VALPERGA - Progetto con l'errorino: i lavori ai campi sportivi in ritardo

| Lavori attesi da anni, affidati ai primi di agosto dal Comune che, in teoria, dovrebbero essere alle battute finali. Invece nulla...

+ Miei preferiti
VALPERGA - Progetto con lerrorino: i lavori ai campi sportivi in ritardo
C’è un errore nel progetto: l'iter burocratico è da rifare. A Valperga si discute del ritardo con il quale stanno per iniziare le opere di realizzazione degli spogliatoi al centro sportivo. Lavori attesi da anni, affidati ai primi di agosto che, in teoria, dovrebbero essere alle battute finali. Invece nulla. Dopo l’aggiudicazione delle opere a una ditta di Biella, infatti, l’architetto che ha progettato i moderni spogliatoi del centro sportivo (in teoria a impatto zero, grazie al risparmio energetico) ha fatto sapere al Comune di Valperga di aver sbagliato i calcoli. 
 
In particolare quello della «trasmittanza termica delle pareti esterne» che avrebbe pregiudicato il risparmio energetico della struttura. L’amministrazione, a quel punto, è corsa ai ripari, ritirando il progetto originale (approvato a maggio) per poi riapprovarlo con i calcoli esatti. «Questa era la prima opera di questa giunta – dice l’ex sindaco Davide Brunasso che ha già presentato un’interpellanza per il prossimo consiglio – se il buon giorno si vede dal mattino siamo davvero ben messi». 
 
Il consigliere di minoranza chiederà al sindaco, nel prossimo consiglio comunale che si preannuncia rovente, un’azione risarcitoria nei confronti dell’architetto che ha sbagliato i calcoli. «Non ho nulla contro il progettista – precisa – ma c’è un investimento di 8 mila euro in soldi pubblici che chiede giustizia». Il sindaco Gabriele Francisca getta acqua sul fuoco. «I lavori saranno comunque ultimati entro la fine dell’anno. Siamo riusciti a limitare i ritardi. Un errore, anche da parte di un architetto molto preparato, può capitare». E sul risarcimento, il primo cittadino (a sorpresa) è d’accordo con il suo predecessore: «Se c’è stato effettivamente un danno per il Comune, presenteremo il conto».
Dove è successo
Politica
FERROVIA - Via i passaggi a livello: Legambiente invoca prudenza
FERROVIA - Via i passaggi a livello: Legambiente invoca prudenza
L'associazione chiede il varo di uno studio che metta a fuoco le esigenze di mobilità dei cittadini e studi i flussi attuali
CUORGNE' - Meno alberi in piazza: polemica sui social network
CUORGNE
E' partita la riqualificazione di piazza Martiri della Libertà per il mantenimento della sicurezza e il riordino del viale alberato
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
REFERENDUM - Anche il Canavese volta le spalle a Renzi: il No sfiora il 60% - TUTTI I DATI COMUNE PER COMUNE
Netta affermazione del NO al referendum costituzionale che ha sancito la bocciatura del governo Renzi e le relative dimissioni del primo ministro. I dati del Canavese confermano l'andamento nazionale
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
REFERENDUM - Affluenza da record anche in Canavese: oltre il 70% dei cittadini sono andati a votare
Le affluenze definitive in Canavese confermano una grande partecipazione al voto da parte dell'elettorato. Persino superiore alle affluenze registrate a livello nazionale
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
REFERENDUM - Urne aperte fino alle 23: affluenza in aumento oltre il 20% anche in Canavese - TUTTI I DATI
Si attesta oltre il 23% la percentuale d'affluenza nei Comuni del Canavese, superiore a quella del resto della provincia di Torino. A livello nazionale, alle 12, aveva votato il 20,1% degli aventi diritto. Non c'è bisogno del quorum
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
REFERENDUM - Urne chiuse: i primi sondaggi confermano il successo del NO
Secondo i primi SONDAGGI diffusi da Repubblica questi i risultati delle urne SI - 42-46% NO - 54-58%
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
CASTELLAMONTE - «Sulle telecamere Maddio si deve dimettere»
Appalto illegale: «Il vicesindaco lo chiami a coppe e lui risponde a bastoni. Questa volta però ha superato il limite...»
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell'Uncem
MONTAGNA - Posta solo a giorni alterni: la rabbia dell
L'associazione segnala il caso all'AgCom, ai competenti Ministeri, ai parlamentari dei territori e alla Regione Piemonte
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
CANAVESANA - La Regione assicura: «La ferrovia non chiude: chiesti i fondi per elettrificare la Rivarolo-Pont»
La Regione ha chiesto al governo 5,8 milioni di euro per procedere all'elettrificazione della tratta Rivarolo-Pont. Altri otto milioni di euro, invece, sono stati richiesti per la messa in sicurezza del tratto Rivarolo-Settimo
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
RIVAROLO - Il sindaco Alberto Rostagno rinuncia allo stipendio
Vice e assessori, invece, incasseranno rispettivamente 1430 e 1150 euro (lordi). Il Comune risparmia così più di 16 mila euro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore