SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne

| Per tre giorni al Castello di San Giorgio Canavese si è discusso di politica, finanza, economia, salute, ricerca, rigenerazione urbana, migranti e cultura, attraverso la voce e lo sguardo femminile sulla nostra società

+ Miei preferiti
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne
Seminari, libri, concerti, mostre, proiezioni, più di 50 ospiti e centinaia di partecipanti: si è conclusa con successo la prima edizione di Expoelette, Forum internazionale delle donne al governo della politica e dell’economia. Per tre giorni al Castello di San Giorgio Canavese si è discusso di politica, finanza, economia, salute, ricerca, rigenerazione urbana, migranti e cultura, attraverso la voce e lo sguardo femminile sulla nostra società.
 
Tra gli ospiti Livia Turco, presidente della Fondazione Nilde Iotti, le eurodeputate Cécile Kyenge e Lara Comi, quest’ultima protagonista insieme a Roberta Siliquini, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Anna Rossomando, parlamentare e membro della segreteria di Presidenza della Camera dei deputati, ed Elisa Padoan, direttrice di Reteconomy, della tavola rotonda conclusiva durante la quale è stata firmata la “Carta di Expoelette”, con obiettivi e strategie future per rendere più forte e riconoscibile la voce delle donne.
 
"Dare l'esempio è fondamentale - sottolinea Alberta Pasquero, presidente di S&T, promotore dell’evento - L’aggressività, con cui le donne fanno oggettivamente più fatica a confrontarsi, deve lasciare il passo all'ascolto. Serve un cambio di stile e questo fa parte dell'agenda attuale della politica e non soltanto. La carta di Expoelette, firmata oggi, parte proprio da questo".
 
"Io sono per eliminare le quote rosa - ha dichiarato l’eurodeputata Lara Comi - Il punto su cui lavorare ora è la parità di opportunità. Accanto ai sei mesi di maternità deve esserci un tempo analogo per la paternità che consenta ai padri di prendersi cura della famiglia. L'elettorato ha dimostrato di preferire in questo momento la donna per un motivo ben preciso: come è in grado di risolvere tanti problemi a casa e nella vita quotidiana l'idea è che possa farlo anche governando".
 
"Le quote non risolvono, ma da quando sono state introdotte c'è stato un forte impulso alla crescita della rappresentanza femminile - ha aggiunto Anna Rossomando, parlamentare e membro della segreteria di Presidenza della Camera dei deputati - La questione è come intendiamo la politica, perché quando diventa un fine più che un mezzo le donne vengono escluse. La battaglia che dobbiamo portare avanti è sul merito".
 
"La verità è che non ci sono molte donne con un curriculum che consenta loro di arrivare a essere scelte per merito per un ruolo di vertice - ha sottolineato Roberta Siliquini, presidente del Consiglio superiore di sanità - Bisogna spingere molto su questo e costruire un percorso di carriera che permetta alle donne di dimostrare la propria competenza per essere scelte. Una parola chiave è "formazione". Facendo però attenzione a non scimmiottare gli uomini nell'esercizio del potere".
Galleria fotografica
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 1
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 2
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 3
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 4
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 5
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 6
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 7
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 8
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 9
SAN GIORGIO - Firmata la Carta di Expoelette: obiettivo dare più voce alle donne - immagine 10
Dove è successo
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore