RIVAROLO - Non bruciamoci il futuro diventa associazione

| Prosegue la battaglia contro le fonti d'inquinamento in città, a partire dalla centrale a biomassa del Vallesusa

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Non bruciamoci il futuro diventa associazione
Il comitato “Non bruciamoci il futuro” di Rivarolo Canavese diventa un’associazione e prosegue la sua battaglia a tutela dell’ambiente. E’ quanto emerso nel corso dell’assemblea pubblica della scorsa settimana alla quale ha partecipato un centinaio di persone.  Il 2015, per quanto riguarda la situazione ambientale di Rivarolo, sarà un anno cruciale. Soprattutto perché andranno ridiscusse le autorizzazioni d’esercizio della centrale a biomassa oggi gestita dalla Cofely-Gdf Suez.

Nel corso della serata i rappresentanti del comitato hanno posto l’accento sulla situazione dell’inquinamento rivarolese che, come ha sottolineato l’Arpa con due campagne di rilevamento, per quanto riguarda il traffico veicolare, ha fatto registrare dati molto simili a quelli del centro di Torino.

«Sono passati dieci anni da quella conferenza dei servizi che ha autorizzato la centrale – ha detto, nel corso del suo intervento, il sindaco Alberto Rostagno – oggi i dati dell’inquinamento della città presentano diverse criticità. Purtroppo non ci sono indagini precedenti all’avvio della centrale a biomassa. Il principio di precauzione non è stato preso in considerazione». Il primo cittadino ha confermato l’incarico al Politecnico di Torino per eseguire una serie di studi sull’impatto della centrale. Il Comune ha poi chiesto alla Sipea i dati sull’inquinamento dell’impianto da pubblicare sul sito internet istituzionale. Per il momento i dati non sono stati trasmessi. Di promesse non rispettate, in tal senso, il Comitato ne ha ricordate parecchie nel corso della serata. 

Politica
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
PONTE PRETI - Droni e laser per valutare la «salute» della struttura
La Città metropolitana ha consegnato al Club Turati di Castellamonte tutto il materiale sul ponte nuovo di Strambinello
RIVAROLO - L'asilo Maurizio Farina è tornato all'antico splendore
RIVAROLO - L
Sono terminati i lavori di restauro della facciata del palazzo ottocentesco, già sede del primo asilo aportiano del Piemonte
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
CASTELLAMONTE - Frazioni al voto: si parte il 5 novembre a Filia
Si ricorda che le nomine dei candidati al Consiglio di Frazione dovranno essere presentate, direttamente dai candidati stessi, su apposito modulo entro le ore 17,30 di lunedì 22 ottobre
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
BORGARO - Sono partiti i lavori per il restyling di palazzo civico
Nonostante il cantiere non ci saranno disagi, visto che sarà garantito il passaggio delle auto e l'accesso dei cittadini al municipio
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all'assemblea di Confindustria
IVREA - Arrigo Sacchi ospite all
Il presidente nazionale di Confindustria, Boccia, il fisico Temporelli e l'ex allenatore del Milan il 30 ottobre alle Officine H
CUORGNE' - Una raccolta fondi per ridare vita all'area ex Salesiani
CUORGNE
Progetto di crowdfunding presentato da Fondazione di Comunità del Canavese con la collaborazione dei Comuni di Cuorgnè e Ivrea
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
FERROVIA CANAVESANA - A breve la firma del protocollo Regione-Rfi: poi (finalmente) partiranno i lavori
L'accordo consentirà di dare il via ai lavori di messa in sicurezza della linea Canavesana e soprattutto di rivedere le prescrizioni sulla velocità. I treni torneranno a 70 chilometri orari se Gtt manterrà il doppio macchinista a bordo
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
VOLPIANO - Smog e blocchi auto: «Bene, ma Volpiano non è Torino»
Il sindaco: «Chiederemo che venga posizionata una centralina nella nostra zona per misurare i livelli effettivi di inquinamento»
SAN MAURIZIO - Gli ospiti della casa di riposo diventano scrittori
SAN MAURIZIO - Gli ospiti della casa di riposo diventano scrittori
Si è svolta sabato la presentazione di «Nella mente, nell'anima, nel cuore», la raccolta di racconti scritti dagli ospiti della Rsa
CANAVESE - Differenziata scarsa: 28 Comuni multati dalla Città metropolitana. Un conto da 700 mila euro
CANAVESE - Differenziata scarsa: 28 Comuni multati dalla Città metropolitana. Un conto da 700 mila euro
Il Comune più sanzionato è Forno Canavese (134 mila euro di multa), seguito a ruota da Bosconero, Feletto, Rivara, Ozegna, Sparone, Borgiallo, Pratiglione. La Città metropolitana disponibile «a verificare con i Comuni le situazioni»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore