VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza l'incrocio con via Pisa

| Il sindaco Emanuele De Zuanne, in qualità di portavoce della Zona omogenea Torino Nord, è intervenuto in consiglio metropolitano per segnalare la pericolosità di un tratto della strada provinciale 500, teatro di gravi incidenti

+ Miei preferiti
VOLPIANO - Basta morti sulla provinciale per Leini: la Città metropolitana disponibile a mettere in sicurezza lincrocio con via Pisa
La questione della pericolosità di un tratto della Strada Provinciale 500 a Volpiano, all’incrocio con via Pisa, sarà affrontata con interventi che, pur non risolutivi, partiranno entro il mese di ottobre. La Città Metropolitana è disponibile comunque a valutare una soluzione definitiva al problema e a stanziare le necessarie risorse. Lo ha ribadito nella seduta odierna del Consiglio metropolitano il Consigliere delegato alle attività produttive, Dimitri De Vita, dopo che il Sindaco di Volpiano, Emanuele De Zuanne, nella sua qualità di portavoce della Zona omogenea Torino Nord, era intervenuto per segnalare la pericolosità di un tratto della Strada Provinciale 500, teatro di gravi incidenti, che hanno causato in totale di 16 morti nel giro di alcuni anni.

De Zuanne ha spiegato che la Provinciale 500 in passato era tronca e serviva esclusivamente il deposito strategico di idrocarburi dell’ENI per il Piemonte, la Valle d’Aosta e la Liguria. La via Pisa si incrocia a T con la Provinciale 500 e serve una zona industriale con 400 addetti. Gli amministratori locali chiedono alla Città metropolitana di invertire gli indirizzi di precedenza, per rendere più sicuro l’incrocio teatro di numerosi incidenti. De Zuanne ha fatto presente che l’ENI dovrebbe realizzare in zona un impianto fotovoltaico da 19 Megavatt, che occuperà con I pannelli una superficie di 380.000 metri quadrati e sarà il più grande del suo genere nel Nord Italia.

La zona, ha spiegato il primo cittadino di Volpiano, presenta comunque un elevato rischio ai sensi della Direttiva Seveso, per la presenza di tre aziende – ENI, Butangas e Autogas Nord - che trattano e immagazzinano idrocarburi come benzina e GPL. Il rischio concreto, valutato dal piano di emergenza esterno, è quello di un incidente stradale nell’incrocio a T che possa causare un incendio di GPL paragonabile a quello avvenuto nel 2018 sulla tangenziale di Bologna, con la distruzione di tutto ciò che era presente nel raggio di 250 metri.

Il Vicesindaco metropolitano, Marco Marocco, ha concordato sull’opportunità di trattare la questione in sede di Commissione competente. Il capogruppo della Lista “Città di città”, Roberto Montà, ha sollecitato l’attenzione dell’Ente sul problema e la partecipazione alle conferenze dei servizi inerenti le attività produttive complesse e che comportano rischi. Il Consigliere delegato Dimitri De Vita ha garantito che i lavori di adeguamento della viabilità locale che verranno avviati entro il prossimo mese creeranno le condizioni per la risoluzione definitiva delle criticità. La questione è stata quindi affrontata e approfondita dalla II Commissione al termine della seduta del Consiglio.

Politica
CALUSO-RIVAROLO - Lavori in corso all'Aldo Moro e all'Ubertini
CALUSO-RIVAROLO - Lavori in corso all
Grazie al lavoro degli uffici e agli interventi effettuati la Città metropolitana risponde alle segnalazioni degli studenti
IVREA - Ultime ore per poter sostenere il «Morenica Festival»
IVREA - Ultime ore per poter sostenere il «Morenica Festival»
Ultime ore per il crowdfunding a sostegno del progetto del bando +Risorse di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
VOLPIANO - Il Comune regala ai ragazzi le borracce riutilizzabili
VOLPIANO - Il Comune regala ai ragazzi le borracce riutilizzabili
«La borraccia è un altro piccolo passo verso la riduzione ed il contrasto delle bottigliette di plastica monouso»
CUORGNE' - Iniziativa per l'ambiente degli scout «Zanne Lucenti»
CUORGNE
«Una bella iniziativa di sensibilizzazione all'ambiente che hanno organizzato sabato per le vie della città» dice il sindaco
MAPPANO - Gtt propone la linea 26 per raggiungere Torino Stura
MAPPANO - Gtt propone la linea 26 per raggiungere Torino Stura
«Nel piano di Gtt - dice il sindaco Grassi - non è ancora previsto il collegamento di Mappano con Borgaro e Caselle»
IVREA - CasaPound intitola una via ai martiri delle foibe
IVREA - CasaPound intitola una via ai martiri delle foibe
«Fino ad oggi nessuno spazio pubblico è stato dedicato ai martiri italiani trucidati per ordine del Maresciallo Tito»
PONT-RIVAROLO - La Regione conferma i soldi per l'elettrificazione
PONT-RIVAROLO - La Regione conferma i soldi per l
Passo avanti per l'elettrificazione della linea ferroviaria dopo la riunione della Commissione regionale Trasporti
IVREA - Trasporti green: per Avetta il Canavese può essere un modello
IVREA - Trasporti green: per Avetta il Canavese può essere un modello
Gli assessori regionali Marnati e Gabusi hanno annunciato 70 milioni di investimenti per l'acquisto di circa 220 bus elettrici
VALPERGA - Petizione per salvare il posto alle lavoratrici dell'Asilo
VALPERGA - Petizione per salvare il posto alle lavoratrici dell
E' stata lanciata sul web dall'ex sindaco Davide Brunasso per sensibilizzare l'amministrazione comunale e la diocesi di Torino
CASTELLAMONTE - Teleriscaldamento a singhiozzo: arriva un'altra caldaia a metano per garantire calore a tutti gli utenti
CASTELLAMONTE - Teleriscaldamento a singhiozzo: arriva un
L'incontro al Martinetti, sostenuto anche dall'amministrazione comunale è servito per fare il punto della situazione. Una cinquantina i castellamontesi presenti in sala che hanno chiesto ad Eurotec forti sconti nelle bollette
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore