RIVAROLO - Profughi con il tesserino per distinguerli dagli abusivi

| Dopo le lamentele di numerosi utenti del mercato, il Comune, insieme alle cooperative che gestiscono i migranti, è corso ai ripari

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Profughi con il tesserino per distinguerli dagli abusivi
Dopo le lamentele di numerosi utenti del mercato del sabato, il Comune di Rivarolo, in accordo con le cooperative che gestiscono i migranti in città, è corso ai ripari per evitare spiacevoli malintesi sulla gestione dei parcheggi gratuiti da parte dei profughi. Da qualche tempo, infatti, erano arrivate diverse segnalazioni a palazzo Lomellini di migranti che, dopo aver aiutato le persone a parcheggiare, chiedevano un contributo in euro. «I richiedenti asilo che controllano le aree sosta del mercato non possono chiedere nessun tipo di contributo agli automobilisti – dice il sindaco Alberto Rostagno – nelle scorse settimane, però, abbiamo ricevuto diverse segnalazioni e abbiamo effettuato dei controlli».

Ed è allora che è venuto alla luce un fatto sorprendente. A chiedere il contributo per il parcheggio, infatti, non erano i migranti coordinati dal Comune, ma altri abusivi. «Si sono mescolati ai ragazzi che abbiamo autorizzato per la vigilanza nei parcheggi – conferma il primo cittadino – così abbiamo studiato una prima contromossa». I migranti «ufficiali» sono stati dotati di un tesserino numerato da esibire durante il servizio: chi non ce l’ha non fa parte del progetto di volontariato promosso (con successo) dal Comune.

«E’ una questione di chiarezza – dice Rostagno – questo progetto è nato per fornire un servizio tramite il volontariato. Nei parcheggi dove operano i ragazzi richiedenti asilo la sosta è gratuita. Se qualcuno chiede dei soldi non fa parte di questo progetto e va segnalato alla polizia municipale». L’idea del tesserino sembra aver colto nel segno: nelle ultime due settimane, infatti, le lamentele sembrano essersi ridotte a zero.

Dove è successo
Politica
CUORGNE' - La scommessa da vincere è lo sport come turismo
CUORGNE
Summit in municipio, l'altra sera, tra le associazioni sportive di Cuorgnè e l'assessore regionale Giovanni Maria Ferraris
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
CANAVESE - Cittadini soddisfatti del proprio territorio: «Ma non è il posto migliore dove vivere»
Un'analisi puntuale del territorio. E' quella che al teatro Giacosa è emersa durante la serata dedicata al futuro del territorio nord-ovest e, in particolare, al futuro del Canavese. Una serata promossa dal quotidiano La Stampa
AGLIE' - In castello il summit delle Pro loco della provincia
AGLIE
Saranno presenti i principali rappresentanti dell’UNPLI Torino e Piemonte
CUORGNE' - Anziana bloccata per la neve: intervengono i carabinieri
CUORGNE
«Purtroppo abbiamo verificato e si tratta di strada privata – spiega l’assessore Silvia Leto - dove il Comune non può intervenire»
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
IVREA-BORGOFRANCO - Nasce «Pascal» per una mobilità sostenibile
Nuovo progetto di mobilità sostenibile lanciato dalla Città metropolitana di Torino in partenariato con 16 Comuni, due in Canavese
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
CASTELLAMONTE - Lavori rinviati a scuola: «Maddio come Pinocchio»
Duro affondo della minoranza dopo l'annuncio del rinvio dei lavori per l'ascensore delle elementari alle vacanze di Pasqua
CUORGNE' - Muore l'ex segretario comunale Antonio Berta
CUORGNE
Il cordoglio del sindaco Beppe Pezzetto e di tutta la macchina comunale
CUORGNE' - Caldaia rotta: bimbi al fresco alla scuola elementare Peno
CUORGNE
«Purtroppo una caldaia su tre della scuola elementare Aldo Peno è fuori uso», conferma l'assessore Pieruccini. Lavori a giorni
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
CASTELLAMONTE - Approvata la convenzione per i vigili del fuoco
Un atto formale ma di grande importanza per garantire ai pompieri volontari della città la completa fruizione dei nuovi spazi
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
RIVAROLO - La prima cittadinanza italiana del 2017
Ana Ilioi è stata la prima rivarolese ad ottenere nel 2017 la cittadinanza italiana
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore