RIVAROLO - Un teatro nell'ex Rivarolandia tra le priorità di Rostagno

| E' il grande progetto del prossimo mandato. Tra gli obiettivi il trasloco della biblioteca a Villa Vallero e novità per il castello Malgrà

+ Miei preferiti
RIVAROLO - Un teatro nellex Rivarolandia tra le priorità di Rostagno
Un nuovo teatro, con una capienza da 350 posti, alle porte di Rivarolo Canavese. E’ questo il grande obiettivo del sindaco Alberto Rostagno per un eventuale secondo mandato. «Un centro di aggregazione e di eventi culturali che manca alla città e che è possibile realizzare grazie ad un accordo con imprenditori privati», ha spiegato l'altra sera all'Anffas confermando la sua intenzione di candidarsi nuovamente a sindaco. In sostanza, si tratterebbe di un project financing che prevede in cambio la realizzazione di un ampio negozio («ma non un nuovo supermercato», ha tenuto a precisare il primo cittadino») nell’area una volta denominata «Rivarolandia», al confine con Feletto.

Un teatro nuovo, a simboleggiare la crescita della città e la sua rinascita dopo le ceneri del commissariamento per presunte infiltrazioni mafiose che ha lasciato in eredità anche la perdita del “vecchio” teatro al Vallesusa, finito nel vortice del fallimento di Asa e della sua partecipata Rivarolo Futura. Proprio quest’ultima vicenda è stata richiamata da Rostagno nel corso della presentazione ufficiale della sua candidatura, a giustificazione di alcuni progetti mai decollati nei cinque anni di amministrazione. «Il contenzioso da 1,2 milioni di euro per Rivarolo Futura e quello per i debiti di Asa sono state due stangate che ci hanno di fatto bloccati, costringendoci a congelare risorse ingentissime che altrimenti avremmo potuto utilizzare per avviare quelle opere che erano nelle nostre idee e nei nostri programmi».

Di qui la scelta del nuovo logo e della nuova denominazione della lista «Rostagno per Rivarolo - Per crescere insieme». Una crescita che parte adesso da solide basi. «Innanzitutto abbiamo approvato il nuovo Piano regolatore che ci dà la possibilità di immaginare la città del domani con un’ottica diversa, con più attenzione all’ambiente e al consumo di suolo. Una città a misura d’uomo con servizi di eccellenza, a cominciare dalle scuole, che recentemente si sono arricchite con la creazione della nuova sezione di Liceo Linguistico all'Aldo Moro». Rostagno ha illustrato alcuni punti fondamentali del programma con il quale tornerà a presentarsi agli elettori. «Un programma concreto, senza voli pindarici, basato sulle reali possibilità del Comune», ha tenuto a precisare. E in questo un posto di primo piano lo avrà il completamento delle nuove elementari.

«Un progetto fallimentare della passata Amministrazione, che è stato salvato in extremis dai commissari, ma che deve essere completato, sia con l’ultimazione dei locali sia con la realizzazione della viabilità di servizio, di modo da alleggerire il traffico in centro dagli scuolabus – ha spiegato il sindaco – abbiamo poi in mente di trasferire la biblioteca, i cui locali non sono sufficienti a contenere la grande mole di volumi posseduti, portandola a Villa Vallero, dove immaginiamo di realizzare un padiglione ex novo attiguo all’edificio. E sempre in tema di cultura, crediamo nello sviluppo del castello Malgrà come polo importante di aggregazione. Allo stato attuale non è utilizzabile durante i mesi freddi, ma crediamo di poter reperire i fondi necessari per realizzare l’indispensabile sistema di riscaldamento delle sale interne».

Per dare vita a questi progetti Rostagno sarà affiancato da una squadra di sedici aspiranti consiglieri, sui cui nomi, però, vige ancora il massimo riserbo. Dovrebbero essere della partita gli assessori Schialvino, Conta Canova e Diemoz, probabilmente non lo sarà Gaetano. Sicuramente non lo sarà Leone, vista la partecipazione alla gara elettorale di una lista con simbolo del Carroccio. «Mi dispiace per l’ottima collaborazione che abbiamo portato avanti sino all’ultimo - ha commentato in conclusione Rostagno - credo che a Rivarolo ci siano due Leghe: una moderata e disponibile, quella di Leone e Bellone, che avrebbe voluto continuare a lavorare con me. E poi c’è quella aggressiva e intransigente, rappresentata dall’attuale segretario di sezione (Paolo Frijia, ndr). Purtroppo nella lotta fra le due è quest’ultima che ha prevalso».

Politica
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all'Informagiovani
VOLPIANO - Laboratorio sui social media all
Per imparare a raccontare e raccontarsi nel mondo digitale. Gli incontri sono gratuiti e dedicati ai ragazzi dai 16 a 25 anni
ALTA VELOCITA' - Marocco: «Sì alla stazione Porta Canavese»
ALTA VELOCITA
La Città Metropolitana di Torino ribadisce la necessità e la priorità della realizzazione della stazione di interscambio a Chivasso
RIVAROLO - E' nata ufficialmente la «Banca del Tempo del Canavese»
RIVAROLO - E
La nuova associazione di volontariato è stata presentata a palazzo Lomellini, lo scorso 6 settembre, di fronte a una sala gremita
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
IVREA - Proteste no-vax a Villa Girelli. Il Pd: «Il sindaco dica qualcosa»
«Chiediamo in particolare all'amministrazione comunale di assumere quanto prima una posizione ferma su questa vicenda»
ALTA VELOCITA' - Fava, Lega: «Favorevoli ma non è una priorità»
ALTA VELOCITA
Il Pd ha accusato l'assessore Marco Gabusi di non voler procedere con il progetto della stazione Porta Canavese a Chivasso
CANAVESE - I bus Gtt sono stracolmi: Fava punzecchia Pieruccini
CANAVESE - I bus Gtt sono stracolmi: Fava punzecchia Pieruccini
«Conto di trovare una soluzione ma è auspicabile maggiore collaborazione da parte degli amministratori locali»
CUORGNE-RIVAROLO - Bus stracolmi: sicurezza studenti a rischio?
CUORGNE-RIVAROLO - Bus stracolmi: sicurezza studenti a rischio?
La denuncia arriva da Cuorgnè, dove l'assessore all'istruzione del Comune, Davide Pieruccini, sta raccogliendo le segnalazioni
ALTA VELOCITA' - «La Regione non vuole la stazione Porta Canavese»
ALTA VELOCITA
Il Partito Democratico contro l'assessore Gabusi: «Mobiliteremo sindaci e associazioni di categoria: l'assessore sta sbagliando»
CASTELLAMONTE - Alla Croce Rossa andrà il premio «Bugia Nen» 2019
CASTELLAMONTE - Alla Croce Rossa andrà il premio «Bugia Nen» 2019
La consegna il 21 settembre al Martinetti in occasione della terza edizione dell’iniziativa «SPIrito sempre giovane» dello Spi-Cgil
IVREA - Alloggi di edilizia sociale: parte il bando per l'assegnazione
IVREA - Alloggi di edilizia sociale: parte il bando per l
Il Comune rende noto che a decorrere da martedì 10 settembre è possibile presentare domanda per l'assegnazione di un alloggio ad Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore