VALLE SOANA - Con la neve salta la corrente: l'Uncem scrive a Enel

| «Questo risulta essere il primo fronte del digital divide che mette in crisi chi abita, vive e fa impresa nelle Terre Alte»

+ Miei preferiti
VALLE SOANA - Con la neve salta la corrente: lUncem scrive a Enel
Uncem ha inviato nelle scorse ore una lettera ai vertici di Enel e Terna a seguito dei numerosi disservizi registrate in diverse valli alpine negli ultimi 15 giorni, a seguito delle nevicate. Nelle ultime due settimane, le copiose nevicate concentrate in pochi giorni hanno evidenziato ancora una volta la forte carenza di manutenzione ordinaria sulle linee aeree elettriche. Questo risulta essere il primo fronte del “digital divide” che mette in crisi chi abita, vive e fa impresa nelle Terre Alte. La montagna è, per una nevicata (evento non certo calamitoso), ancora una volta penalizzata. E' successo anche in Valle Soana, la scorsa settimana, proprio a causa della neve.
 
Secondo l'Uncem, l'interruzione nell'erogazione di quelli che sono servizi (e diritti di vivibilità) essenziali (energia, comunicazioni, mobilità), non può trovare giustificazione nell'intensità e nella concentrazione nel tempo delle precipitazioni - peraltro ampiamente previste - ma dimostra ancora una volta una scarsa attenzione da parte delle imprese alle esigenze delle popolazioni e territori montani. "Appare palese che Enel e Terna non abbiano attuato nei territori montani adeguati livelli di manutenzione delle proprie strutture, lucrando sui relativi risparmi economici ed esponendo i cittadini ai danni che sono sotto gli occhi di tutti", afferma il presidente Uncem Piemonte, Lido Riba. La lettera è stata trasmessa alla presidente Enel Maria Patrizia Grieco, all'amministratore delegato Francesco Starace, alla presidente di Terna Catia Bastioli e all'ad Terna Matteo Del Fante. Ai 50 Presidenti delle Unioni montane di Comuni – che riuniscono in Piemonte 553 Comuni montani – Uncem ha chiesto far pervenire delle schede di rilevazione per censire, seppur sommariamente, il disagio subito. 
 
Uncem, negli ultimi anni, ha visto crescere i rapporti istituzionali con Enel attraverso la Direzione Nord Ovest, con la quale si è iniziato a lavorare a importanti progetti legati alle smart grid e alle green communities. "È del tutto evidente - prosegue Riba - che la fiducia in questi progetti, da parte di Sindaci e Amministratori comunali, non possa prescindere dai servizi ordinari sulle reti che Enel deve garantire. Solo con questa base, con la sicurezza di non avere più gravi disservizi e costanti interruzioni nell'erogazione dell'energia elettrica, Enel può avviare con Uncem e con le Unioni montane di Comuni i programmi, certamente in linea con quanto avviene in altri Paesi grazie all'uso di fondi UE e all'impegno politico regionale e locale. Evidenzio che il rapporto tra Enel, Terna e le vallate alpine, attraverso il sistema di Enti locali, deve essere sussidiario. Enel ha nelle valli le sue principali imprese, grazie agli invasi e agli impianti per la produzione idroelettrica. Un sistema che usa risorse della montagna, acqua e forza di gravità, per generare ingenti benefici che in senso unilaterale vengono trattenuti dalla società. La necessità di un riequilibrio tra chi mette a disposizione i beni e chi li sfrutta per fare utili, potrebbe almeno essere ricompensata con adeguate manutenzioni e infrastrutture. Fino a quando non sarà risolta questa storica e innegabile situazione sarà complesso per i big player trovare adeguate sinergie sul territorio". 
 
"Voglio comunque rilevare - aggiunge il presidente Uncem - la grande disponibilità delle sedi locali Enel per il ripristino degli impianti negli ultimi giorni. Molti Sindaci hanno segnalato a Uncem l'impegno delle squadre tecniche presenti sui territori nei momenti di massima emergenza. È del tutto evidente che i problemi rilevati non dipendono dalle capacità dei singoli e delle squadre locali, composte spesso da operai che risiedono sul territorio dunque tra i primi interessati alla garanzia di continuità del servizio. Chiedo ai vertici di Enel e Terna un incontro nel quale avere un quadro completo sulle immediate manutenzioni ordinarie e straordinarie da eseguire sulle reti di bassa, media e alta tensione, per evitare che, in questo o nei prossimi inverni, in occasione di tutte le nevicate, anche non copiose, si verifichino i medesimi disservizi che Uncem denunciò già nel 2009, intraprendendo anche vie legali".
Politica
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
CANAVESE - In molti Comuni ancora non «prende» il telefono cellulare
«Tim e Vodafone ci hanno chiesto di segnalare aree precise non coperte. Hanno dato disponibilità a coprirle» dicono dall'Uncem
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
VALPRATO - Il Comune cerca un gestore per il bar-pizzeria-alimentari
La struttura viene data in concessione anche con il campo sportivo e l'area camper che si trovano vicino allo stabile
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L'otto settembre un incontro pubblico a Castellamonte
PONTE PRETI - Il ponte fa paura? L
Quasi 12mila firme online su change.org per chiedere interventi urgenti di messa in sicurezza per il Ponte Preti di Strambinello, il già noto "ponte nuovo" lungo la ex statale Pedemontana 565
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
RIVAROLO - Addio area Vallesusa: diventerà deposito del cippato?
Rivarolo resta senza teatro e senza area expo. Cambio di sede anche per il Vespa Club e la Galleria della locomozione storica
CUORGNE' - Il progetto della scuola Cena supera l'esame della Regione
CUORGNE
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte del 9 agosto la graduatoria relativa agli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici
CANAVESE - L'Uncem: «Su lupi e ungulati stiamo dalla parte degli allevatori»
CANAVESE - L
«Uncem da sempre sta dalla parte degli allevatori, delle imprese agricole, di chi svolge un ruolo attivo nelle aree montane»
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
PONTE PRETI - 6000 firme raccolte per chiedere interventi urgenti
Bozzello alla carica: promosso un incontro pubblico a Castellamonte sulla situazione del ponte il prossimo otto settembre
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
PONTE PRETI - «La manutenzione del ponte con i pedaggi della Torino-Aosta»
Proposta dell'Uncem per garantire maggiori opere di manutenzione su alcuni assi viari molto trafficati
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
LEINI - Polemica sulla ristrutturazione della scuola Anna Frank
«I locali non potevano essere utilizzati perché privi di tutta la documentazione necessaria» ha fatto presente il consigliere Pittalis
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
FELETTO - Settimana decisiva per salvare la stazione ferroviaria
Il comitato «No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto» continua nella sua battaglia per evitare la soppressione
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore