CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»

| È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»
«Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio». È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese. Un'infezione che potrebbe riguardare anche altri Comuni del Canavese. La causa sarebbe infatti da ricercare nel Neospora Caninum, un parassita presente nelle feci dei cani infetti. La “strada” che compie per arrivare fino alle mucche è abbastanza facile da intuire: le deiezioni lasciate dal cane durante la sua quotidiana “sgambata” nei prati finiscono per essere raccolte insieme al foraggio, che viene poi dato alle mucche nelle stalle. 
 
«Nei mesi scorsi alcuni allevatori del paese hanno riscontrato aborti anomali fra le loro mucche – spiega Dario Barbiso, consigliere comunale delegato all'Agricoltura – Hanno fatto subito eseguire analisi specifiche, sia sulle bovine che sui feti, e il risultato è stato chiaro: Neospora Caninum. L'infezione provocata da questo parassita è considerata la principale causa di aborto fra i bovini a livello mondiale. Se la bovina è forte e riesce a portare a termine la gravidanza, il vitellino nasce comunque indebolito e infetto, rischiando di trasmettere l'infezione agli altri animali: in pratica, nell'arco di qualche anno tutta la stalla rischia di ritrovarsi contaminata».
 
Un danno enorme per gli allevatori. «Per questo abbiamo deciso di intervenire sensibilizzando i cittadini proprietari di cani – continua Barbiso – L'allevamento del bestiame costituisce un elemento fondamentale nell'economia dei nostri coltivatori e dobbiamo salvaguardarlo. Attenzione però, nessun allarmismo: il latte e la carne derivanti da mucche eventualmente infette sono comunque sani e non comportano alcun rischio per la salute dell'uomo». All'appello di Dario Barbiso si aggiunge quello dell'assessore Barbara Re: «L'unico rimedio – spiega Re – è la vaccinazione preventiva dei cani, perché una volta che i bovini sono stati infettati non si può fare più nulla. Invito quindi tutti i proprietari di cani a informarsi presso i veterinari, anche per tutelare la salute dei loro stessi animali. Ricordo però anche che è vietato lasciar scorrazzare i cani nei prati altrui. Nei prossimi mesi organizzeremo una serata informativa per approfondire la questione con la cittadinanza».
QCuccioli
FAVRIA - Gatto salta sui balconi per scappare... ai vigili del fuoco - FOTO
FAVRIA - Gatto salta sui balconi per scappare... ai vigili del fuoco - FOTO
Mai mettere in discussione l'autonomia e la libertà di un gatto. Anche se si tratta di un micio domestico... Poi, per fortuna, è arrivato anche il lieto fine...
FELETTO - Investe e uccide un gatto: automobilista se ne va come se nulla fosse
FELETTO - Investe e uccide un gatto: automobilista se ne va come se nulla fosse
I proprietari del micio cercano testimoni. Il «fenomeno» al volante del mezzo, viste numerose sentenze della cassazione, rischia una denuncia per uccisione di animali
PONT - Muore in casa: il cane la veglia per diversi giorni
PONT - Muore in casa: il cane la veglia per diversi giorni
Dramma in un'abitazione della borgata Lantigliera. Il corpo della settantenne trovato dai vigili del fuoco su segnalazione dei vicini
CICONIO - Gattina finisce in una cisterna di olio: salva per miracolo
CICONIO - Gattina finisce in una cisterna di olio: salva per miracolo
Per ulteriori notizie su Oil e su tutti i mici in cura a Rivarolo e dintorni vi consigliamo di seguire la pagina «I gatti delle Vibrisse - Rivarolo Canavese»
RIVAROLO - Appello per ritrovare il gatto Sid
RIVAROLO - Appello per ritrovare il gatto Sid
Il micio ha due canini sporgenti e una coda lunga e folta. E' stato smarrito a Rivarolo Canavese nella zona verso la Salp. Per info ed eventuali avvistamenti è possibile chiamare il numero 349-3839483.
VISTRORIO - La Valchiusella si mobilita per salvare i rospi mentre attraversano la strada - FOTO
VISTRORIO - La Valchiusella si mobilita per salvare i rospi mentre attraversano la strada - FOTO
L’appuntamento è fissato per sabato 4 marzo a partire dalle 9 alla diga. Durante la compagna 2016 sono stati trasportati 1500 animaletti, per il 90% anfibi della specie Bufo Bufo, ma anche qualche rana, salamandra e tritone
CANAVESE - Più di 3000 rospi da salvare a Pertusio, Vidracco e Vistrorio - FOTO
CANAVESE - Più di 3000 rospi da salvare a Pertusio, Vidracco e Vistrorio - FOTO
Nelle prossime settimane, per il settimo anno consecutivo, partirà una campagna di tutela dei rospi e delle rane a cura della Città metropolitana di Torino. Il progetto riguarderà anche la provinciale 84 Candia-Caluso
CUORGNE' - Bocconi avvelenati ai cani: indaga la polizia municipale
CUORGNE
Le segnalazioni riguardano in principal modo corso Roma e zone limitrofe, tutte molto frequentate. Il sindaco ha subito avvertito i vigili urbani
MAPPANO - Esistono animali vegetariani? Il micio curioso mangia anche l'insalata... - VIDEO
MAPPANO - Esistono animali vegetariani? Il micio curioso mangia anche l
Il micio del video, Tom, che abita a Mappano, ha un certo interesse per l'insalata! Ovviamente non mangia solo quella... ma chissà che non possa essere un inizio di dieta...
CANI DA ADOTTARE - Prorogata l'iniziativa «Aggiungi un nonno a tavola»
CANI DA ADOTTARE - Prorogata l
Un progetto della Lega Nazionale per la Difesa del Cane per favorire le adozioni consapevoli di cani anziani ospitati nei rifugi di tutta Italia
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore