CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»

| È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»
«Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio». È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese. Un'infezione che potrebbe riguardare anche altri Comuni del Canavese. La causa sarebbe infatti da ricercare nel Neospora Caninum, un parassita presente nelle feci dei cani infetti. La “strada” che compie per arrivare fino alle mucche è abbastanza facile da intuire: le deiezioni lasciate dal cane durante la sua quotidiana “sgambata” nei prati finiscono per essere raccolte insieme al foraggio, che viene poi dato alle mucche nelle stalle. 
 
«Nei mesi scorsi alcuni allevatori del paese hanno riscontrato aborti anomali fra le loro mucche – spiega Dario Barbiso, consigliere comunale delegato all'Agricoltura – Hanno fatto subito eseguire analisi specifiche, sia sulle bovine che sui feti, e il risultato è stato chiaro: Neospora Caninum. L'infezione provocata da questo parassita è considerata la principale causa di aborto fra i bovini a livello mondiale. Se la bovina è forte e riesce a portare a termine la gravidanza, il vitellino nasce comunque indebolito e infetto, rischiando di trasmettere l'infezione agli altri animali: in pratica, nell'arco di qualche anno tutta la stalla rischia di ritrovarsi contaminata».
 
Un danno enorme per gli allevatori. «Per questo abbiamo deciso di intervenire sensibilizzando i cittadini proprietari di cani – continua Barbiso – L'allevamento del bestiame costituisce un elemento fondamentale nell'economia dei nostri coltivatori e dobbiamo salvaguardarlo. Attenzione però, nessun allarmismo: il latte e la carne derivanti da mucche eventualmente infette sono comunque sani e non comportano alcun rischio per la salute dell'uomo». All'appello di Dario Barbiso si aggiunge quello dell'assessore Barbara Re: «L'unico rimedio – spiega Re – è la vaccinazione preventiva dei cani, perché una volta che i bovini sono stati infettati non si può fare più nulla. Invito quindi tutti i proprietari di cani a informarsi presso i veterinari, anche per tutelare la salute dei loro stessi animali. Ricordo però anche che è vietato lasciar scorrazzare i cani nei prati altrui. Nei prossimi mesi organizzeremo una serata informativa per approfondire la questione con la cittadinanza».
QCuccioli
RIVAROLO - Al fianco dei mici senza padrone: aiutiamo «Le Vibrisse»
RIVAROLO - Al fianco dei mici senza padrone: aiutiamo «Le Vibrisse»
Domenica 12 novembre i volontari dell'associazione saranno presenti con il banchetto alla sagra d'autunno di Rivarolo
SOLIDARIETA' - 300 gatti senza cibo: le detenute del carcere delle Vallette chiedono aiuto
SOLIDARIETA
Dopo la prima richiesta del 2014 per salvare 30 gatti, ora che i mici sono diventati 300, la nuova lettera delle detenute al Presidente di Almo Nature ha portato alla donazione di 9000 pasti
TRAVERSELLA - Gli incendi devastano il rifugio dei gatti: i volontari chiedono aiuto per i mici
TRAVERSELLA - Gli incendi devastano il rifugio dei gatti: i volontari chiedono aiuto per i mici
Eporedianimali - Il gattile di Ivrea, informa che le fiamme hanno devastato il riparo dei gatti della colonia del Rifugio Piazza, sopra Traversella
ALLARME INCENDI - Legambiente: «Sospendiamo subito la caccia»
ALLARME INCENDI - Legambiente: «Sospendiamo subito la caccia»
«Nella nostra regione stanno andando in fumo aree di grandissimo pregio fondamentali anche per la sopravvivenza della fauna selvatica» dichiara Fabio Dovana, presidente Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta
IVREA - La volpe si sente male e viene adottata dal quartiere
IVREA - La volpe si sente male e viene adottata dal quartiere
Nella stessa zona dove, nel corso delle ultime settimane, sono state ritrovate tre volpi avvelenate da qualche idiota
RIVAROLO-AGLIE' - Sabato la prima raccolta alimentare per animali
RIVAROLO-AGLIE
Gli alimenti verranno donati alle seguenti Associazioni Onlus: Canile di Caluso (Lega Nazionale per la Difesa del Cane); Rifugio Casa del Cane Vagabondo di Barbania; Gattile Le Vibrisse Onlus di Rivarolo Canavese
IVREA - C'è qualcuno che ammazza le volpi: allarme rosso in città
IVREA - C
Se sono state disseminate esche avvelenate, c'è il concreto pericolo che qualcuno si avvicini troppo al cibo contaminato
SAN GIORGIO - Appello per ritrovare la piccola cucciola scomparsa
SAN GIORGIO - Appello per ritrovare la piccola cucciola scomparsa
La famiglia lancia un appello per ritrovare la cagnetta al più presto. Per info e contatti è possibile chiamare il numero 347-7746565 - UPDATE: RITROVATA
ANIMALI - Gli agenti della Città metropolitana di Torino salvano un cardellino
ANIMALI - Gli agenti della Città metropolitana di Torino salvano un cardellino
Le perquisizioni effettuate da personale della Città Metropolitana hanno inoltre consentito di sequestrare numerosi mezzi di cattura illeciti e di far emergere un giro di ricettazione che coinvolgeva anche le province Biella e Cuneo
CUORGNE' - Nelle frazioni continuano a sparare ai gatti
CUORGNE
La micia ferita è stata soccorsa da un veterinario ed è stata salvata. Era stata colpita da qualche idiota con dei proiettili ad aria compressa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore