MONTANARO - Volpi uccise e mutilate per il commercio illegale delle code - FOTO

| Le foto delle volpi, postate subito dopo l'epifania su diversi gruppi Facebook, hanno fatto immediatamente il giro dei social network, provocando una inevitabile ondata di rabbia e disappunto. Gli autori rischiano fino a 4 anni di carcere

+ Miei preferiti
MONTANARO - Volpi uccise e mutilate per il commercio illegale delle code - FOTO
Non sono state uccise per caso da qualche bracconiere. Le due volti trovate morte qualche settimana fa in un bosco tra Montanaro e Chivasso, nella zona tra la frazione Pogliani e le cave Ronchi, sarebbero state uccise e mutilate per uno scopo ben preciso. E' quanto hanno accertato i carabinieri forestali che si stanno occupando delle indagini del caso. Entrambi gli animali, oltre a essere appesi con delle corde, erano stati mutilati della coda. Per questo motivo, gli inquirenti stanno seguendo una pista ben precisa, che porta dritta al commercio illegale delle code di volpe, ritenute molto pregiate dagli amanti delle pellicce.

Le foto delle volpi, postate subito dopo l'epifania su diversi gruppi Facebook, hanno fatto immediatamente il giro dei social network, provocando una inevitabile ondata di rabbia e disappunto. Ma se, in un primo momento, si era ipotizzata l'azione di qualche allevatore della zona, forse indispettito dagli attacchi e dalla presenza delle volpi vicino alle aziende agricole, adesso le indagini dei carabinieri forestali sembrano mettere quella barbara doppia uccisione sotto una luce diversa, se possibile ancor più cruenta.

L'ipotesi di reato formulata dalla procura di Ivrea è di uccisione di animale, che prevede una pena fino a quattro anni di reclusione. I corpi delle povere bestie sono stati trasportati all'Istituto zooprofilattico di Torino per le analisi del caso.

Galleria fotografica
MONTANARO - Volpi uccise e mutilate per il commercio illegale delle code - FOTO - immagine 1
MONTANARO - Volpi uccise e mutilate per il commercio illegale delle code - FOTO - immagine 2
QCuccioli
CANAVESE - Attacchi dei lupi: chiesti più soldi per i rimborsi agli allevatori danneggiati
CANAVESE - Attacchi dei lupi: chiesti più soldi per i rimborsi agli allevatori danneggiati
Il tema delle predazioni di animali domestici da parte dei lupi è stato affrontato dal Consiglio metropolitano, che nella seduta di mercoledì 13 febbraio ha approvato all’unanimità una mozione
CUORGNE' - Addio a Dana, il cane che visse otto mesi con gli stambecchi
CUORGNE
La storia di Dana è diventata un libro per bambini. Una fiaba che è un inno alla tenacia, alla costanza, alla voglia di non arrendersi mai
PARCO GRAN PARADISO - Tutte e tre le coppie di Gipeto hanno portato a termine la deposizione delle uova
PARCO GRAN PARADISO - Tutte e tre le coppie di Gipeto hanno portato a termine la deposizione delle uova
Si tratta di un'importante conferma di presenza del grande avvoltoio nel Parco, estintosi sulle Alpi a causa della persecuzione umana agli inizi del secolo scorso
CERESOLE REALE - E' morto il camoscio recuperato sul ghiaccio dai vigili del fuoco
CERESOLE REALE - E
Purtroppo non ce l'ha fatta il camoscio Camillo, salvato martedì scorso dai vigili del fuoco sul ghiaccio del lago di Ceresole Reale
MONTANARO - Un incontro per imparare a capire cani e gatti
MONTANARO - Un incontro per imparare a capire cani e gatti
Ospite dell'associazione La Rosa dei 20 la veterinaria comportamentalista Daniela Portaleone. Incontro ad ingresso libero
RIBORDONE - Appello per Vinc, scomparso nel nulla in montagna
RIBORDONE - Appello per Vinc, scomparso nel nulla in montagna
L'ultimo avvistamento risale a prima di Natale nei pressi del lago dell'Eugio. Per avvistamenti o segnalazioni è possibile contattare il numero 347/7187709
CANAVESE - Allarme cinghiali: la Coldiretti chiede «un piano per la gestione»
CANAVESE - Allarme cinghiali: la Coldiretti chiede «un piano per la gestione»
Negli ultimi sei anni in tutto il Piemonte ci sono stati 7000 incidenti stradali con il coinvolgimento di selvatici, tra cui cinghiali nel 40,8% dei casi
RIVAROLO CANAVESE - Appello per ritrovare la gatta Timi - FOTO
RIVAROLO CANAVESE - Appello per ritrovare la gatta Timi - FOTO
Sono in corso le ricerche di una gatta di nome Timi, persa venerdì mattina 28/12/2018 a Rivarolo Canavese in zona Gave-Bogo al confine con Ozegna
CANAVESE - Divieto di pesca del Temolo e del Luccio
CANAVESE - Divieto di pesca del Temolo e del Luccio
«Il divieto si è reso necessario - precisa la Consigliera Azzarà - in quanto entrambe le specie sono classificate a grave rischio di estinzione in Piemonte e occorre a tutti i costi evitarne la scomparsa»
RIVAROLO - Botti vietati a Natale e Capodanno: ordinanza del sindaco Rostagno
RIVAROLO - Botti vietati a Natale e Capodanno: ordinanza del sindaco Rostagno
Su tutto il territorio comunale sarà vietato far esplodere botti e fuochi d'artificio. Multe fino a 500 euro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore