CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO

| Dopo un anno di cure, la liberazione è avvenuta sulle sponde del lago Pistono, nel territorio del Comune di Montalto Dora, in un ambiente idoneo al loro sostentamento naturale e di notevole valenza naturalistica.

+ Miei preferiti
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO
Terminata la fase di reinserimento nell’ambiente naturale, sono stati liberati nella zona dei cinque Laghi di Ivrea i quattro piccoli caprioli che, circa un anno fa, erano stati portati da alcuni cittadini al CANC, il Centro Animali Non Convenzionali della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università, convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino. La liberazione è avvenuta sulle sponde del lago Pistono, nel territorio del Comune di Montalto Dora, in un ambiente idoneo al loro sostentamento naturale e di notevole valenza naturalistica.

In alcuni casi i piccoli Caprioli erano stati sottratti inconsapevolmente alle cure della mamma, mentre in altri casi erano stati raccolti in evidente difficoltà. I piccoli erano giunti al Centro che ha sede a Grugliasco verso la fine del maggio 2015 e, grazie alle cure dei veterinari del CANC, erano cresciuti sani in una piccola area circoscritta. Dopo aver superato i cinque mesi di età, nell’ottobre scorso i piccoli erano stati trasferiti presso un centro di riambientamento a Caprie, in Valle di Susa, in una vasta area recintata dove hanno potuto acquistare il tipico comportamento della specie, contraddistinto da una elevata diffidenza nei confronti dell’uomo. Il centro di riambientamento di Caprie è anch’esso convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino. Alla piccola “truppa” di cuccioli di Capriolo si era aggiunta nei mesi scorsi una femmina adulta, che era stata trasportata ferita al CANC, era gravida e ha partorito con successo durante il periodo di cura. Una volta guarita, la femmina ha fatto da mamma putativa anche ai piccoli non suoi. Trascorsi ulteriori sette mesi di relativa pace nell'area recintata, i Caprioli sono stati catturati stamani e liberati intorno al lago Pistono.
 
«È stata un’esperienza interessante ed emozionante, che mi ha consentito di apprezzare una volta di più la professionalità del nostro personale. – ha commentato la consigliera Gemma Amprino della Città metropolitana - sono abbastanza frequenti i casi di cittadini che si rivolgono al Servizio Tutela Fauna e Flora o ai veterinari del Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco per consegnare piccoli di Capriolo o di altri mammiferi selvatici rinvenuti in zone rurali o montane. E’ bene sottolineare che, nella maggior parte dei casi, non si tratta di animali abbandonati dai genitori. I piccoli non devono essere sottratti alle cure della mamma, che spesso si aggira nei paraggi dei luoghi in cui i piccoli vengono avvistati. Si deve intervenire solo quando i cuccioli sono in evidente difficoltà o sono feriti. Quando non sono in difficoltà, prelevarli significa compromettere la loro capacità di vivere nell’ambiente naturale».
 
La consigliera Amprino ricorda che la Città Metropolitana, grazie al progetto Salviamoli Insieme, garantisce un importante presidio sul territorio per la tutela della fauna selvatica. «Ma si tratta appunto di un servizio da allertare solo in caso di effettiva necessità, perché le consegne improprie di piccoli animali ai nostri agenti comportano un aggravio di lavoro e di costi. Questi animali devono essere ricoverati presso centri di riabilitazione e riambientamento convenzionati con la Città Metropolitana (nei quali si cerca di farli tornare alla loro naturale “selvaticità”) e successivamente liberati nel corso di operazioni complesse e delicate, eseguite da personale specializzato».
Galleria fotografica
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 1
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 2
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 3
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 4
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 5
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 6
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 7
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 8
CANAVESE - Salvati un anno fa, sono stati liberati oggi quattro caprioli sulle sponde del lago Pistono - FOTO - immagine 9
QCuccioli
OZEGNA - Un lupo adulto a spasso sulla provinciale? - FOTO
OZEGNA - Un lupo adulto a spasso sulla provinciale? - FOTO
Le immagini del lettore sono statte scattate alle 5.30, lungo la strada che da Ozegna porta a Castellamonte e San Giorgio
VOLPIANO - Cavallo scappa in autostrada: lo salvano carabinieri e polizia
VOLPIANO - Cavallo scappa in autostrada: lo salvano carabinieri e polizia
Carabinieri e polizia, prontamente intervenuti su segnalazione di alcuni automobilisti, hanno intercettato il cavallo alla barriera di Volpiano
CANI DA SOCCORSO - A Bardonecchia brevetto per Ghea del Soccorso Alpino Canavesano - FOTO
CANI DA SOCCORSO - A Bardonecchia brevetto per Ghea del Soccorso Alpino Canavesano - FOTO
Sì è concluso il trentesimo Corso Nazionale Unità Cinofile da Ricerca in Superficie organizzato a Bardonecchia
CORIO - Sette cani e un cavallo maltrattati: intervengono i carabinieri
CORIO - Sette cani e un cavallo maltrattati: intervengono i carabinieri
Tutti gli animali sono risultati denutriti e mantenuti in un ambiente insalubre. Per la proprietaria è scattata una denuncia per maltrattamenti
CANAVESE - Il rarissimo Ibis Eremita ha fatto tappa a Castellamonte - FOTO
CANAVESE - Il rarissimo Ibis Eremita ha fatto tappa a Castellamonte - FOTO
Gianni Cena, salassese e appassionato di Birdwatching, ha catturato, con il proprio obiettivo, una specie decisamente inusuale in Canavese a Sant'Antonio di Castellamonte
CUORGNE' - Gatto colpito da un proiettile in via Brigate Partigiane
CUORGNE
A Cuorgnè non è nemmeno la prima volta che qualche idiota si diverte a sparare ai gatti. Sdegno sui social per l'ennesimo atto assurdo contro gli animali
PALAZZO CANAVESE - Il Comune sterilizza a proprie spese la colonia felina
PALAZZO CANAVESE - Il Comune sterilizza a proprie spese la colonia felina
La legge 291/91 sancisce che i gatti randagi sono di competenza del Comune o del sindaco, che se ne deve occupare, sterilizzandoli con eventuale aiuto del servizio veterinario
FAVRIA - Cani smarriti in zona Sant'Antonio
FAVRIA - Cani smarriti in zona Sant
Alcuni lettori ci segnalano l'avvistamento di questi tre cani in borgata Sant'Antonio a Favria. Sembrano smarriti ma non è stato possibile bloccarli
RIVAROLO - Sette gattini chiusi dentro una scatola di scarpe e abbandonati a Villa Vallero
RIVAROLO - Sette gattini chiusi dentro una scatola di scarpe e abbandonati a Villa Vallero
«Sono stati fortunati ad essere stati trovati perché quel nastro nero che li chiudeva senza possibilità di respirare li avrebbe nel giro di poco tempo portati tutti alla morte»
SAN GIORGIO - Vendono la casa e lasciano il gatto dentro...
SAN GIORGIO - Vendono la casa e lasciano il gatto dentro...
Allarme al gattile di Ivrea: «Non riusciamo ad accogliere tutti i gatti». Complice l'estate, purtroppo, la lista d'attesa si è fatta piuttosto lunga. Info su come aiutare il gattile su www.eporedianimali.it oppure sulla pagina Facebook
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore