SAN GIORGIO - In casa Tentoni telecamere pagate dalla Regione

| La procura chiede di acquisire i filmati che riguardebbero la camera da letto dell'ex consigliere regionale

+ Miei preferiti
SAN GIORGIO - In casa Tentoni telecamere pagate dalla Regione
Arrivano novità sorprendenti dal processo in corso a Torino per "Rimborsopoli" in Regione Piemonte, processo che vede tra gli imputati l'ex governatore Roberto Cota e altri 24 consiglieri della passata legislatura. Tra loro figura anche Roberto Tentoni di San Giorgio Canavese, ex consigliere del Pdl e del gruppo "Progett'azione". E proprio su Tentoni si è concentrata l'udienza di questa mattina. Secondo quanto emerso in aula, l'ex consigliere regionale temeva di essere spiato, tanto che aveva acquistato un piccolo impianto di video sorveglianza da installare nel suo ufficio in Regione. 
 
Fattura da 2 mila euro che si era fatto rimborsare con i fondi per il funzionamento dei gruppi regionali. Solo che il sistema non sarebbe stato montato in Regione ma direttamente a casa del consigliere, in quel di San Giorgio canavese. Nei giorni scorsi gli agenti della polizia giudiziaria hanno sequestrato le telecamere che potrebbero essere state portate in ufficio solo dopo l'avvio dell'inchiesta.
 
Il pubblico ministero Giancarlo Avenati Bassi ha chiesto di acquisire i filmati registrati dalla videocamera perchè secondo la procura, gran parte delle immagini riguarderebbe l'abitazione del consigliere e, in particolare, la sua camera da letto e la cucina. L’avvocato di Tentoni, Sergio Bersano, si è opposto alla richiesta del pubblico ministero perchè la proposta arriverebbe fuori tempo massimo. La decisione è attesa per l’otto aprile. 
Politica
CUORGNE' - Progetto Italia-Francia: summit in Manifattura
CUORGNE
Toccherà ai capofila ed ai partner italiani presentare lo stato dei lavori in corso, centrati per il versante torinese sul Canavese e le Valli di Lanzo
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un'estate da record
VALPRATO - Il paese scopre il turismo con un
Numeri stimolati dall'inaugurazione della seggiovia Ciavanassa e del rifugio, oltre al centro di educazione ambientale
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
CANAVESE - Addio a Mediapolis: il tribunale di Ivrea ha sancito il fallimento del parco divertimenti
Il progetto, osteggiato in prima battuta dagli ambientalisti, anche a causa dei ritardi e delle beghe giudiziarie, è stato affossato da 15 milioni di euro di debiti. Ora toccherà al curatore fallimentare valutare le richieste dei creditori
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
IVREA - Un presidio di Casa Pound per la sicurezza dei cittadini
Militanti di CasaPound e residenti hanno svolto un presidio in strada «per dire basta al degrado e all'escalation di violenza»
CUORGNE' - Torna a vivere l'area verde della Manifattura - FOTO A CONFRONTO
CUORGNE
Da sabato l'area di fronte alla Manifattura, il cosiddetto «arcipelago dello sport», è a disposizione dei cittadini cuorgnatesi
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
TASSE NON PAGATE - Bollo auto: la Regione Piemonte ha recapitato 450.000 avvisi e ingiunzioni
I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo. Entro il mese di dicembre saranno circa 700 mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi...
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
LEINI - Nuove deleghe per Silvia Cossu in Città metropolitana
Silvia Cossu era la prima non eletta della lista del Movimento 5 Stelle nelle elezioni. Subentra a Carlotta Trevisan
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
LEINI - Luca Torella è il nuovo coordinatore di Articolo 1- MDP
Torella, già dirigente provinciale di SeL, ha accettato l'incarico affidatogli assumendo l'impegno a una gestione unitaria
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
LOCANA - Goiettina confermato segretario del Pd nelle valli
«Siamo un gruppo di giovani che vuole costruire opportunità sul territorio» ha detto il riconfermato segretario del partito di Renzi
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
IVREA - Tribunale condanna Vodafone: «Trasferimenti illegittimi». I lavoratori devono tornare in Canavese
Avevano ragione i lavoratori: il trasferimento deciso da Vodafone per 19 di loro era illegittimo. Questa mattina il giudice del Lavoro ha dato torto all'azienda telefonica che, due mesi fa, aveva spedito 19 dipendenti da Ivrea a Milano
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore