CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»

| È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Allarme parassiti: «Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio»
«Non portate i cani nei campi coltivati a foraggio». È l'appello del Comune di San Francesco al Campo dopo i casi di neosporosi riscontrati in alcune stalle del paese. Un'infezione che potrebbe riguardare anche altri Comuni del Canavese. La causa sarebbe infatti da ricercare nel Neospora Caninum, un parassita presente nelle feci dei cani infetti. La “strada” che compie per arrivare fino alle mucche è abbastanza facile da intuire: le deiezioni lasciate dal cane durante la sua quotidiana “sgambata” nei prati finiscono per essere raccolte insieme al foraggio, che viene poi dato alle mucche nelle stalle. 
 
«Nei mesi scorsi alcuni allevatori del paese hanno riscontrato aborti anomali fra le loro mucche – spiega Dario Barbiso, consigliere comunale delegato all'Agricoltura – Hanno fatto subito eseguire analisi specifiche, sia sulle bovine che sui feti, e il risultato è stato chiaro: Neospora Caninum. L'infezione provocata da questo parassita è considerata la principale causa di aborto fra i bovini a livello mondiale. Se la bovina è forte e riesce a portare a termine la gravidanza, il vitellino nasce comunque indebolito e infetto, rischiando di trasmettere l'infezione agli altri animali: in pratica, nell'arco di qualche anno tutta la stalla rischia di ritrovarsi contaminata».
 
Un danno enorme per gli allevatori. «Per questo abbiamo deciso di intervenire sensibilizzando i cittadini proprietari di cani – continua Barbiso – L'allevamento del bestiame costituisce un elemento fondamentale nell'economia dei nostri coltivatori e dobbiamo salvaguardarlo. Attenzione però, nessun allarmismo: il latte e la carne derivanti da mucche eventualmente infette sono comunque sani e non comportano alcun rischio per la salute dell'uomo». All'appello di Dario Barbiso si aggiunge quello dell'assessore Barbara Re: «L'unico rimedio – spiega Re – è la vaccinazione preventiva dei cani, perché una volta che i bovini sono stati infettati non si può fare più nulla. Invito quindi tutti i proprietari di cani a informarsi presso i veterinari, anche per tutelare la salute dei loro stessi animali. Ricordo però anche che è vietato lasciar scorrazzare i cani nei prati altrui. Nei prossimi mesi organizzeremo una serata informativa per approfondire la questione con la cittadinanza».
QCuccioli
GIRO D'ITALIA - Istituita una «no-fly zone» per non disturbare gli animali del Parco Gran Paradiso
GIRO D
Saranno 23 i guardaparco impegnati già da giovedì 23 maggio, anche a supporto dell'organizzazione, per le operazioni di controllo nel territorio del Parco
SAN GIORGIO - Idiota avvelena la colonia felina vicino al castello
SAN GIORGIO - Idiota avvelena la colonia felina vicino al castello
C'erano sette gatti, tutti in fase di sterilizzazione. Se ne sono salvati solo due. Dei cinque avvelenati l'ultimo è Tigro
IVREA - Gallo vivo gettato in un bidone: migliorano le condizioni di salute
IVREA - Gallo vivo gettato in un bidone: migliorano le condizioni di salute
Il gallo è diventato la mascotte dell'allevamento amatoriale galline ornamentali «Piccolo Paradiso»
RIVARA - Due gatti abbandonati dentro un sacco e lasciati sotto la pioggia
RIVARA - Due gatti abbandonati dentro un sacco e lasciati sotto la pioggia
Si cercano volontari per uno stallo temporaneo oppure qualche famiglia in grado di offrire loro un'adozione al volo
IVREA - Appello per ritrovare la gatta Ginger - FOTO
IVREA - Appello per ritrovare la gatta Ginger - FOTO
Per segnalazioni e contatti è possibile chiamare il numero 333-2802885 Mariolina oppure 348-8736156 Paola
IVREA - Cavallo maltrattato rischia di tornare al suo aguzzino
IVREA - Cavallo maltrattato rischia di tornare al suo aguzzino
Una petizione online su change.org per salvare, una seconda volta, il cavallo Apollo. Il suo caso è stato discusso al tribunale di Ivrea. Era stato ritrovato dai carabinieri a Corio
COLLERETTO CASTELNUOVO - Sfratto al maneggio: 12 cavalli bloccati dentro le stalle senza cibo - FOTO
COLLERETTO CASTELNUOVO - Sfratto al maneggio: 12 cavalli bloccati dentro le stalle senza cibo - FOTO
Tra i cavalli reclusi nella stalla, una è gravida, due sono puledri e almeno un paio necessitano di cure sanitarie. Anche per questo motivo questa mattina i proprietari hanno chiesto l'intervento dei carabinieri della compagnia di Ivrea
PARCO GRAN PARADISO - Un altro piccolo gipeto è nato sotto gli occhi della telecamera - VIDEO
PARCO GRAN PARADISO - Un altro piccolo gipeto è nato sotto gli occhi della telecamera - VIDEO
Il Gypaetus barbatus è considerato «prossimo alla minaccia di estinzione» dall'Unione internazionale per la conservazione della natura
CANAVESE - Coldiretti: «Piano lupo: primo impegno difendere pecore, capre e mucche»
CANAVESE - Coldiretti: «Piano lupo: primo impegno difendere pecore, capre e mucche»
«Salviamo le migliaia di animali uccisi dove la presenza del lupo si è moltiplicata negli ultimi anni con stragi ai danni degli allevamenti». E’ quanto afferma Fabrizio Galliati della Coldiretti
CANAVESE - Prendi un cane dal canile? Non paghi la bolletta dei rifiuti. L'idea (geniale) del Comune di Ozegna
CANAVESE - Prendi un cane dal canile? Non paghi la bolletta dei rifiuti. L
Grazie al nuovo regolamento, da oggi chi desidera prendersi un cane che si trova in un canile convenzionato con il Comune di Ozegna, non sarà più tenuto a pagare le spese dei rifiuti. «Così combattiamo concretamente il randagismo»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore