BOTTI DI CAPODANNO - Legambiente: «Le ordinanze dei Comuni non bastano»

| E’ allo stesso tempo importante che i cittadini facciano la propria parte festeggiando in modo responsabile

+ Miei preferiti
BOTTI DI CAPODANNO - Legambiente: «Le ordinanze dei Comuni non bastano»
«E’ dovere di tutti, Comuni e cittadini, fare in modo che la notte di Capodanno non lasci dietro a sè strascichi dolorosi. Evitiamo l’uso di botti e facciamo sì che questa sia una bella festa per tutti». E’ questo l’appello e al tempo stesso l’augurio che Legambiente rivolge ai cittadini e ai Comuni per la notte di San Silvestro. Ogni anno, infatti, l'esplosione di botti, petardi, mortaretti e fuochi d'artificio di fine anno causa numerosi danni e veri e propri drammi: feriti, strade ricoperte di rifiuti da smaltire, incendi boschivi e aumento dell’inquinamento acustico e atmosferico sono tra le conseguenze di questa usanza. I primi a pagarne gli effetti sono gli animali: se quelli da compagnia possono reagire in modo incontrollato, fuggire e ferirsi, gli animali selvatici rischiano la vita per lo spavento del forte rumore, in un periodo già molto duro a causa del clima e della scarsità di cibo.
 
«In questi anni sono diversi i Comuni che hanno deciso di vietare l’esplosione dei botti sul proprio territorio, attraverso l’approvazione di una specifica ordinanza o di un regolamento comunale; invitiamo quindi tutti i Sindaci che ancora non hanno provveduto a fare altrettanto. Ma evidentemente non è sufficiente un’ordinanza - dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta - è doverosa un'azione di sensibilizzazione nei giorni precedenti e che i divieti una volta approvati siano fatti rispettare, impegnando la polizia locale in azioni di informazione, prevenzione, dissuasione e repressione, sanzionando i trasgressori. E’ allo stesso tempo importante che i cittadini facciano la propria parte festeggiando in modo responsabile».
 
L’associazione ambientalista, che anche quest’anno ha scritto una lettera ai sindaci di tutto il Piemonte e Valle d’Aosta, si augura che sempre più spesso gli spettacoli pirotecnici possano essere sostituiti da spettacoli piromusicali in cui le luci, anziché dai botti, siano accompagnate da musiche piacevoli e amiche degli animali. «Questi spettacoli, tra l’altro –sottolinea Legambiente - hanno anche costi inferiori a quelli tradizionali. Non si tratta quindi di non festeggiare, ma di farlo responsabilmente: esistono valide alternative e invitiamo i Comuni, le Pro loco e tutti coloro che organizzano eventi di questo genere a scegliere questo tipo di spettacoli».
QCuccioli
CERESOLE REALE - Cani da salvataggio nelle acque del lago - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - Cani da salvataggio nelle acque del lago - FOTO e VIDEO
Il Gruppo Subalpino Lavoro in Acqua, il Club Italiano Terranova e lo Csen hanno dato vita ad un raduno per assegnare i brevetti di salvataggio
FAVRIA - Appello per ritrovare il piccolo Blu scomparso nel nulla
FAVRIA - Appello per ritrovare il piccolo Blu scomparso nel nulla
In caso di avvistamenti è possibile chiamare il numero 349-0720729
CERESOLE REALE - I cani imparano a diventare bagnini nel lago
CERESOLE REALE - I cani imparano a diventare bagnini nel lago
Sabato e domenica si assegnano i brevetti di salvataggio. Una due giorni da non perdere per gli appassionati di animali
MAZZE' - Uccide il cane a martellate: condannato a quattro mesi di carcere
MAZZE
L'uomo, che aveva perso il lavoro, si era accanito sull'animale tagliandogli la gola e prendendolo a martellate per "sfogare lo stress"
FAVRIA - Nel laghetto abbandonano di tutto: conigli, pesci e tartarughe
FAVRIA - Nel laghetto abbandonano di tutto: conigli, pesci e tartarughe
Appello del Comune: «Il laghetto del parco non è lo zoo dove si lasciano gli animaletti indesiderati»
CUORGNE' - Il Comune contro l'abbandono degli animali
CUORGNE
L'entrata in vigore della Legge 189 nel 2004 prevede la pena dell'arresto fino a un anno per il reato di abbandono o l'ammenda da 1000 a 10000 euro
CANAVESE - Operazione riempiamo le ciotole per il Canile di Caluso
CANAVESE - Operazione riempiamo le ciotole per il Canile di Caluso
Raccolta alimentare a Cuorgnè, Mazzè, San Giorgio Canavese, Agliè, Forno Canavese, Favria, Strambino e Caluso
RIVAROLO - Appello per trovare la piccola Maia smarrita in zona Vesignano
RIVAROLO - Appello per trovare la piccola Maia smarrita in zona Vesignano
UPDATE - RITROVATA!!! La piccola abita in zona Vesignano, frazione di Rivarolo. E proprio in zona Vesignano Maia era solita farsi un giretto: ma poi tornava sempre a casa...
BOSCONERO - Appello per ritrovare Kissi, smarrita a Bosconero
BOSCONERO - Appello per ritrovare Kissi, smarrita a Bosconero
Chiunque la vedesse (o per effettuare segnalazioni di avvistamenti) è pregato di chiamare il numero 345/3356056
RIVAROLO - Finti gattari cercano soldi spacciandosi per volontari pro-gatti
RIVAROLO - Finti gattari cercano soldi spacciandosi per volontari pro-gatti
Le volontarie de «I gatti delle Vibrisse Onlus - Rivarolo Canavese» che gestiscono il gattile di villa Vallero hanno segnalato su Facebook la probabile azione in città di finti gattari
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore