LA STORIA - Il cinghiale amico dell'uomo freddato da un bracconiere - VIDEO

| I video con il cinghiale che si avvicina agli umani stanno facendo il giro della rete. Ma la storia non è un atto d'accusa nei confronti dei cacciatori

+ Miei preferiti
LA STORIA - Il cinghiale amico delluomo freddato da un bracconiere - VIDEO
Il video del cinghiale amico degli uomini fa il giro del web e diventa virale. Una storia che, su Facebook, ha raccontato Marco Maggio di Cuorgnè. In un bosco, forse della zona, il cinghiale viene quasi «adottato» da una famiglia. Fino a quando, mercoledì 22 novembre, un colpo di fucile e del piccolo ungulato più nessuna traccia. I video con il cinghiale che si avvicina agli umani stanno facendo il giro della rete. Ma la storia non è un atto d'accusa nei confronti dei cacciatori. Caso mai è la conferma che si possono instaurare rapporti anche con animali generalmente selvatici.

«Fufi è riuscito ad entrare nel cuore di tutti nella borgata, sia per come era tenero, che per i suoi modi di fare - racconta Marco Maggio sul proprio profilo Facebook - lui voleva solo coccole e mangiare, avrebbe accettato le carezze di tutti (in nostra presenza) perché lui si fidava. Ha provato a dare fiducia a quegli uomini che per anni l'istinto gli ha detto di stargli lontano, perché in fondo una convivenza pacifica nel rispetto delle parti può esistere».

Poi quello sparo. «Un colpo fortissimo (anche troppo vicino alle case), la mia ragazza esce. Tempo di mettersi le scarpe ed andare dove è stato con noi tutta la mattina ma niente, del nostro piccolo amico non c'è più traccia. Lo chiama ma niente, io cerco nel bosco il giorno dopo senza successo. Da quel giorno non l'ho più visto». Poi una raccomandazione: «A tutti quelli che hanno letto vi chiedo solo una cosa: non commentate con insulti verso i cacciatori, perché sarebbe troppo facile. Mettete invece un cuore o scrivete un commento per Fufi. Sono sicuro che in qualche modo sentirà il cuore o il commento che gli mandate».

Video
QCuccioli
CASELLE - Ritrovata la cagnolina scappata sulla pista dell'aeroporto
CASELLE - Ritrovata la cagnolina scappata sulla pista dell
La piccola Sara, la cagnetta scomparsa sulla pista dell'aeroporto, scappata durante le operazioni di imbarco, è stata ritrovata
CASELLE - Cagnolina fugge sulla pista dell'aeroporto e scompare
CASELLE - Cagnolina fugge sulla pista dell
La piccola Sara doveva partire per Bacau ma è scappata dalla gabbia affidata al personale dell'aeroporto di Caselle...
CANAVESE - Torna «Dona la spesa» per aiutare gli animali sfortunati
CANAVESE - Torna «Dona la spesa» per aiutare gli animali sfortunati
In Canavese saranno attivati tre punti di raccolta in altrettanti supermercati della Coop a Caluso, Cuorgnè e Strambino
VEROLENGO - Marmotta incastrata nel vano motore di un camper
VEROLENGO - Marmotta incastrata nel vano motore di un camper
L'animale è stato salvato dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana
TAVAGNASCO - I carabinieri salvano un cucciolo di capriolo - FOTO
TAVAGNASCO - I carabinieri salvano un cucciolo di capriolo - FOTO
Il piccolo solo ed impaurito era in grave pericolo perché abbandonato al centro della carreggiata, da dove non riusciva a spostarsi perché non era ancora in grado di camminare
LEINI - Appello per ritrovare il cane Mia smarrito in frazione Tedeschi
LEINI - Appello per ritrovare il cane Mia smarrito in frazione Tedeschi
Riceviamo e pubblichiamo questo appello per le ricerche del cane Mia, scomparso dalla frazione Tedeschi di Leini
CUORGNE' - Appello per ritrovare il gatto Lapo
CUORGNE
Riceviamo e pubblichiamo l'appello che arriva da Cuorgnè relativo alla scomparsa di Lapo, un gatto di otto anni che è sparito ormai da oltre quindici giorni dalla zona centrale di piazza Pinelli
BORGARO - Tre gatti avvelenati da qualche idiota: è allarme
BORGARO - Tre gatti avvelenati da qualche idiota: è allarme
A farne le spese una piccola colonia felina composta da cinque gatti che era stata adottata da una borgarese. L'appello sui social
RIVAROLO CANAVESE - Otto gattini appena nati abbandonati dentro un bidone dell'immondizia
RIVAROLO CANAVESE - Otto gattini appena nati abbandonati dentro un bidone dell
E' di nuovo allarme maltrattamenti sugli animali a Rivarolo Canavese dove oggi pomeriggio le volontarie de «I gatti delle Vibrisse onlus» hanno salvato da morte certa otto gattini appena nati che qualche idiota ha gettato in un cassonetto..
RIVARA - Veleno nelle ciotole per ammazzare i gatti: i volontari denunciano il caso ai carabinieri
RIVARA - Veleno nelle ciotole per ammazzare i gatti: i volontari denunciano il caso ai carabinieri
Qualche settimana fa la stessa associazione aveva segnalato minacce ai volontari e atti vandalici da parte di ignoti, indispettiti dalla presenza dei gatti. E dire che erano stati proprio i residenti a chiamare i volontari di Rivarolo...
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore