RIVAROLO - Tragedia nel sottopasso: «Quella sera non c'era nessuna allerta meteo»

| «Quella sera si sono verificate una serie di circostanze negative», ha detto in consiglio il sindaco Rostagno. Dall'enorme aflusso d'acqua fino al possibile ritardo nei soccorsi. Un dramma sul quale la procura indaga per omicidio colposo

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Tragedia nel sottopasso: «Quella sera non cera nessuna allerta meteo»
Il sindaco Alberto Rostagno, l'altra sera in consiglio comunale, ha relazionato ufficialmente per la prima volta su quanto accaduto nel sottopasso di via Galileo Ferraris nella notte tra il 2 e il 3 luglio. Quando, a causa dell'allagamento del tunnel, un operaio di Favria è morto annegato. La relazione del sindaco è arrivata in risposta ad una interrogazione congiunta presentata dai consiglieri di minoranza Marina Vittone, Aldo Raimondo, Martino Zucco Chinà e Alessandro Chiapetto.

«Un atto dovuto chiedere lumi perché a noi nessuno ha detto niente - ha detto il consigliere Marina Vittone - non cerchiamo colpevoli ma vogliamo capire se c’era qualcosa che si poteva fare e cosa si potrà fare in futuro». Alessandro Chiapetto del Movimento 5 Stelle, in aula, ha reso noto il carteggio post incidente intercorso tra il Comune di Rivarolo e il consorzio irriguo. Tra mancate risposte e sollecitazioni, ne è emerso un quadro poco edificante nel quale Comune e consorzio si rimbalzano eventuali responsabilità sull'accaduto. Quelle che dovrà eventualmente identificare la procura di Ivrea che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

«Quel sottopasso è stato realizzato nel 2000 su un progetto Gtt - ha spiegato il sindaco Rostagno - i collaudi sono stati regolarmente eseguiti e sono state installate due pompe più una di backup per aspirare l'acqua in caso di pioggia. Nessuno, in tutti questi anni, ha pensato di mettere una sbarra o un semaforo. Nella notte tra il 2 e il 3 liglio non c’era l’allerta meteo: il nubifragio che ha colpito la città non era previsto». Poi il sindaco ha ripercorso quella drammatica notte. «Sono stato avvertito dal comandante della polizia municipale di un'esondazione della roggia in regione Cittadella. Abbiamo mandato due cantonieri a mettere i cartelli di pericolo su richiesta del comandante. Lui stesso è andato sul posto. Mentre stavo andando in località Cittadella è arrivata la chiamata per il sottopasso. Le pompe funzionavano e lo hanno verificato anche i carabinieri. La bomba d’acqua le ha rese inutili. Abbiamo segnalato al comando dei vigili del fuoco il fatto che i pompieri volontari di Rivarolo, quella sera, erano in servizio per una cantina allagata in corso Torino. All’una, però, quando è arrivata la chiamata al 112 per il sottopasso, la centrale da Torino ha mandato Ivrea. I tempi si sono allungati oltre i venti minuti per l'intervento, a conferma che si sono verificate una serie di circostanze negative».

Il 28 giugno dell’anno scorso il Comune aveva già segnalato problemi alle tubature sotto corso Re Arduino al consorzio irriguo. Senza ottenere mai risposta. I tecnici avevano ipotizzato un anomalo afflusso di acqua dai canali della zona, circostanza che avrebbe favorito l'allagamento del sottopasso. Secondo palazzo Lomellini, la sera della tragedia, le paratie del canale scolmatore di Vesignano non erano chiuse. Un grosso flusso d'acqua, anzichè finire direttamente nell'Orco, è andato nella normale rete della città. Un afflusso anomalo che potrebbe aver favorito l'allagamento del tunnel. Circostanza smentita dal consorzio irriguo che, con una lettera firmata dal presidente Onorino Freddi, ha escluso un anomalo afflusso d'acqua irrigua nella rete. «La relazione sul sottopasso effettuata il giorno dopo ha confermato il funzionamento corretto delle pompe - ha aggiunto Rostagno - le griglie erano piene di fango caduto dalla scarpata. Vasca e tubazioni erano state appena pulite». Da dove è arrivata tutta quell'acqua (insieme al fango) dovrà scoprirlo la procura. Intanto il Comune ha dato mandato per l'installazione di un semaforo d'emergenza con sbarre che si abbasseranno in caso di allagamento del sottopasso.

Video
Politica
FERROVIA CANAVESANA - Trenitalia manderà definitivamente in pensione le vecchie littorine
FERROVIA CANAVESANA - Trenitalia manderà definitivamente in pensione le vecchie littorine
L'Agenzia per la Mobilità Piemontese ha comunicato l'aggiudicazione provvisoria del servizio a favore di Trenitalia che ha presentato un'offerta che garantisce più collegamenti, maggiori servizi e massima integrazione ferro-gomma
RIVAROLO - Il confronto tra i candidati a sindaco: 10 domande sul futuro della città - FOTO e VIDEO
RIVAROLO - Il confronto tra i candidati a sindaco: 10 domande sul futuro della città - FOTO e VIDEO
Un confronto all'insegna del fair-play. Fatto di scambi di battute, opinioni ma, soprattutto, di progetti per la Rivarolo del futuro. E' quanto emerso martedì, in sala Lux, al termine del confronto tra i candidati a sindaco promosso da QC
CANDIA CANAVESE - Riapre il centro visitatori del parco naturale
CANDIA CANAVESE - Riapre il centro visitatori del parco naturale
Il Centro visite e punto di accoglienza del lago di Candia, inaugurato nel 2002, si trova nella parte nord dell'area protetta
CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo
CANAVESE - Banda ultralarga: il territorio è in grave ritardo
Incontro a Colleretto Giacosa per capire lo stato dell'arte del territorio Canavesano e come recuperare il digital divide
VOLPIANO - Consulenze gratuite alle imprese, un incontro pubblico
VOLPIANO - Consulenze gratuite alle imprese, un incontro pubblico
Incontro martedì 28 maggio alle 20.45 nella sala polivalente del Comune in collaborazione con l'Unione Industriale di Torino
BUSANO-IVREA - Fiom primo sindacato in Dayco e Siderforge Rossi
BUSANO-IVREA - Fiom primo sindacato in Dayco e Siderforge Rossi
«Due importanti risultati che confermano quanto la Fiom è presente nel mondo del lavoro» commenta Fabrizio Bellino
AGLIE' - Via ai lavori per la rotatoria definitiva all'ingresso del paese
AGLIE
Nel mese di aprile 2017, dopo numerosi incidenti, era stata realizzata una rotatoria provvisoria con i new-jersey in polietilene
RIVAROLO - E' nata la «Banca del Tempo del Canavese»
RIVAROLO - E
La sua creazione nasce dal desiderio dei soci fondatori di creare una rete di rapporti e di supporti tra persone ma anche tra enti ed associazioni
VOLPIANO - L'acqua gasata si pagherà anche con la carta di credito
VOLPIANO - L
Gli utenti potranno fare uso delle SmartCard in loro possesso fino all'esaurimento del credito, compresi i 4 euro di cauzione
CANAVESE - Confindustria Canavese e Uncem lanciano un appello ai candidati all'Europarlamento
CANAVESE - Confindustria Canavese e Uncem lanciano un appello ai candidati all
«Le aree montane sono la spina dorsale dell'Europa: meritano una politica forte che le sostenga»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore