VALPERGA - Marocco show: il consiglio finirà in tribunale

| Pesanti accuse da parte del consigliere di minoranza. Maiali e auto del Comune gli argomenti esplosivi

+ Miei preferiti
VALPERGA - Marocco show: il consiglio finirà in tribunale
Sono volate (ancora una volta) parole grosse, ieri sera, in occasione del consiglio comunale di Valperga. L'esponente della minoranza Corrado Marocco si è scatenato sulla questione maiali e sull'utilizzo delle auto comunali da parte del sindaco. Argomenti sui quali sarà chiamata ad esprimersi anche la procura d'Ivrea. Sui maiali puzzolenti, del resto, proprio Marocco ha fatto partire un esposto sulla presunta leggerezza dell'amministrazione comunale nel trattare la vicenda. Leggerezza che, dalle parole del consigliere di minoranza, avrebbe finito con il favorire (senza motivo) l'allevatore a scapito di tutta la cittadinanza. Accuse che, come sempre, il sindaco Davide Brunasso ha respinto al mittente.

Non sono mancate, come spesso accade a Valperga, i colpi di scena. A inizio consiglio l'ex assessore al bilancio, Gabriella Giorgi, in palese contrasto con il resto della maggioranza sulla prima variazione al bilancio, dopo un lungo intervento nel quale ha parlato anche del tiramisù mangiato insieme al sindaco, si è alzata e ha abbandonato l'aula. Marocco, invece, si è scaldato perchè a rispondere alla sua raffica di interrogazioni è stato sempre il primo cittadino. «Ho interpellato anche il vicesindaco e gli assessori competenti - ha detto in aula - perchè loro non parlano mai? Hanno perso la lingua?».

La tensione è salita fino all'ultimo punto, quello dell'allevamento dei suini, quando Marocco è sbottato nei confronti del primo cittadino: «Sorridi sempre e prendi in giro la gente. Fai schifo. Dici menzogne. Sei un maleducato e cafone. Perché giochi con il telefonino e il tablet mentre parlo. Io dico la verità. Ti dovrei far mangiare i documenti». Dopo l'applauso del pubblico, il sindaco Brunasso ha annunciato l'ennesima querela nei confronti del consigliere di minoranza. 

«Fai pure - ha ribattuto Marocco - voi prendete gli stipendi immeritatamente. avete rovinato il paese. Dimettiti e vai a casa. Anche il segretario comunale. State sperperando il denaro pubblico. Non ti rispetto neanche come uomo per me non vali niente».

Politica
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all'attacco
CASTELLAMONTE - Maestra si vanta di essere fascista? Il Pd subito all
Una nota contro l’insegnante arriva dal Pd di Castellamonte, città dove la maestra ha effettivamente insegnato per qualche tempo
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
CANAVESE - Post fascista su Facebook: maestra segnalata alla polizia postale
L'insegnante avrebbe reso pubbliche le proprie preferenze politiche su diversi post che sono stati pubblicati sul profilo Facebook. Profilo che, nei giorni scorsi è stato oscurato. La Regione ha segnalato il caso anche al provveditorato
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
CANAVESE - Post fascista? La maestra si difende: «La mia era solo una ricerca sociologica»
«Non sono fascista: la mia era una ricerca sociologica per vedere quali potevano essere le reazioni della gente quando si parla di un argomento delicato come il fascismo». Alessandro Pettorruso si difende dopo la segnalazione alla polizia
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
CANAVESE - Forza Nuova al fianco della maestra segnalata alla polizia postale: «Pronti a difenderla»
Forza Nuova si schiera al fianco dell'insegnante segnalata alla Polizia Postale dalla Regione dopo alcune frasi inneggianti il fascismo pubblicate su Facebook: «In Piemonte è diventato pericoloso anche solo pensare»
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l'addio a Teknoservice e Cca
OZEGNA - Bartoli fa sul serio e annuncia l
Il pensiero del sindaco è chiaro e sarà discusso, domani, in consiglio regionale. Il CCA e Teknoservice costano troppo
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
CASO SMAT - Chiono attacca Rostagno e difende Appendino: «Dal sindaco di Rivarolo lettera menzognera»
Durissima lettera del sindaco di Busano contro il collega di Rivarolo in merito alla nomina di un ex Asa per la Smat: «Non si è documentato ed esprime giudizi, oltretutto inviando un documento menzognero ai colleghi sindaci»
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
CASTELLAMONTE - Addio zona blu dal 6 novembre: Mazza conferma
Non sarà rinnovato il contratto con la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento. Dopo tre anni le strisce torneranno bianche
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell'ex Asa: «La scelta resta inopportuna»
CASO SMAT - Rostagno ribadisce il suo No alla nomina dell
E sulla difesa di Chiono, Rostagno rivela un particolare: «Chiono è stato di Sessa anche il testimone di nozze. Non mi stupisce questa sua difesa d'ufficio». Alla fine la Appendino ha deciso di non recepire il suggerimento di Rostagno
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
IVREA - La biblioteca è senza il certificato prevenzione incendi
Una carenza gravissima che è oggetto della mozione presentata dai consiglieri comunali Francesco Comotto e Alberto Tognoli
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell'ex Asa per il consiglio di amministrazione
CASO SMAT - La Appendino tira dritto e conferma la nomina dell
Per ora la lettera del sindaco di Rivarolo Canavese non ha sortito effetti: nella nuova terna presentata dal Comune di Torino c'è ancora il nome di Fabio Sessa. Nome che ha sollecitato la reazione dei sindaci canavesani
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore