavori in corso in diversi punti della città
Nei giorni scorsi, a Castellamonte, sono partiti alcuni lavori di manutenzione richiesti da parecchio tempo al Comune
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
IVREA - Imprenditori a lezione in Confindustria
Parte un percorso formativo organizzato per aiutare le aziende a superare sfide e barriere nei mercati internazionali
CUORGNE' - Chiude (ancora una volta) il bocciodromo di via Braggio: diventerà una palestra?
CUORGNE
L'impianto sportivo, entro la fine dell'anno, perderà il gestore e rimarrà, ancora una volta, una cattedrale nel deserto. La posa del primo mattone risale al 1990. Poi uno stop di 23 anni. Le bocce, però, evidentemente «non tirano»
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
CASTELLAMONTE - Il centro anziani chiude: i socialisti non ci stanno
Dopo decenni di servizio l'associazione è ormai ad un passo dalla chiusura a causa del calo degli iscritti e dell'aumento dei costi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore