SANITA' - Lettera alla Regione dei sindaci dell'alto Canavese: «Bene un nuovo ospedale ma non per forza a Ivrea»

| Dopo la proposta del sindaco di Bollengo, i sindaci del Canavese Occidentale scrivono: «La scelta di un eventuale nuovo ospedale deve essere baricentrica rispetto al territorio». L'attuale nosocomio è obsoleto e difficile da raggiungere

+ Miei preferiti
SANITA - Lettera alla Regione dei sindaci dellalto Canavese: «Bene un nuovo ospedale ma non per forza a Ivrea»
I sindaci del Canavese Occidentale hanno scritto una lettera indirizzata al primo cittadino di Ivrea, all'assessore regionale alla sanità Antonio Saitta e al direttore dell'Asl To4 Lorenzo Ardissone. Il messaggio è chiaro: bene l'impegno per un nuovo ospedale del Canavese a patto che non sia necessariamente realizzato ad Ivrea o comunque in una zona non baricentrica rispetto al territorio. Perchè i cittadini del Canavese occidentale, in fondo, hanno gli stessi diritti di quelli dell'eporediese.

«Recentemente il collega sindaco di Bollengo, Luigi Sergio Ricca, ha sollecitato la riapertura di un tavolo di discussione per far ripartire il progetto dell' ospedale di Ivrea e di una città della salute e dei servizi del Canavese - scrivono gli amministratori dell'alto Canavese - la prossima conferenza dei sindaci dell'Asl TO4 convocata per il 28 aprile, ha all'ordine del giorno la discussione della lettera del sindaco Ricca. La proposta del sindaco di Bollengo è condivisibile per quanto riguarda le affermazioni sulla struttura obsoleta dell'attuale ospedale di Ivrea, ubicato in posizione scomoda e di difficile accesso, inadeguato a diventare un ospedale di concezione moderna.

Non è invece condivisibile la proposta dell'indicazione dell'area ex Montefibre come unica zona già individuata per la realizzazione di un nuovo ospedale, in sostituzione dell'attuale nosocomio eporediese. Se il nuovo ospedale andrà a sostituire l'ospedale di Ivrea senza diventare l'ospedale unico del Canavese, la scelta della localizzazione dovrà tenere in considerazione anche il territorio del Canavese occidentale, che ha nell'ospedale di Ivrea l'ospedale di riferimento. La notevole distanza dei Comuni dell'Alto Canavese dell'ospedale di Ivrea e le difficoltà nel raggiungerlo, da sempre penalizza i cittadini residenti nelle terre alte e nei comuni del basso Canavese. Se il nuovo ospedale dovrà invece diventare l'ospedale unico del Canavese, la scelta dovrà rispettare anche il parametro della localizzazione che dovrà essere baricentrica rispetto alla vasta estensione territoriale dell'Asl TO4.

Oltre al sito ex Montefibre, una decina di anni fa, altri siti erano stati individuati come possibili luoghi di allocazione del nuovo ospedale. I sindaci della zona omogenea del Canavese occidentale, chiedono di non dare per scontata l'ubicazione dell'ipotetico nuovo ospedale di Ivrea e del Canavese nell'area ex Montefibre, ma di aprire un confronto tra tutti i sindaci dell'Asl TO4 per una scelta che tenga conto di tutte le esigenze, anche di quelle logistiche e infrastrutturali dei territori periferici».
Dove è successo
Politica
PARELLA - I finalisti del Premio Strega ospiti domenica al castello
PARELLA - I finalisti del Premio Strega ospiti domenica al castello
Stefano Petrocchi, Helena Janeczek, Marco Balzano, Sandra Petrignani, Lia Levi e Carlo D'Amicis daranno voce ai loro libri
VOLPIANO - Fallimento Comital: «Se ne occupi il Ministro Di Maio»
VOLPIANO - Fallimento Comital: «Se ne occupi il Ministro Di Maio»
Oggi Anna Rossomando del Pd, vicepresidente del Senato, ha chiesto l'intervento del Ministro del lavoro pentastellato
IVREA - L'Uncem torna a chiedere un impegno per la «città delle Alpi»
IVREA - L
«Riportiamo nel dibattito politico comunale il ruolo che la città deve assumere nei confronti dei territori circostanti»
CASTELLAMONTE - Bozzello furente: «Noi Socialisti umiliati da Mazza»
CASTELLAMONTE - Bozzello furente: «Noi Socialisti umiliati da Mazza»
I socialisti lamentano una totale esclusione da parte dell'attuale amministrazione. «Non erano di certo queste le basi di «collaborazione attiva» tra noi e il Pd»
CIRIACESE - Un milione e mezzo di euro per le nuove piste ciclabili
CIRIACESE - Un milione e mezzo di euro per le nuove piste ciclabili
Francesca Bonomo, deputata del Partito Democratico, plaude al via libera arrivato dalla Giunta Regionale del Piemonte
CASTELLAMONTE - I vigili urbani traslocano e tornano in centro
CASTELLAMONTE - I vigili urbani traslocano e tornano in centro
Il comando della polizia municipale, trasferito dalla precedente amministrazione alla scuola Cresto, si sposta in municipio
IVREA - Striscione per Regeni: lettera a prefetto e questore di Torino
IVREA - Striscione per Regeni: lettera a prefetto e questore di Torino
Marco Grimaldi, Segretario regionale Sinistra Italiana, ha scritto una lettera urgente a prefetto e questore sui fatti di Ivrea
RIVAROLO - Tumori: parte l'indagine dell'Asl To4 sul territorio
RIVAROLO - Tumori: parte l
L'azienda sanitaria ha avviato uno studio di epidemiologia analitica in modo da valutare l'impatto dell'inquinamento
LOCANA - L'estate in montagna diventa un contest su Instagram
LOCANA - L
Sono molti i modi di vivere la montagna: l'ufficio del Turismo di Locana ha deciso di condividere e far condividere le esperienze estive su Instagram, il popolare social network fotografico
IVREA - Ballottaggio: l'appello di Sertoli «per il cambiamento»
IVREA - Ballottaggio: l
«Mi rivolgo a quel 65% degli elettori che al primo turno hanno votato in discontinuità con l'attuale amministrazione»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore