VALCHIUSELLA - «Cornuti e mazziati» per le bollette non consegnate: i residenti costretti a pagare anche le multe

| Protestano i sindaci della vallata contro la decisione della Smat di affidare la consegna delle bollette a una ditta privata. Risultato: bollette mai arrivate e multe per i residenti. Un problema incredibile per i Comuni di montagna

+ Miei preferiti
VALCHIUSELLA - «Cornuti e mazziati» per le bollette non consegnate: i residenti costretti a pagare anche le multe
I sindaci della Valchiusella hanno scritto una lettera alla Smat per chiedere il ritorno del servizio di consegna delle bollette in capo a Poste Italiane. Da quando il servizio è stato affidato a corrieri privati, infatti, sono arrivate moltissime segnalazioni di utenti ai quali la bolletta non è mai stata consegnata. Oltre al danno anche la beffa: i cittadini, infatti, sono stati costretti a pagare anche le more e le spese di notifica. Neanche fosse colpa loro.
 
«E’ stato più volte segnalato dai comuni della Valchiusella il grave disservizio causato ai cittadini nel conferimento delle fatture per il pagamento del servizio idrico da quando Smat non ha più affidato il servizio alle Poste italiane - scrivono i sindaci della vallata - tante bollette non sono recapitate agli utenti che, non ricevendole, devono rivolgersi personalmente agli uffici, per telefono, o recarsi appositamente presso gli sportelli di Castellamonte, aperti solo più due giorni alla settimana, la città più vicina (situata comunque a 10/20 chilometri dal luogo di residenza).
 
Quando si rivolgono agli uffici, i nostri concittadini ricevono la bolletta con l’aggiunta di una mora per ritardo nel pagamento o addirittura di spese di notifica. Tali difficoltà non sono necessariamente imputabili alle mancanze del personale incaricato, ma alle difficoltà obiettive delle nostre realtà rurali: indirizzi non sempre facilmente reperibili, soprattutto per le case fuori dal centri abitato, famiglie che possiedono più case ma vivono in una sola. L’incaricato delle Poste Italiane conosce tutte queste situazioni da anni e sa dove portare le lettere. Questa situazione non è più sostenibile: i sindaci della Valchiusella chiedono che le bollette Smat arrivino in modo regolare a tutti gli utenti come avveniva precedentemente, attraverso il servizio di Poste italiane».
 
L'azienda ha fatto sapere di essere stata obbligata dalle vigenti normative a procedere con l'affidamento del servizio in economia. Difficile, quindi, che possa tornare indietro. 
Dove è successo
Politica
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c'è
LEINI - Il car sharing di Torino si estende a 18 comuni: Leini c
Sarà un "free floating", senza stazioni fisse di prelievo e deposito. Il bando per le aziende interessate scade il 29 settembre
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
VOLPIANO - Comital addio: il sindaco chiede intervento del governo
«A fine mese incontro governativo tra Italia e Francia su varie questioni e noi chiediamo che venga inserito anche questo tema»
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
IVREA - Il Risveglio Popolare cambia direttore: arriva Zorzi
Il primo numero del giornale della diocesi di Ivrea che uscirà dopo la pausa estiva sarà firmato da Carlo Maria Zorzi
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
CASTELLAMONTE - Un richiedente asilo pulisce il rio San Pietro
Una manutenzione necessaria dal momento che, in caso di maltempo, il rio San Pietro è solito creare ampi problemi
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
ADDIO TEKNOSERVICE - Si spacca il fronte dei sindaci dopo la decisione di Pertusio bocciata dal Tar
Inevitabile: la forzatura del sindaco di Pertusio, Antonio Cresto, che ha abbandonato Teknoservice perchè troppo costosa, inizia a incrinare i rapporti tra i sindaci. Che, va detto, sulla questione rifiuti sono "caldi" ormai da anni...
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
IVREA - Campo «nazional-rivoluzionario»: pronto esposto in procura
Fa discutere il campo «nazional-rivoluzionario» di Ivrea promosso lo scorso weekend dal gruppo di destra Rebel-Firm
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
CASTELLAMONTE - Ricorso contro il Comune per i soldi della Cresto
Non si è ancora conclusa la vicenda dei 500 mila euro destinati ai lavori di ristrutturazione della scuola media Cresto
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell'Uncem Piemonte
CANAVESE - «I soldi del pedaggio autostradale restino ai Comuni montani»: la proposta dell
L'aumento del gettito del pedaggio delle autostrade ancora una volta finisce per ignorare e penalizzare il territorio, i pendolari e i flussi turistici. L’Uncem rilancia la sfida ai concessionari delle autostrade
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
MAPPANO - Il sindaco Grassi si difende e attacca gli altri Comuni
Il neo-sindaco Francesco Grassi si difende e dopo le critiche piovute un po' da tutte le parti sulla gestione di palazzo civico
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
VOLPIANO - Striscione dei lavoratori Comital sul municipio - FOTO
La storica azienda, la scorsa settimana, dopo mesi di discussione, ha deciso di chiudere l'attività. 138 dipendenti a casa...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore