RIVAROLO - Polemica su Di Matteo: Cinque Stelle contro tutti

| Il Movimento attacca maggioranza e una parte di opposizione: «Cittadinanza onoraria era atto dovuto»

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Polemica su Di Matteo: Cinque Stelle contro tutti
Arriva la reazione del Movimento 5 Stelle alla sorprendente bocciatura della cittadinanza onoraria di Rivarolo Canavese al magistrato antimafia Nino Di Matteo. «Cncora oggi non comprendiamo le motivazioni che hanno portato i componenti della maggioranza di Rivarolo Rinasce e del gruppo di opposizione Riparolium a votare contro quella che crediamo sia, per una cittadina che ha subito il commissariamento per questione di mafia, un atto dovuto». 
 
Agli esponenti del Movimento non sono sfuggite (e non poteva essere diversamente) le parole di Martino Zucco Chinà, «esponente della destra di Forza Italia fondata da Marcello Dell’Utri (personaggio condannato a 7 anni per “concorso esterno in associazione mafiosa”)» che li ha accusarci di demagogia, di ipocrisia e di voler mettere la bandierina. «Per la maggioranza invece abbiamo ascoltato le parole del capogruppo Ricciardi, esponente di area PD, che ci ha eruditi leggendo la definizione di “cittadinanza onoraria” su Wikipedia e sostenendo che se avessimo concesso questo onore a Di Matteo di conseguenza avremmo dovuto darlo anche a tanti altri personaggi impegnati,
facendoci l’esempio di Gino Strada. Lo abbiamo ascoltato deriderci perché di Rivarolo in
Italia ce ne sono tre e che se il M5S lo proponesse in tutte egli non saprebbe più orientarsi. Lo abbiamo ascoltato dire che “si sarebbe aspettato qualche altra iniziativa”, senza evidentemente sapere che in altre città sono proprio stati anche esponenti del suo PD ad avanzare la mozione».
 
«Queste persone, questi rappresentanti di partiti che hanno ogni giorno un indagato per malversazione o collusioni con la mafia, non si vergognano? Non si vergognano di venire a farci la morale sulle modalità di riconoscimento che si possono palesare ad un servitore dello Stato quale Nino Di Matteo? Un magistrato che ha indagato sulla trattativa stato-mafia, una persona minacciata direttamente dal boss Totò Riina, che ogni giorno vive come se fosse l'ultimo per ritornare a casa a riabbracciare la propria famiglia! Il  riconoscimento si palesa solo sostenendolo economicamente come proposto da Zucco? O sarebbe meglio dimostrarlo solidarizzando con Lui come istituzione sensibilizzando l'opinione pubblica? Ci pensa già lo stato centrale ad isolarlo istituzionalmente, vogliamo accodarci? Vogliamo che faccia la fine di Falcone e Borsellino?».
 
Solo Marina Vittone, alla quale va il plauso del Movimento, ha votato a favore. «Dopo che a Torino, Messina e tanti altri Comuni, tra cui il nostro “parente” Leinì (commissariato a seguito dell'inchiesta Minotauro) la mozione è passata all’unanimità, ci aspettavamo che la nostra piccola città potesse stringersi a chi ogni giorno si batte contro la mafia. Ma evidentemente Rivarolo ha ancora bisogno di crescere e cambiare».  
Politica
ELEZIONI 2017 - Si vota l'undici giugno. Occhi puntati su Castellamonte, Favria e Caselle. Prima volta per Mappano
ELEZIONI 2017 - Si vota l
Con decreto del ministro dell’Interno Marco Minniti, è stata fissata la data per lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali. Sette Comuni della zona al voto: c'è anche Mappano
PONT - Sandretto: si cerca un imprenditore disposto a rilevarla
PONT - Sandretto: si cerca un imprenditore disposto a rilevarla
Incontro in Regione sul futuro della storica azienda canavesana dichiarata fallita dal Tribunale di Ivrea il 9 marzo scorso
RIVAROLO - La Lega Nord difende a spada tratta Rostagno
RIVAROLO - La Lega Nord difende a spada tratta Rostagno
Il carroccio scende in campo per difendere l'attuale amministrazione, segnando un definitivo strappo con il passato
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: ora tocca alla prefettura di Torino
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: ora tocca alla prefettura di Torino
L'amministrazione comunale di Castellamonte ha chiesto al prefetto l'apertura di un tavolo tecnico urgente per capire cosa succederà, adesso, all'enorme montagna di spazzatura tra le frazioni di Campo, Muriaglio e Preparetto
IVREA - «Rifugiati e accoglienza: le paure degli uni e degli altri»
IVREA - «Rifugiati e accoglienza: le paure degli uni e degli altri»
Alessandra Morelli, Delegata dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, incontrerà gli studenti del Gramsci
CASELLE - Bilancio economico da record per l'aeroporto Pertini
CASELLE - Bilancio economico da record per l
Il fatturato di Sagat, al netto dei contributi, ammonta a 56 milioni di euro, in crescita del +16,6% rispetto all'anno precedente
CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»
CASTELLAMONTE - Paura per la discarica. Mazza: «Va chiusa subito»
Diventa una questione politica la gestione della discarica di Vespia dopo l'allarme lanciato ieri dai residenti della zona
CANAVESE - I circoli del Pd tentano la via della partecipazione
CANAVESE - I circoli del Pd tentano la via della partecipazione
Venerdì il Partito Democratico presenta un'iniziativa unica in Italia, lanciata dai circoli del PD del Canavese e del Chivassese
BOLLENGO - Nelle scuole il ricordo delle vittime innocenti della mafia
BOLLENGO - Nelle scuole il ricordo delle vittime innocenti della mafia
Il paese è stato uno dei "4000 luoghi del 21 marzo" grazie all'invito di Lucia Grillo e Laura Rocchietta di Libera Ivrea
RIVARA - Incontri del Gal per chi vuole mettersi in proprio
RIVARA - Incontri del Gal per chi vuole mettersi in proprio
In vista della ripresa del servizio offerto dal Programma Mip-Mettersi in proprio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore